Associazione per i Popoli Minacciati

L'APM dà voce alle vittime delle violazioni dei diritti umani. Assieme alle vittime, ci impegniamo per i diritti delle minoranze etniche, linguistiche e religiose minacciate e perseguitate, dei popoli senza Stato e delle comunità dei popoli indigeni. Senza condizionamenti politici o ideologici rendiamo noti crimini contro l'umanità e accusiamo i responsabili di genocidi, di esodi di massa, di repressioni, di persecuzioni e di discriminazioni. Con il nostro stato consultivo presso le Nazioni Unite abbiamo il diritto di parola alle Conferenze internazionali. In questo modo consentiamo ai rappresentanti di queste minoranze l'accesso agli organi dell'ONU. La nostra organizzazione lavora al livello internazionale: l'APM si trova in Germania, Italia (Sudtirolo), Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo e Bosnia-Herzegowina. www.gfbv.it

Brasile: Lula deve rafforzare i diritti degli indigeni

Le popolazioni indigene del Brasile hanno importanti richieste sui loro diritti quando il nuovo presidente Luiz Inácio Lula da Silva entrerà in carica il 1° gennaio 2023. Il riconoscimento legale dei loro territori, completamente sospeso sotto il precedente governo, è…

Fine coppa, in Qatar le violazioni dei diritti umani continuano

Al termine dei Mondiali di calcio in Qatar, l’Associazione per i popoli minacciati (APM) si rivolge alla comunità internazionale perché continui a monitorare la situazione dei diritti umani nell’emirato. Già durante i Mondiali, la pressione sul Qatar ha continuato a…

Giornata Internazionale dei Diritti Umani. Credenti cristiani in Medio Oriente: oppressi dalle forze islamiste

In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Umani, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ricorda la sorte dei convertiti cristiani nei Paesi islamici. L’Emirato del Qatar, che ospita i Mondiali di calcio durante l’Avvento, finanzia e sostiene gruppi islamici radicali…

Il Papa si reca in Bahrein: Francesco deve difendere la libertà religiosa

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si appella a Papa Francesco, affinché si schieri a favore di una vera libertà religiosa durante la sua visita in Bahrein, che inizia domani. Sebbene i credenti cristiani non siano perseguitati in Bahrein, non…

Rifugiati dall’Iran nel Kurdistan iracheno: c’è bisogno di aiuto

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) lancia un appello all’Unione Europea affinché aiuti i rifugiati curdi dall’Iran che scappano nel Kurdistan iracheno. Dopo gli attacchi delle Guardie  Rivoluzionarie iraniane, hanno urgente bisogno di aiuti umanitari. A causa dei bombardamenti degli…

Elezioni in Brasile (2 ottobre): 182 indigeni si presentano come candidati

Quest’anno sono 182 i candidati di 45 popoli indigeni che si presenteranno alle elezioni brasiliane del 2 ottobre. Provengono da un totale di 24 Stati della regione amazzonica, del nordest e del sudest, dell’ovest e del sud del Brasile. Oltre…

Arresti di Masai in Tanzania

Le autorità della Tanzania il 28 giugno 2022 durante una protesta hanno arrestato decine di Masai e una ventina di loro sono ancora in carcere. Le circostanze del loro arresto suggeriscono ragioni politiche per la loro detenzione, come riferisce l’Associazione…

Giornata internazionale dei popoli indigeni

In occasione della Giornata internazionale dei popoli indigeni del 9 agosto, l’Associazione per i popoli minacciati (APM) richiama l’attenzione sulla situazione disperata in cui le comunità indigene sono sempre più spinte. Dall’Artico al Sudamerica, le materie prime dei territori indigeni…

Canada, richieste di risarcimento per i bambini indigeni costretti nei collegi

Papa Francesco deve garantire che le famiglie indigene in Canada siano risarcite per le sofferenze inflitte ai loro figli nei collegi. È quanto chiede l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) al Pontefice, che domenica inizierà un “viaggio di penitenza” di…

UE. Rendere trasparenti gli aiuti alla Siria e sostenere anche le regioni curde!

Relativamente agli aiuti umanitari che negli ultimi anni sono diretti nell’area di crisi siriana, l’Associazione per i popoli minacciati (APM), tramite Kamal Sido denuncia le evidenti distorsioni dell’intero sistema di aiuti, a partire da quello tedesco ma non solo. “Secondo…

1 2 3 23