Popoli originari

17.08.2017

I domiciliari a Milagro Sala

I domiciliari a Milagro Sala

Il governo argentino ha aspettato fino a dopo le elezioni per rispettare le disposizioni della CIDH (Commissione Inter-Americana sui Diritti Umani). Lo fa dopo la scadenza e nel peggiore modo possibile. La magistratura jujeña ha stabilito che a Milagro Sala siano concessi gli arresti domiciliari. Per continuare la tortura della leader sociale, è… »

10.08.2017

Honduras: bloccata la costruzione della centrale idroelettrica Agua Zarca

Honduras: bloccata la costruzione della centrale idroelettrica Agua Zarca

La Banca Olandese di Sviluppo (FMO) e il Fondo Finlandese per la Cooperazione Industriale (FINNFUND) hanno ritirato definitivamente il loro appoggio al progetto idroelettrico Agua Zarca, realizzato da Desarrollo Energéticos Sociedad Anónima (DESA). E’ questo il controverso progetto che è costato la vita a Berta Cáceres, l’attivista indigena ambientalista assassinata brutalmente più… »

07.08.2017

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni: i diritti dei 6.000 popoli indigeni solo sulla carta

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni: i diritti dei 6.000 popoli indigeni solo sulla carta

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni (9 agosto), 10 anni della Dichiarazione ONU per i Popoli indigeni – I diritti dei 6.000 popoli indigeni sono ancora solo sulla carta In occasione della Giornata internazionale dei Popoli indigeni (9 agosto) e a dieci anni dalla Dichiarazione… »

06.07.2017

Diritti dei popoli indigeni: tra negazioni e riabilitazioni

Diritti dei popoli indigeni: tra negazioni e riabilitazioni

Lo scorso 2 giugno quasi 250 abitazioni del popolo Jumma, gli abitanti indigeni delle Colline Chittagong del Bangladesh, sono state rase al suolo dal fuoco appiccato da alcuni coloni bengalesi dopo il ritrovamento del corpo senza vita di un motociclista bengalese, Nurul Islam Nayon. La popolazione locale ha accusato gli Jumma del decesso. L’incendio che ha… »

29.06.2017

Una donna indigena candidata alle elezioni presidenziali messicane?

Una donna indigena candidata alle elezioni presidenziali messicane?

Lei è María de Jesús Patricio Martínez, detta Marichuy, messicana appartenente al popolo Nahua, una delle quasi sessanta etnie indigene presenti oggi in Messico. E’ nata nella comunità a Tuxpan, nello stato di Jalisco, al tempo in cui la luce elettrica e la pavimentazione stradale lambivano solo la parte più bassa del paese. Le case erano… »

24.06.2017

Aborigeni australiani: un popolo in estinzione a causa del razzismo

Aborigeni australiani: un popolo in estinzione a causa del razzismo

Nel corso della mia vita sono entrata in contatto con etnie difficilmente avvicinabili ma non ho mai incontrato una tribù indigena in loco. E’ un sogno nel cassetto che spero prima o poi di esaudire. Le popolazioni indigene mi affascinano perché trovo incredibile, non solo curioso, che siano riuscite a… »

17.06.2017

Rafael Gonzalez alias Tufawon, protettore dell’acqua di Standing Rock: l’hip-hop come canale per il cambiamento sociale

Rafael Gonzalez alias Tufawon, protettore dell’acqua di Standing Rock: l’hip-hop come canale per il cambiamento sociale

In occasione del giro europeo dei protettori dell’acqua di Standing Rock abbiamo avuto occasione di incontrare il giovane rapper e attivista Rafael Gonzalez alias Tufawon. In questa intervista intensa e coinvolgente, Rafael parla della sua esperienza in prima linea negli accampamenti sorti intorno al cantiere dell’oleodotto Dakota Access e del… »

15.06.2017

Vittoria legale dei Sioux di Standing Rock contro l’oleodotto Dakota Access

Vittoria legale dei Sioux di Standing Rock contro l’oleodotto Dakota Access

Mercoledì la tribù Sioux di Standing Rock ha ottenuto in un tribunale federale un’importante vittoria legale, che potrebbe portare alla chiusura dell’oleodotto Dakota Access. Il giudice distrettuale di Washington, D.C James Boasberg ha sentenziato che l’amministrazione Trump non ha realizzato uno studio ambientale adeguato al riguardo, dopo l’ordine impartito dal… »

11.06.2017

Perché formare un comitato tedesco per la libertà di Milagro Sala?

Perché formare un comitato tedesco per la libertà di Milagro Sala?

Nell’ambito della campagna internazionale che si impegna per la liberazione di Milagro Sala in Argentina, si è appena formato anche un comitato tedesco, che si aggiunge alla lista sempre crescente dei diversi comitati in tutto il mondo. Essi sono presenti oltre che in Argentina anche in Brasile, Perù, Messico, Canada,… »

11.06.2017

I Protettori dell’Acqua scrivono a Intesa SanPaolo

I Protettori dell’Acqua scrivono a Intesa SanPaolo

Egregio Dott. Carlo Messina, Amministratore Delegato di  Intesa SanPaolo Ci rivolgiamo pubblicamente a lei per attirare l’attenzione  sulla situazione tuttora in evoluzione dell’oleodotto Dakota Access, un progetto da 3,8 miliardi di dollari costruito illegalmente su terreni protetti dai trattati di Fort Laramie del 1851 e del 1868, violando la Costituzione… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.