America Centrale

23.01.2021

Yo sí puedo (Io posso): un metodo di alfabetizzazione che fa la differenza

Yo sí puedo (Io posso): un metodo di alfabetizzazione che fa la differenza

Il metodo di alfabetizzazione cubano “Yo sí puedo” (Io posso) è approdato a Panama nel 2007 donando la speranza a decine di migliaia di persone. Riconosciuto per la sua efficacia dalle organizzazioni internazionali, il programma è stato realizzato nell’ambito dell’iniziativa “Muévete por Panama” (Impegno per Panama) e finora ne hanno… »

20.01.2021

Honduras: l’esodo della disperazione

Honduras: l’esodo della disperazione

Sono diverse migliaia gli honduregni e honduregne – tante famiglie con bambini – che nella notte tra giovedì e venerdì scorso si sono riuniti nel terminal degli autobus della città di San Pedro Sula e hanno intrapreso un lungo e pericoloso viaggio verso gli Stati Uniti, fuggendo dalla miseria, dalla… »

19.01.2021

Migranti, in Guatemala gas lacrimogeni per fermare la carovana diretta negli Usa

Migranti, in Guatemala gas lacrimogeni per fermare la carovana diretta negli Usa

I media internazionali riferiscono che circa 7.000 persone sono partite dall’Honduras solo negli ultimi otto giorni. Gas lacrimogeni, manganelli e blocchi di cemento lungo le strade: così esercito e polizia del Guatemala hanno fermato una carovana di migranti partita dall’Honduras e diretta verso gli Stati Uniti. E’ accaduto nel fine… »

27.12.2020

America plurinazionale: la via verso un’integrazione democratica dei popoli

America plurinazionale: la via verso un’integrazione democratica dei popoli

Il 18 e 19 dicembre, presso la sede dell’UNASUR a San Benito (Cochabamba), si è tenuto “l’incontro dei popoli e delle organizzazioni dell’Abya Yala (nome aborigeno dell’America) per la costituzione di un’America plurinazionale”. La riunione… »

19.12.2020

Le operaie della Florenzi e il filo della resistenza

Le operaie della Florenzi e il filo della resistenza

Ognuna di loro doveva cucire, stirare e impacchettare 25 camici da medico per ciascuna delle otto ore di lavoro. La paga giornaliera era di 9,87 dollari. Ogni camice prodotto nella maquiladora Florenzi della capitale salvadoregna veniva pagato alle operaie 5 centesimi ma veniva venduto su Amazon a 30 dollari. A marzo,… »

18.12.2020

Rita Segato: la democrazia deve diventare femminista

Rita Segato: la democrazia deve diventare femminista

“La ‘vera democrazia esistente’ come la conosciamo soffre di due grandi problemi che ne ostacolano lo sviluppo: uno è il razzismo, poiché l’idea di differenti gruppi etnici è modellata da una ‘prospettiva coloniale’; l’altro è il conflitto di genere, che viene trasportato da una generazione all’altra e che… »

17.12.2020

Tributo – 90 anni dell’Istituto Ibero-americano a Berlino (IAI)

Tributo – 90 anni dell’Istituto Ibero-americano a Berlino (IAI)

Dopo un iniziale squilibrio in linea con le circostanze dell’epoca, l’IAI ha proseguito su un percorso che ha riportato la Germania in un posto rispettabile nella comunità mondiale dalla seconda guerra mondiale. Il Consiglio di amministrazione dell’Istituto segue le orme del periodo dei Lumi nello spirito di Alexander von Humboldt. »

14.12.2020

Honduras: “Li rivogliamo vivi! Verità e giustizia adesso!”

Honduras: “Li rivogliamo vivi! Verità e giustizia adesso!”

In occasione della Giornata mondiale dei diritti umani, l’Organizzazione fraterna nera honduregna (Ofraneh) ha organizzato il seminario virtuale “Sparizione forzata in Honduras: il caso Triunfo de la Cruz”. Tra pochi giorni si compiranno cinque mesi dalla sparizione forzata di quattro attivisti della… »

07.12.2020

Il ruolo attivo del Costa Rica nel disarmo: un caso di demilitarizzazione

Il ruolo attivo del Costa Rica nel disarmo: un caso di demilitarizzazione

Il 1° dicembre è stato il 72° anniversario della decisione straordinaria del Costa Rica di abolire le sue forze armate. Il dottor Carlos Umaña, costaricano della Campagna Internazionale per l’Abolizione delle Armi Nucleari (ICAN), ne spiega il contesto e riflette sul significato di questa azione, sul reale valore di risolvere… »

26.11.2020

Guatemala: la pazienza è finita

Guatemala: la pazienza è finita

Sabato scorso il Guatemala è sceso in piazza per chiedere le dimissioni del presidente Alejandro Giammattei e della giunta direttiva del Congresso. L’approvazione furtiva di una legge di bilancio di quasi 13 miliardi di dollari che fa schizzare il debito pubblico, taglia sanità, istruzione, fondi per… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.