Medio Oriente

12.08.2018

Turchia: una crisi annunciata

Turchia: una crisi annunciata

La crisi turca non è un fulmine a ciel sereno e benché sembri una crisi valutaria, in realtà è una crisi debitoria. La Turchia è una vittima predestinata del così detto quantitative easing, la manovra intrapresa a partire dal 2008 dalle principali banche centrali occidentali con l’obiettivo di rianimare… »

11.08.2018

UNICEF: Yemen: dal 2015 quasi 2.400 bambini sono stati uccisi, più di 3.600 feriti e migliaia di vite innocenti distrutte

UNICEF: Yemen: dal 2015 quasi 2.400 bambini sono stati uccisi, più di 3.600 feriti e migliaia di vite innocenti distrutte

Dichiarazione del Direttore generale dell’UNICEF Henrietta Fore “Il terribile attentato   ad un autobus di Sa’ada, nello Yemen, che, secondo quanto riferito, ha ucciso e mutilato decine di bambini, segna un livello davvero basso nella brutale guerra del paese. La questione ora è se sarà anche un punto… »

10.08.2018

Bombe sullo Yemen: il silenzio sul voltafaccia del M5S

Bombe sullo Yemen: il silenzio sul voltafaccia del M5S

Ieri in Yemen nuova strage della Coalizione a guida saudita. E’ stato colpito uno scuolabus e sono morti 29 bambini, in massima parte sotto i dieci anni secondo Avvenire, che ha dedicato l’ apertura di prima pagina a “Stragi di innocenti”  segnalando anche sette bambini iracheni annegati nell’ Egeo. »

09.08.2018

Copione rispettato: missili su Israele, bombardamento su Gaza

Copione rispettato: missili su Israele, bombardamento su Gaza

Possiamo ben dire “noi lo sapevano”. Sapevamo che il copione anche stavolta sarebbe stato rispettato. Possiamo dirlo per averlo scritto, su questa stessa testata, proprio ieri per l’ultima volta. Il copione consisteva nell’ottenere la risposta armata contro Israele da parte della resistenza gazawa provocata dalle uccisioni gratuite e dai bombardamenti… »

08.08.2018

Manifestazione a Tel Aviv contro Israele Stato nazionale degli ebrei

Manifestazione a Tel Aviv contro Israele Stato nazionale degli ebrei

Pochi giorni fa 40 mila persone, ebrei, palestinesi e drusi, hanno manifestato a Tel Aviv contro la legge recente per cui Israele diventa Stato nazionale degli ebrei. Una protesta che quasi nessuno ha avuto il coraggio di raccontare. Sapete perché? Perché dimostra una cosa semplice: provenienze, religioni, lingue diverse possono convivere… »

06.08.2018

Divulgazione scientifica sotto occupazione

Divulgazione scientifica sotto occupazione

Betlemme. Si è conclusa ieri, con un grande successo, l’esibizione scientifica di Sunshine4Palestine, una piccola ong che, come intuibile dal nome, ha a cuore la Palestina e lo ha dimostrato a partire dal 2014, poco dopo la sua costituzione, sviluppando un progetto per fornire elettricità a un ospedale… »

29.07.2018

Nuovo attentato terroristico a nord di Gaza

Nuovo attentato terroristico a nord di Gaza

Un missile lanciato su un gruppo di giovani durante un raid aereo uccide due ventiquattrenni a est di Jabalia. Il terrorismo con cui Gaza è costretta a fare i conti lascia il mondo silente o distratto. I media di massa, che nella società dello spettacolo hanno la funzione di creare… »

29.07.2018

Iran deal: quello che era vietato all’Iran, ma consentito al Brasile

Iran deal: quello che era vietato all’Iran, ma consentito al Brasile

Il cinico principio dei “due pesi e due misure” è stato da sempre alla base della politica e dei rapporti internazionali. Non ne è esente la questione dell’Iran, inasprita strumentalmente da Trump, in evidente combutta con Israele, ed anche con l’Arabia Saudita. Quello che quasi nessuno sa… »

29.07.2018

Non si arresta la street art

Non si arresta la street art

“Troviamo semplicemente assurdo e immotivato l’arresto di uno street artist la cui unica colpa è stata quella di ritrarre il volto di Ahed Tamimi: chiediamo alle autorità Israeliane l’immediata liberazione di Jorit”. Così Enrico Panini, segretario nazionale del movimento demA, movimento che ha partecipato questa mattina al presidio… »

29.07.2018

Israele scarcera Ahed Tamimi tre settimane prima della fine della pena

Israele scarcera Ahed Tamimi tre settimane prima della fine della pena

Ahed Tamimi, l’attivista palestinese di 17 anni condannata a otto mesi per aver spintonato e preso a schiaffi e calci due soldati israeliani, è stata rilasciata il 29 luglio insieme alla madre Nariman con 21 giorni di anticipo sulla fine della pena. Come si ricorderà, Ahed Tamimi era… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


App Pressenza

App Pressenza

Diritti all'informAZIONE

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.