East Journal

East Journal

31.07.2019

RUSSIA: Perché nessuno spegne gli incendi in Siberia?

RUSSIA: Perché nessuno spegne gli incendi in Siberia?

“La situazione in Siberia è catastrofica”. Con queste parole Grigorij Kuksin, responsabile della sezione antincendi di Greenpeace Russia, commenta gli incendi che, da circa dieci giorni, stanno mettendo in ginocchio un’area molto estesa del paese. Si parla di circa tre milioni di ettari di foreste in fiamme, soprattutto nelle… »

24.07.2019

I nazionalisti assaltano il Pride a Bialystok, ma la Polonia è anche altro

I nazionalisti assaltano il Pride a Bialystok, ma la Polonia è anche altro

Lo scorso 20 luglio oltre ottocento manifestanti hanno marciato a Bialystok per chiedere uguaglianza e diritti per la comunità Lgbt. Si è trattato del primo pride per la città più grande della Polonia orientale, organizzato nell’ambito delle manifestazioni sullo stesso tema che hanno coinvolto numerose città polacche negli ultimi… »

22.07.2019

Balcani: La Croazia respinge illegalmente i migranti

Balcani: La Croazia respinge illegalmente i migranti

A guardare le vicende del nostro paese sembra che i flussi migratori verso l’Europa riguardino esclusivamente l’Italia e l’arrivo dei barconi provenienti dalle coste libiche. Questa visione è stata sostenuta, a partire dal 2016, dalla chiusura della rotta balcanica che ha ridotto considerevolmente gli arrivi via terra. Eppure, negli ultimi mesi, una delle frontiere sudorientali dell’Europa,… »

26.06.2019

Bosnia, un paese senza governo, di nuovo

Bosnia, un paese senza governo, di nuovo

Sono passati otto mesi dalle ultime elezioni in Bosnia Erzegovina e non si è ancora giunti ad un accordo per la formazione di un nuovo esecutivo. Allo stato attuale, le posizioni divergenti dei partiti bosniaci in merito al processo di adesione della Bosnia Erzegovina alla NATO sono tra gli… »

24.04.2019

Bosnia: Il Gay Pride a Sarajevo, tra speranze e pregiudizi

Bosnia: Il Gay Pride a Sarajevo, tra speranze e pregiudizi

La Bosnia Erzegovina avrà il suo Gay Pride: sarà l’8 settembre e sarà, soprattutto, il primo nella storia del paese. La Bosnia si allinea così agli altri paesi balcanici, ultimo in ordine di tempo il Kosovo, dove la prima marcia si è svolta nell’ottobre del… »

03.04.2019

Polonia: i nazionalisti ultracattolici di Radio Maryja lasciano il PiS di Kazcynski

Polonia: i nazionalisti ultracattolici di Radio Maryja lasciano il PiS di Kazcynski

Nelle ultime settimane un terremoto nel PiS (Diritto e Giustizia) ha spostato a destra l’asse della politica polacca. Il partito conservatore, nazionalista e euroscettico che governa la Polonia dal 2015 ha infatti subito la scissione della sua ala destra, legata agli ambienti tradizionalisti della Chiesa cattolica, che ha formato,… »

31.03.2019

Slovacchia: Čaputová vince al ballottaggio

Slovacchia: Čaputová vince al ballottaggio

L’avvocatessa e ambientalista Zuzana Čaputová ha vinto il secondo turno delle elezioni presidenziali slovacche, tenutesi lo scorso 30 marzo. Con il 58% dei voti, ha sconfitto nettamente il suo avversario politico Maroš Šefčovič, commissario europeo per l’energia, che ha raggiunto solo il 42%. Ambientalismo e lotta alla corruzione Un volto… »

20.03.2019

Russia, condannato un attivista ceceno

Russia, condannato un attivista ceceno

Il 18 marzo, l’attivista per i diritti umani Oyub Titiyev è stato condannato a quattro anni di reclusione con l’accusa di possesso illecito di marijuana. A stabilirlo è stato il giudice Madina Zainetdinova del tribunale di Shali, nella Repubblica Cecena della Federazione Russa. Titiyev era stato… »

20.02.2019

Ungheria: Anche l’Accademia delle Scienze sotto attacco

Ungheria: Anche l’Accademia delle Scienze sotto attacco

Il 12 febbraio, centinaia di ricercatori e scienziati hanno creato una catena umana di fronte all’edificio dell’Accademia delle Scienze a Budapest, per simboleggiare la difesa dell’istituzione dal recente attacco del governo. Quale attacco? “Cari colleghi e amici, Mai avrei immaginato di dover iniziare un appello per la causa… »

22.01.2019

Ungheria: Il sindacato sfida il governo sulla “legge schiavitù”

Ungheria: Il sindacato sfida il governo sulla “legge schiavitù”

Sabato 19 gennaio si è svolta la manifestazione generale indetta dai sindacati ungheresi in segno di protesta rispetto all’approvazione di quella che le opposizioni hanno soprannominato “legge schiavitù”. Al grido di “Chiudiamo il paese”, i manifestanti hanno marciato a Budapest, Sopron, Debrecen, Székesfehérvár, Keszthely e convogli di auto hanno rallentato… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.