Asia

10.03.2017

Tibet: 58° anniversario della rivolta popolare. La Cina continua a ignorare i diritti umani dei Tibetani

Tibet: 58° anniversario della rivolta popolare. La Cina continua a ignorare i diritti umani dei Tibetani

Tibet: 58. anniversario della rivolta popolare (10.3.1959) La Cina continua a ignorare i diritti umani dei Tibetani   In occasione del 58esimo anniversario della sollevazione popolare in Tibet, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) accusa il governo cinese di portare avanti il proprio concetto di “sviluppo” violando sistematicamente i diritti… »

07.03.2017

Thailandia, ritirata la denuncia per diffamazione contro tre attivisti

Thailandia, ritirata la denuncia per diffamazione contro tre attivisti

Il Comando delle operazioni di sicurezza interna, altisonante nome di un tribunale militare thailandese, ha annunciato il ritiro della denuncia per diffamazione e violazione della legge sui reati informatici a carico di due attiviste, Anchana Heemmina e Pornpen Khonlachonkiet – quest’ultima anche dirigente di Amnesty International, a sinistra nella foto… »

05.03.2017

Bangladesh, rilasciato dopo sei mesi di sparizione

Bangladesh, rilasciato dopo sei mesi di sparizione

Humam Quader Chowdhury, rapito il 4 agosto 2016 da uomini in borghese a Dacca, la capitale del Bangladesh, è stato rilasciato il 2 marzo a due passi dalla sua abitazione. Per sei mesi, i suoi familiari non avevano avuto alcuna notizia di lui e temevano fosse morto. Chowdhury, militante dell’opposizione,… »

28.02.2017

La demonetizzazione in India: cresce la protesta

La demonetizzazione in India: cresce la protesta

L’8 novembre 2016 il primo ministro indiano Narendra Modi annunciò la decisione del governo  di demonetizzare le banconote di 500 e 1000 rupie, che insieme costituiscono l’86 per cento della  moneta nazionale indiana. Modi invocò il patriottismo e dichiarò che questa mossa era necessaria per distruggere la corruzione, il denaro… »

27.02.2017

Malaysia, salvato dall’impiccagione: era stato condannato per 600 grammi di cannabis

Malaysia, salvato dall’impiccagione: era stato condannato per 600 grammi di cannabis

Dopo oltre 13 anni di carcere, di cui otto trascorsi in attesa dell’esecuzione, Shahrul Izani bin Suparman ha avuto salva la vita grazie alla commutazione della condanna alla pena capitale da parte delle autorità della Malaysia. Nel settembre 2003 l’uomo, all’epoca 19enne, era stato fermato a un posto di blocco… »

23.02.2017

Scarcerato il primo attivista russo condannato per la legge sulle manifestazioni

Scarcerato il primo attivista russo condannato per la legge sulle manifestazioni

Il 22 febbraio, su decisione della Corte Suprema della Russia, è tornato in libertà Ildar Dadin, il primo attivista condannato sulla base degli emendamenti del 2014 alla legge sulle manifestazioni. Dadin, già agli arresti domiciliari dal 30 gennaio al 7 dicembre 2015, era stato condannato a tre anni di carcere… »

22.02.2017

Uzbekistan, giornalista libero dopo 18 anni

Uzbekistan, giornalista libero dopo 18 anni

Dall’Uzbekistan ecco la notizia che aspettavamo dalla fine del secolo scorso: Muhammad Bekzhanov non è più il giornalista in carcere da più tempo al mondo. Bekzhanov era in prigione dal luglio 1999, con la falsa accusa di aver collaborato all’organizzazione di una serie di attentati orditi dall’esilio dal capo del… »

21.02.2017

Greenpeace chiede controlli e rispetto per le vittime di Fukushima

Greenpeace chiede controlli e rispetto per le vittime di Fukushima

Ad un un anno dalla cessazione delle compensazioni economiche ai cittadini evacuati, il governo giapponese ritirerà – non più tardi del 31 marzo prossimo – l’ordine di evacuazione per 6 mila cittadini da Ii​tate, villaggio che si trova a nord ovest dei reattori distrutti della centrale nucleare di Fukushima… »

13.02.2017

Rohingya: il popolo che nessuno vuole

Rohingya: il popolo che nessuno vuole

Sono circa 800.000 mila i Rohingya che vivono in Myanmar e in particolare nello stato del Rakhine, da dove nel 2012 è partita un’ondata di violenze che ha fatto centinaia di vittime tra questa minoranza musulmana, che la maggioranza buddista detesta e che il governo mal sopporta e considera… »

09.02.2017

La Civil March for Aleppo raggiunge Vienna

La Civil March for Aleppo raggiunge Vienna

La Civil March for Aleppo è un movimento civile che attraversa l’Europa lungo la rotta dei rifugiati ed è diretto in Siria. Si tratta di un’iniziativa di solidarietà, che allo stesso tempo incoraggia i partecipanti ad attivarsi per i profughi, la pace e la società civile in Siria. La marcia… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.