Murat Cinar

Uno dei figli di Costantino (non il tronista), nasce nel 1981. Frutto d'amore di una coppia immigrata nella ex città ottomana, lei da Sebastia (Turchia) lui da Batum (Georgia). Cresciuto a due passi dalla vecchia Pera, tra le culture armena ed ebrea. Appassionato di fotografia, cinema, politica ed inevitabilmente giornalismo. Dopo una breve avventura accademica in Finanza Internazionale atterra in Italia nel lontano 2001, prima a Siena poi a Torino, con il desiderio di studiare giornalismo, ma finisce col frequentare il Dams, Cinema e Televisione. Si specializza in riprese e montaggio video, fotografia e, ultimamente, web marketing. Il giornalismo, con tempo che passa, resta in secondo piano, ma non lo abbandona mai. Attualmente e saltuariamente scrive in Turchia per la rivista nazionale KaosGL, per il quotidiano nazionale Birgun e per vari portali di notizie indipendenti come Bianet, Sol e Sendika. In Italia ha scritto per Il Manifesto ed E-il mensile. E' uno dei fondatori del freepress mensile Glob011 e collabora ancora oggi con BabelMed, Prospettive Altre e Pressenza. Finché riesce a ricavare un po' di ossigeno dalla città e qualche ora libera dal lavoro prova a scrivere racconti, non di rado ironici, tratti da ciò che osserva e sperimenta. Cerca di arricchire il suo cammino con Shiatsu, TaiChi e la passione per il Fenerbahçe

05.08.2019

Siriani in Turchia: Lavoro minorile e tratta delle donne (2)

Siriani in Turchia: Lavoro minorile e tratta delle donne (2)

In Turchia vivono attualmente 3 milioni 630 mila e 575 rifugiati siriani e soltanto 31.000 di questi hanno un permesso di lavoro che gli permette di avere un impiego legale. Dunque cosa fanno tutti gli altri per sopravvivere? In questi anni, dal 2010, sono stati realizzati diversi lavori di approfondimento… »

30.07.2019

Siriani in Turchia: una storia di sfruttamento lavorativo e politico e di manipolazione mediatica – 1

Siriani in Turchia: una storia di sfruttamento lavorativo e politico e di manipolazione mediatica – 1

Pubblichiamo il primo di cinque  articoli sulla situazione dei rifugiati siriani in Turchia. Quanti sono? Secondo i dati ufficiali, comunicati l’11 luglio di quest’anno dalla Presidenza Generale per la Gestione dell’Immigrazione, parte del Ministero degli Interni, sul territorio nazionale turco vivono 3 milioni 630 mila e 575 cittadini siriani. »

15.07.2019

Turchia: la resistenza ironica di Selahattin Demirtas

Turchia: la resistenza ironica di Selahattin Demirtas

Selahattin Demirtas, l’ex co-presidente del Partito Democratico dei Popoli (HDP), si trova in carcere da circa 3 anni. E’ stato arrestato nel mese di novembre del 2016 con una serie di accuse tra cui quella di “agire per il conto di organizzazioni terroristiche”. In tribunale sia lui che i suoi… »

14.07.2019

Algeria tra autunni e primavere di Karim Metref

Algeria tra autunni e primavere di Karim Metref

Karim Metref, giornalista/educatore, ha pubblicato il suo terzo libro con la casa editrice Multimage. Come si capisce dal titolo dell’opera, “Algeria tra autunni e primavere. Capire quello che succede oggi con le storie di 10 eventi e 10 personaggi”, si tratta di un libro importante per comprendere… »

09.07.2019

Turchia, la condanna della Cedu: Demirtas svela il complotto giuridico e politico

Turchia, la condanna della Cedu: Demirtas svela il complotto giuridico e politico

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, CEDU, ha condannato il governo turco a 2.500€ di risarcimento per aver violato il diritto alla libera espressione arrestando Selahattin Demirtas, l’ex co-presidente del Partito Democratico dei Popoli che si trova in carcere da circa 3 anni. Secondo il giornalista Kayhan Karaca, corrispondente a… »

30.06.2019

Istanbul Pride, violenza della polizia ma anche sostegno delle opposizioni

Istanbul Pride, violenza della polizia ma anche sostegno delle opposizioni

Dopo Izmir, Mersin e Antalya anche la prefettura di Istanbul ha seguito la tradizione. Quindi anche quest’anno non è stato permesso alle persone di sfilare lungo le strade della città per rivendicare pubblicamente i propri diritti e riaffermare la propria visibilità. In sintesi, la motivazione della prefettura della vecchia Costantinopoli… »

24.06.2019

Turchia: a Istanbul la vittoria bis di Ekrem Imamoglu apre la via del cambiamento

Turchia: a Istanbul la vittoria bis di Ekrem Imamoglu apre la via del cambiamento

Il 23 giugno si sono svolte le elezioni amministrative a Istanbul per la seconda volta nel giro di due mesi. Quelle precedenti, del 31 marzo, erano state annullate con la decisione della Commissione Elettorale Suprema (YSK) per via delle “irregolarità”. Esattamente come prima, anche stavolta, ha vinto il giovane candidato… »

17.05.2019

17 maggio: la storia di Janset e la transfobia in Turchia

17 maggio: la storia di Janset e la transfobia in Turchia

17 maggio è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La Turchia risulta a essere un paese dove è a rischio la libertà d’espressione e associazione, oltre che la sicurezza degli attivisti. I crimini legati all’odio nei confronti delle persone lgbt è quasi la quotidianità… »

15.05.2019

Obiezione di coscienza in Turchia, intervista con Ercan Aktas

Obiezione di coscienza in Turchia, intervista con Ercan Aktas

Il 15 maggio è la Giornata Internazionale dell’obiezione di coscienza al servizio militare. La mia intervista con Ercan Aktas. Ercan è un obiettore di coscienza, cittadino della Repubblica di Turchia, paese in cui l’obiezione di coscienza non è riconosciuto come un diritto ma il servizio militare è un obbligo per… »

07.05.2019

Turchia: le elezioni annullate e la paura del governo

Turchia: le elezioni annullate e la paura del governo

La Commissione Elettorale ha deciso di annullare il voto amministrativo del 31 marzo nella città di Istanbul che si era concluso con la vittoria del candidato della coalizione delle opposizioni, Ekrem Imamoglu. 17 giorni dopo il voto, Imamoglu aveva ricevuto il suo incarico diventando così il nuovo sindaco della città. »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.