Giorgio Trucchi

Giorgio Trucchi, giornalista, residente in Centro America dal 1998, è corrispondente dell'agenzia Rel UITA e collabora con diversi media internazionali, tra cui Alba Sud, ALAI, Rebelión, Kaos en la Red, Peacelink. Ha anche collaborato con il giornale digitale Opera Mundi de Sao Paulo in Brasile e coordina il blog e la lista di notizie "Nicaragua y más" (LINyM). Nel 2005 e nel 2009 ha ricevuto anche il premio "Derechos Humanos al Periodismo" dal Movimiento de Justicia y Derechos Humanos (MJDH) in Brasile, per le sue attività di reportage sulla lotta degli ex lavoratori bananieri nicaraguensi colpiti dal pesticida Nemagon e sul colpo di stato in Honduras.

La persistente insensibilità di Dole

Candido Amador Espinoza lavora da anni nel diserbo manuale delle immense piantagioni di ananas di Agroindustrial Piñas del Bosque S.A. – Finca Muelle, una consociata della compagnia statunitense Dole Food Company (Standard Fruit), la più grande produttrice di frutta nel…

Il miraggio delle ZEDE, seconda parte. Intervista a Miriam Miranda, coordinatrice di Ofraneh

L’accelerazione imposta dalle autorità alle Zone di impiego e sviluppo economico (ZEDE) è stata fortemente criticata da ampi settori della società honduregna. Le proteste si sono moltiplicate in tutto il paese e ogni giorno organizzazioni di differenti settori si uniscono…

Il miraggio delle ZEDE Quando lo sviluppo è illusione (I)

Nelle ultime settimane, quando mancano meno di cinque mesi alle elezioni generali, in Honduras si registra un’accelerazione, in certa misura inaspettata, del contestato progetto delle Zone di impiego e sviluppo economico (ZEDE) che promette impiego, sviluppo e benessere per migliaia…

Un altro passo verso la giustizia per Berta

Dopo quasi tre mesi di processo, la prima sezione penale del tribunale di Tegucigalpa ha emesso una sentenza di condanna a carico di Roberto David Castillo, ex presidente di Desarrollos Energéticos SA (DESA)[1], che è stato ritenuto coautore dell’omicidio della…

Honduras, una sentenza storica per Vicky

È una sentenza storica quella che la Corte Interamericana dei Diritti Umani ha annunciato lunedì scorso sull’omicidio di Vicky Hernández, donna trans di 26 anni e attivista del collettivo Unidad Color Rosa, uccisa in Honduras durante le prime ore del…

Honduras, 12 anni di golpe

Dodici anni fa, un colpo di stato civile-militare rovesciò l’allora presidente Manuel Zelaya e diede inizio a una delle crisi più profonde della storia recente dell’Honduras. L’oligarchia honduregna, protetta dalle forze repressive dello Stato e da una classe politica vorace…

Costa Rica, il Movimento ambientalista esige giustizia

In occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, il movimento ambientalista della Costa Rica ha commemorato le persone che difendono la terra e i beni comuni assassinate nelle ultime tre decadi. Durante l’attività hanno denunciato l’impunità ancora imperante e hanno chiesto l’immediata…

Bukele e gli USA, due facce della stessa medaglia

Il 1 maggio in El Salvador si è insediato il nuovo parlamento, controllato per oltre i due terzi dal partito di governo Nuove Idee e dai suoi alleati di destra Gana e Pcn. La prima mossa della nuova maggioranza è…

Honduras: “Rivendichiamo il diritto a ottenere verità e giustizia”

Dieci mesi dopo la sparizione forzata dei giovani garifuna della comunità di Triunfo de la Cruz, lo Stato non solo non ha fatto passi in avanti nella ricerca degli attivisti ma si è ostinato a proibire la partecipazione della comunità…

Giustizia per Berta, giustizia per i popoli

Il 6 aprile scorso è iniziato in Honduras il processo contro Roberto David Castillo, accusato di essere coautore dell’omicidio della dirigente indigena Berta Cáceres. Nonostante la strategia dilatoria adottata sistematicamente dalla difesa, la richiesta di ricusazione dei giudici, i mille…

1 2 3 5