Giorgio Trucchi

Giorgio Trucchi, giornalista, residente in Centro America dal 1998, è corrispondente dell'agenzia Rel UITA e collabora con diversi media internazionali, tra cui Alba Sud, ALAI, Rebelión, Kaos en la Red, Peacelink. Ha anche collaborato con il giornale digitale Opera Mundi de Sao Paulo in Brasile e coordina il blog e la lista di notizie "Nicaragua y más" (LINyM). Nel 2005 e nel 2009 ha ricevuto anche il premio "Derechos Humanos al Periodismo" dal Movimiento de Justicia y Derechos Humanos (MJDH) in Brasile, per le sue attività di reportage sulla lotta degli ex lavoratori bananieri nicaraguensi colpiti dal pesticida Nemagon e sul colpo di stato in Honduras.

Honduras: depenalizzare l’aborto è necessario

Nel gennaio dello scorso anno, il parlamento honduregno uscente approvò una modifica dell’articolo 67 della Costituzione, che di fatto sancisce il divieto assoluto di abortire e lo “protegge” da qualsiasi tentativo futuro di depenalizzazione. Il nuovo testo recita che è…

Honduras, Procura apre indagine penale contro leader garifuna e avvocato Ofraneh

Che non sarebbe stato facile smantellare il sistema corrotto e impunito creato dalla narco-dittatura e da chi ancora detiene il potere reale in Honduras, si sapeva. Ne è un esempio in questi giorni l’indagine penale avviata dalla Procura contro dirigenti…

Guatemala, istituzioni sotto scacco

Negli ultimi mesi si sono moltiplicate in Guatemala le manifestazioni di protesta contro quella che viene considerata una vera e propria deriva totalitaria, caratterizzata dall’assalto alle istituzioni da parte del cosiddetto ‘patto dei corrotti’, che riunisce oligarchia e settori ultraconservatori…

Guatemala, comunità LGBTI sotto attacco. Morti violente e totale impunità

Il 2 luglio, Nancy Sacul Tut, attivista trans e difensora dei diritti umani, è stata uccisa nella capitale guatemalteca. Secondo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani Lgbtiq+, sono già 16 quest’anno gli attacchi mortali contro questa comunità. Nancy Sacul, di…

Honduras: non ci può essere rifondazione senza la partecipazione del popolo

Il 28 giugno, in Honduras si è commemorato il tredicesimo anniversario del colpo di stato che depose il presidente Manuel Zelaya. Più di un decennio resistendo all’assalto di governi corrotti e rapaci, collusi con un’oligarchia ultraconservatrice che manovra a suo…

Honduras, il governo di Xiomara Castro in cammino su un terreno minato. Prima parte

Cinque mesi con gli occhi puntati alla rifondazione dell’Honduras, guardandosi le spalle. Il 27 gennaio Xiomara Castro assunse la carica di presidentessa dell’Honduras. Un discorso vibrante il suo, in cui mise in chiaro che stava ricevendo un Paese in bancarotta,…

Honduras: uno spiraglio di luce in mezzo a tanta oscurità

Quando il procuratore Manuel Díaz Galeas e il suo vice Nelson Molina hanno concluso il loro intervento davanti ai giudici della Corte interamericana dei diritti umani, i parenti di Herminio Deras García e i loro rappresentanti si sono guardati increduli.…

Honduras: ZEDE, capolinea di un progetto sbagliato

Lo scorso 20 aprile il Congresso honduregno ha votato all’unanimità l’abolizione delle polemiche Zone di impiego e sviluppo economico (ZEDE), comunemente conosciute come ‘città modello’ o ‘charter cities’. Due i decreti presentati dal presidente del potere legislativo, Luis Redondo, che…

Guatemala approva legge sessista e antiabortista

Demonizzata la diversità sessuale e aumentate le pene per l’interruzione della gravidanza. Mentre centinaia di donne manifestavano per le strade della capitale, esigendo la fine di ogni forma di violenza su donne e bambine e chiedendo tolleranza zero contro le…

Miriam Miranda: “Si deve smantellare questa mafia criminale istituzionalizzata”

Il numero di cellulare di Miriam Miranda, coordinatrice dell’Organizzazione fraternale nera honduregna (Ofraneh), cambia in continuazione. Avvertimenti e minacce sono diventati quotidiani dopo il colpo di stato civico-militare del 2009 e l’omicidio di Berta Cáceres sei anni fa. Tuttavia, le…

1 2 3 8