Mastodon

Giorgio Trucchi

Giorgio Trucchi, giornalista, residente in Centro America dal 1998, è corrispondente dell'agenzia Rel UITA e collabora con diversi media internazionali, tra cui Alba Sud, ALAI, Rebelión, Kaos en la Red, Peacelink. Ha anche collaborato con il giornale digitale Opera Mundi de Sao Paulo in Brasile e coordina il blog e la lista di notizie "Nicaragua y más" (LINyM). Nel 2005 e nel 2009 ha ricevuto anche il premio "Derechos Humanos al Periodismo" dal Movimiento de Justicia y Derechos Humanos (MJDH) in Brasile, per le sue attività di reportage sulla lotta degli ex lavoratori bananieri nicaraguensi colpiti dal pesticida Nemagon e sul colpo di stato in Honduras.

Guatemala, segnali di cambiamento. Ex procuratore per i diritti umani analizza i primi giorni del nuovo governo

Dopo essersi insediato il 14 gennaio scorso e aver sconfitto un nuovo tentativo di colpo di stato con cui, fino all’ultimo, hanno cercato di invertire la volontà popolare espressa nelle urne, il presidente Bernardo Arévalo ha mosso i primi passi…

Honduras: due anni di Xiomara

Il 27 gennaio scorso, il governo di Xiomara Castro, la prima presidente dell’Honduras, ha compiuto due anni. Per l’occasione, il partito Libertà e Rifondazione, Libre, che affonda le sue radici nella lotta di resistenza contro il colpo di stato del…

Costa Rica: Dole, nuove tecnologie e vecchie abitudini

I lavoratori denunciano l’uso improprio di droni per misurare il lavoro svolto L’Agroindustriale Piña del Bosque, una succursale della Dole Standard Fruit in Costa Rica, è stata più volte criticata per le sue pratiche antisindacali. Ora, i lavoratori organizzati lamentano…

“Solo processando tutti i colpevoli si garantirà giustizia completa per Berta Cáceres”

Nella tarda serata del primo dicembre scorso, varie agenzie battevano un comunicato della procura honduregna che annunciava una svolta nel caso dell’omicidio della dirigente indigena Berta Cáceres: era stato emesso un ordine di cattura nei confronti di un’altra persona coinvolta…

Honduras, paradiso femminicida

Lo scorso 25 novembre, data in cui si commemora la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è stata l’occasione per fare il punto della situazione sulla lotta contro le morti violente di donne in Honduras. A meno…

Costa Rica: le multinazionali della frutta demoliscono case e sfrattano famiglie

Sindacato e lavoratori si oppongono al piano di espansione delle piantagioni In Costa Rica, le grandi aziende frutticole transnazionali, come Chiquita Brands, Dole (Standard Fruit Company) e Del Monte, e quelle nazionali, come Grupo Acón, avevano l’abitudine di includere nei…

Difensori della terra sempre sotto mira

Il recente rapporto di Global Witness “Sempre in piedi” (scarica qui il rapporto completo in spagnolo, inglese o portoghese) sugli attacchi mortali nel 2022 contro chi difende la terra, i territori e i beni comuni nel mondo, conferma quanto sia pericolosa…

“Verità e giustizia devono trascendere qualsiasi colore politico”

Intervista esclusiva con la titolare dell’UNHCHR in Honduras. Isabel Albaladejo è la direttrice dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani in Honduras (UNHCHR), organismo la cui assistenza tecnica ha contribuito in modo sostanziale alla stesura di una…

Xiomara non è sola!

Se la mobilitazione di martedì aveva l’obiettivo di mostrare i muscoli del popolo organizzato e di mandare un segnale forte ai poteri oligarchici dell’Honduras e ai suoi asserviti nel Congresso, che un colpo di stato oggi non è nemmeno concepibile,…

Tre anni di impunità: i Garifuna esigono verità e giustizia per i giovani scomparsi

Il 18 luglio è stato il terzo anniversario della sparizione forzata di quattro giovani attivisti garifuna, membri della Ofraneh (Organizzazione fraterna nera honduregna) e impegnati nella difesa dei territori ancestrali, minacciati dall’espansione dell’industria estrattiva, energetica, agroindustriale e turistica. I giovani…

1 2 3 10