Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

Patrick Zaki, processo aggiornato al 28 settembre

La prima udienza del processo iniziato oggi a Mansoura è durata cinque minuti. Ma questa notizia evita lo scenario peggiore: quella di una sentenza emessa al termine della prima udienza. Ora c’è del tempo davanti per preparare la difesa, per sperare…

Pakistan, prosciolto il bambino di otto anni accusato di blasfemia

La storia più grottesca dell’estate ha conosciuto per il momento un esito rapidamente positivo. Il 12 agosto le autorità del Pakistan hanno annullato l’accusa di blasfemia mossa tre giorni prima contro un bambino di otto anni che, secondo due poliziotti,…

La Sierra Leone abolisce la pena di morte

“Oggi ho portato a termine l’impegno assunto dal governo di abolire in modo permanente la pena di morte. Ringrazio i cittadini, i parlamentari e i gruppi per i diritti umani che sono stati dalla nostra parte nel fare la storia”.…

Egitto, tornano in libertà attiviste e giornalisti dopo estenuanti periodi di detenzione preventiva

Non avrebbe mai dovuto mettere piede in carcere, ma la gioia di essere stata liberata è tanta. Israa Abdel-Fattah, attivista per i diritti umani, è stata rilasciata il 18 luglio dopo aver trascorso nelle prigioni egiziane quasi 22 dei 24…

Qualche precisazione su Amnesty, CPR e questioni annesse

In relazione all’articolo di Fabrizio Maffioletti“CPR Corelli Milano: Amnesty in posizione imbarazzante?“, Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International e nostro affezionato e stimato collaboratore ci ha mandato questa precisazione che molto volentieri pubblichiamo. Insinuare che l’attività professionale di una volontaria…

Quella domenica del 1987 in cui Raffaella Carrà raccontò l’orrore della pena di morte

Il pomeriggio del 29 marzo 1987 milioni di persone in Italia conobbero l’orrore della pena di morte. Ne ebbe merito, con grande coraggio, Raffaella Carrà che nella sua “Domenica In” intervistò – in un precario collegamento telefonico dal braccio della…

Stati Uniti, moratoria sulle esecuzioni federali

Il 1° luglio il Procuratore Generale degli Usa Merrick Garland ha annunciato una moratoria a tempo indeterminato sulle esecuzioni federali, affinché il Dipartimento della Giustizia possa riesaminare politiche e procedure relative all’applicazione della pena di morte a livello federale. L’annuncio…

Iran, sospesa esecuzione di un minorenne al momento del reato

Il 28 giugno le autorità iraniane hanno annunciato la sospensione dell’esecuzione, prevista il giorno stesso, di un prigioniero condannato per un omicidio commesso quando aveva 17 anni. Hossein Shahbazi, attualmente ventenne, era stato arrestato il 30 dicembre 2018 e condannato a…

Arabia Saudita, escono dal carcere due attiviste per i diritti umani

Il 27 giugno le due attiviste saudite Samar Badawi (nella foto) e Nassima al-Sadah sono state rilasciate alla fine della condanna. Dovranno passare i prossimi cinque anni in libertà condizionata, senza rilasciare interviste o viaggiare. Le due attiviste erano state…

Burundi, ridotta da 32 anni a 12 mesi la condanna di un difensore dei diritti umani

Il 22 giugno la Corte d’Appello del Burundi ha annunciato di aver ridotto da 32 anni a 12 mesi la condanna inflitta nel 2018 al difensore dei diritti umani Germain Rukuki. In primo grado Rukuki era stato giudicato colpevole di “partecipazione…

1 2 3 40