strage

22.07.2016

Il mare di pietra

Il mare di pietra

Sintesi di un discorso tenuto dal responsabile del “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” venerdì 22 luglio 2016 in piazzale Gramsci a Viterbo   Questo dobbiamo dirci Questo dobbiamo dirci: che la strage nel Mediterraneo è conseguenza della decisione degli stati europei di impedire l’ingresso nei nostri paesi… »

18.01.2016

L’ Isil inonda di sangue la città di Dayr az Zor

L’ Isil inonda di sangue la città di Dayr az Zor

Queste ultime ore, scandite da continui aggiornamenti su attacchi terroristici in Medio Oriente, hanno visto la domenica del 17 gennaio 2016 sprofondare in un vero e proprio bagno di sangue. Da anni non si si arrivava a cifre così drammatiche in sole ventiquattro ore. L’agenzia del territorio Sana confermerebbe che… »

04.10.2015

Da Lampedusa a Kunduz

Da Lampedusa a Kunduz

Si è svolto sabato 3 ottobre 2015 a Viterbo presso il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” un incontro di commemorazione delle vittime della strage di Lampedusa del 3 ottobre 2013. Nel corso dell’incontro il responsabile della struttura nonviolenta viterbese, Peppe Sini, ha sottolineato la necessità… »

22.04.2015

Dinanzi alla prefettura

Dinanzi alla prefettura

[Ricostruite a memoria queste sono alcune cose dette parlando a braccio il 21 aprile 2015 a Viterbo in piazza del Comune dinanzi alla prefettura in occasione della Giornata di mobilitazione nazionale per fermare la strage nel Mediterraneo]   Cinque storie io so.   Nella prima un uomo nudo e coperto… »

11.02.2015

Amnesty invita l’Unione Europea a vergognarsi

Amnesty invita l’Unione Europea a vergognarsi

A seguito della notizia della morte di almeno 300 persone al largo dell’isola di Lampedusa, Amnesty International ha dichiarato che l’Unione europea e i suoi stati membri devono abbassare la testa per la vergogna. “Con questa nuova tragedia si sono avverati i nostri peggiori timori sulla fine dell’operazione di ricerca… »

11.01.2015

“Pecunia non olet” ovvero il denaro non ha odore

“Pecunia non olet” ovvero il denaro non ha odore

Solo due giorni dopo l’attentato sono cominciate ad apparire sui  siti di vendita on line magliette, borse profumi cappelli e molto altro con la scritta “Je suis Charlie”  contemporaneamente le quotazioni  delle vecchie edizioni del giornale di Charlie Hebdo hanno cominciato a salire vertiginosamente su E-bay. »

17.12.2014

Pakistan: il giorno dopo il massacro, il Paese tenta di reagire

Pakistan: il giorno dopo il massacro, il Paese tenta di reagire

Il giorno dopo il massacro di 132 studenti e di nove tra docenti e personale di sicurezza, in una scuola amministrata dai militari nella grande città settentrionale di Peshawar, in Pakistan è il giorno della reazione e delle polemiche. Mentre il paese reagisce con tre giorni di lutto… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.