Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

22.08.2019

Uganda, un passo avanti verso l’abolizione della pena di morte

Uganda, un passo avanti verso l’abolizione della pena di morte

Il 21 agosto il Parlamento ugandese ha approvato una serie di emendamenti che, modificando tre distinte norme del codice penale e la legge antiterrorismo, limiteranno la pena di morte ai reati più gravi senza più l’obbligo per il giudice di applicarla. La campagna per abolire la pena capitale, partita nel… »

20.08.2019

El Salvador, abortì a seguito di un intervento ostetrico: finalmente prosciolta

El Salvador, abortì a seguito di un intervento ostetrico: finalmente prosciolta

Il 6 aprile 2016, all’età di 21 anni, Evelyn Hernández subì un intervento ostetrico di emergenza che determinò la fine della sua gravidanza. La direzione ospedaliera chiamò la polizia. Evelyn venne arrestata, processata e condannata a 30 anni di carcere per omicidio aggravato, ai sensi della legge sull’aborto in vigore… »

17.08.2019

Giamaica, dopo sei anni e mezzo incriminati per omicidio sei agenti di polizia

Giamaica, dopo sei anni e mezzo incriminati per omicidio sei agenti di polizia

“Certo, è una piccola goccia nel mare per la nostra famiglia dato che Matthew non tornerà mai da noi, ma è un passo da gigante per la causa. Possiamo solo sperare che in futuro la polizia ci penserà due volte prima di sparare e sarà più responsabile nello svolgimento del… »

31.07.2019

Mauritania, finalmente libero il blogger “apostata”

Mauritania, finalmente libero il blogger “apostata”

Dopo cinque anni e mezzo di carcere, il blogger mauritano Mohamed Cheikh Ould Mohamed Mkhaitir è stato finalmente rilasciato nel tardo pomeriggio del 30 luglio. Mkhaitir era stato arrestato nel gennaio 2014 per aver pubblicato un post su Facebook in cui criticava l’uso della religione per giustificare la discriminazione contro… »

27.07.2019

La Corte Costituzionale turca: firmare una petizione per la pace non è “terrorismo”

La Corte Costituzionale turca: firmare una petizione per la pace non è “terrorismo”

Firmare una petizione in favore della pace è un atto del tutto legittimo che rientra nella libertà d’espressione. Sembrerebbe ovvio, ma la Corte Costituzionale turca in questi giorni ha dovuto ribadirlo. La vicenda è quella della petizione lanciata l’11 gennaio 2016 e sottoscritta da 2.212 accademici in favore di negoziati… »

26.07.2019

Madagascar, prigioni disumane: lo conferma anche il primo ministro

Madagascar, prigioni disumane: lo conferma anche il primo ministro

Enorme sovraffollamento, lunghi periodi di detenzione preventiva e ulteriori violazioni dei diritti umani: la denuncia arriva non da un osservatorio sulle carceri, ma direttamente da Christian Ntsay, primo ministro del Madagascar e conferma le conclusioni delle ricerche condotte per oltre un anno da Amnesty International. Da quelle ricerche è emerso… »

23.07.2019

Irlanda del Nord: il matrimonio egualitario è legge, rimosso il divieto d’aborto

Irlanda del Nord: il matrimonio egualitario è legge, rimosso il divieto d’aborto

Una delle legislazioni più dure al mondo in materia d’aborto, in vigore in Irlanda del Nord da 158 anni, è crollata il 22 luglio di fronte al voto del parlamento di Westminster, che ha anche approvato una legge che riconosce il matrimonio egualitario. L’iniziativa legislativa è stata assunta dal parlamento… »

09.07.2019

Indonesia, la Corte Suprema assolve una 15enne condannata per aver abortito dopo uno stupro

Indonesia, la Corte Suprema assolve una 15enne condannata per aver abortito dopo uno stupro

Il 9 luglio la Corte suprema indonesiana ha annullato definitivamente la vergognosa condanna inflitta in primo grado a una quindicenne della provincia di Jambi che, rimasta incinta dopo essere stata stuprata dal fratello, aveva deciso di interrompere la gravidanza. La ragazza era stata condannata il 19 luglio 2018 a sei… »

08.07.2019

Il Tribunale penale internazionale giudica colpevole l’ex ribelle congolese Bosco Ntaganda

Il Tribunale penale internazionale giudica colpevole l’ex ribelle congolese Bosco Ntaganda

L’8 luglio 2019 il Tribunale penale internazionale ha giudicato Bosco Ntaganda, ex comandante di un gruppo armato della Repubblica democratica del Congo, colpevole di crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Una successiva sessione determinerà l’entità della pena. In totale, Ntaganda è stato riconosciuto colpevole di 13 capi d’accusa per… »

06.07.2019

Nigeria, rilasciati in un mese due condannati a morte: avevano 100 e 86 anni

Nigeria, rilasciati in un mese due condannati a morte: avevano 100 e 86 anni

Dopo Celestine Egbunuche, tornato in libertà il 7 giugno all’età di 100 anni, 19 dei quali trascorsi nel braccio della morte, in Nigeria il 4 luglio è stato scarcerato un altro anziano prigioniero: il suo nome è Azubuije Ehirio, ha 86 anni e gli ultimi 14 li ha trascorsi in attesa dell’esecuzione,… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.