Murat Cinar

Uno dei figli di Costantino (non il tronista), nasce nel 1981. Frutto d'amore di una coppia immigrata nella ex città ottomana, lei da Sebastia (Turchia) lui da Batum (Georgia). Cresciuto a due passi dalla vecchia Pera, tra le culture armena ed ebrea. Appassionato di fotografia, cinema, politica ed inevitabilmente giornalismo. Dopo una breve avventura accademica in Finanza Internazionale atterra in Italia nel lontano 2001, prima a Siena poi a Torino, con il desiderio di studiare giornalismo, ma finisce col frequentare il Dams, Cinema e Televisione. Si specializza in riprese e montaggio video e fotografia. Attualmente e saltuariamente scrive in Turchia per la rivista nazionale KaosGL, per il quotidiano nazionale Birgun e per vari portali di notizie indipendenti come Bianet, SoL e Sendika. In Italia ha scritto per Il Manifesto ed E-il mensile. E' uno dei fondatori del freepress mensile Glob011 e collabora ancora oggi con BabelMed, Prospettive Altre, Caffè dei Giornalisti e Pressenza. Corrisponde per diversi canali radiofonici e televisivi come Radio Onda d'Urto, Radio Blackout, Radio Capo d'Istria, Tgcom24, Radio Città Aperta e Rai. Finché riesce a ricavare un po' di ossigeno dalla città e qualche ora libera dal lavoro cerca di arricchire il suo cammino con Shiatsu, TaiChi e la passione per il Fenerbahçe

Albania | Manifestazioni di proteste | Intervista con Arber Agalliu

Dopo l’uccisione di Klodian Rreshja, l’8 dicembre, a Tirana sono nate, in diverse città del Paese delle manifestazioni spontanee e alcune si sono concluse male, i manifestanti si sono scontrati con la polizia. L’omicidio è avvenuto durante il coprifuoco mentre…

Turchia. Pandemia, didattica a distanza e lavoro minorile

In Turchia dall’inizio della pandemia covid-19 a oggi sono stati riscontrati circa 500 mila persone positive e purtroppo circa 13 mila decessi. Il paese è stato colpito dalla seconda ondata, come in tutto il mondo, all’inizio del mese di novembre.…

Turchia, si dimette un ministro, ma non lo sa nessuno

Il 9 novembre a tarda notte il Ministro del Tesoro e del Fisco Berat Albayrak si è dimesso. La decisione è stata comunicata con un post presso il suo account ufficiale su Instagram. Contemporaneamente il suo account Twitter, molto usato…

Lesbo | Il campo rifugiati Pikpa e la lettera di Mina

Pochi giorni prima dello sgombero del campo di Pikpa, una dei residenti, Mina, ha scritto una lettera che è stata diffusa su Facebook. La lettera è stata tradotta dalla lingua farsi, con l’aiuto dell’insegnante d’Inglese di Mina (un volontario del…

Conflitto Nagorno-Karabakh: “Stiamo perdendo tutti”

“Sono passati 32 giorni dall’inizio degli scontri tra Armenia e Azerbaigian. Nonostante il terzo cessate il fuoco, gli attacchi non si sono fermati. Le perdite militari dell’Armenia superano le 1.000 persone e le perdite civili totali da entrambe le parti…

Sirkeci: il capolinea dell’Orient Express è salvo

L’ondata delle “riqualificazioni urbanistiche” avrebbe colpito anche le storiche stazioni ferroviarie Sirkeci e Haydarpaşa della città d’Istanbul ma grazie al ricorso della nuova giunta comunale per ora sono salve. Agatha Christie, mentre si alloggiava nello storico albergo Pera Palas nel…

Dichiarazione contro la guerra della gioventù azera di sinistra

Il conflitto del Nagorno–Karabakh ci accompagna dal 1988, da quando la popolazione, in gran parte armena, di questa provincia della Repubblica Socialista Sovietica dell’Azerbaigian ha chiesto l’unione con l’Armenia. La guerra che ne seguì si concluse nel 1994 con il…

Mediterraneo sia mare di pace

La tensione tra Turchia e Grecia continua a occupare la quotidianità del Mediterraneo. Esercitazioni militari, dichiarazioni nazionaliste, coinvolgimento di terze parti e un linguaggio maschilista e guerrafondaio sono, purtroppo, gli elementi più utilizzati in questo periodo. Tutto questo  per appropriarsi…

350 donne di Turchia e Grecia lanciano un appello per la pace

In mezzo alle crescenti tensioni tra Turchia e Grecia nel Mediterraneo orientale, 350 donne di entrambi i paesi hanno lanciato un appello per la pace. Nel loro appello congiunto, le donne hanno ribadito la loro “determinazione a lottare a favore…

L’incendio nel campo di Moria è il risultato dell’accordo firmato con la Turchia

Il 9 settembre sull’isola greca di Lesbo si è incendiato il campo rifugiati di Moria. Nel centro più grande d’Europa vivevano circa 13 mila persone. Serdar Degirmencioglu, professore turco in esilio, si trova da settimane sull’isola e ci racconta ciò…

1 2 3 4 5 18