Marco Palombo

Nato nel 1957 a Livorno, cresciuto all' isola d'Elba, ora a Roma per caso. Appassionato della cultura della nonviolenza, attivista contro la guerra, antirazzista radicale, vorrebbe una immediata rivoluzione energetica. Tra gli ambienti frequentati ricorda volentieri il Centro Gandhi di Pisa e la Rete No War Roma.

Piazza Montecitorio, fuori Extinction Rebellion per il flash mob del Movimento5stelle

Nella piazzetta di Montecitorio ieri pomeriggio era previsto l’ inizio dello sciopero della fame di alcuni attivisti di Extinction Rebellion nell’ ambito della loro ribellione internazionale. Sono arrivato verso le 16, di corsa, portando anche un paio di libri dove…

Trump-Ryad alleati contro clima e Iran, ma eco e pax non si alleano più, per ora

La crisi di questi giorni con Stati Uniti, Arabia Saudita da una parte e Iran dall’altra, non è un fulmine a ciel sereno ma un tuono molto forte di un temporale che si sta avvicinando da tempo. La rivalità tra…

S.O.S. Amazzonia: e i giovani romani l’ hanno urlato sotto l’ Ambasciata del Brasile

Oggi il movimento internazionale giovanile Fridays For Future si è mobilitato in molti paesi del mondo per denunciare il disinteresse del governo brasiliano davanti al problema gravissimo degli incendi nelle foreste in Amazzonia, un dramma ambientale che riguarda il mondo…

La guerra per procura è il nuovo paradigma delle guerre? Devono cambiare anche il pacifismo e l’ antimperialismo

La guerra fredda Dopo la seconda guerra mondiale le relazioni internazionali, compresi i conflitti armati, si sono sviluppate all’ interno della cornice della Guerra fredda, cioè dell’ equilibrio tra due blocchi di paesi contrapposti. Dal 1989, con il crollo del…

Contro il riconoscimento di Guaidò come Presidente della Repubblica del Venezuela da parte dell’ Unione Europea

Ho messo in moto una petizione urgente che vi prego di firmare qui: https://www.petizioni24.com/contro_il_riconoscimento_di_guaido_come_presidente_della_repubblica_del_venezuela_da_parte_dell_unione_europea Contro il riconoscimento di Guaidò come Presidente della Repubblica del Venezuela da parte dell’ Unione Europea. I ministri dell’ Unione Europea discuteranno del Venezuela giovedì pomeriggio…

L’escalation guerrafondaia USA-Israele contro l’ Iran è verosimile. E’ necessario opporsi subito

La notizia di oggi, 21 gennaio, è che Israele bombarda in Siria obiettivi che definisce iraniani, e, per la prima volta, rivendica gli attacchi in Siria mentre in occasioni precedenti aveva mantenuto il silenzio su operazioni militari nel paese di Damasco…

Pacifisti contro la finale di Supercoppa in Arabia Saudita, per molte ragioni

Mercoledì 9 gennaio alle 12,30 l’associazione ecopacifista Sardegna Pulita ha indetto un sit-in davanti alla sede centrale della Rai, in Viale Mazzini, Roma. Chiede che non venga trasmessa in diretta la finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan in…

Commissioni esteri Camera e Senato. Il M5S: “Sospendere subito la vendita di armi a Ryad”

“Basta parole e annunci, è ora di agire concretamente per interrompere la vendita di armi italiani a Paesi in guerra che macchia la reputazione internazionale del nostro Paese. Il Ministero degli Esteri deve intervenire subito per sospendere il trasferimento di…

Conferenza Libia: l’ ONU vuole una sola Banca Centrale. Ora il petrolio finanzia la guerra civile

Cristiana Mangani sul Messaggero di martedì 13 novembre scrive che la principale questione al centro della Conferenza di Palermo sulla Libia è il piano ONU per avere una sola Banca Centrale Libica che gestisca tutte le entrate petrolifere. Quelle che…

Bombe assassine sullo Yemen e quotazione in Borsa della Saudi Aramco: i protagonisti sono gli stessi

Il 19 settembre, al presidio davanti all’Ambasciata saudita per chiedere l’embargo delle armi italiane per l’Arabia saudita, ho esposto un cartello poco comprensibile che voleva comunicare troppe cose. Aveva il pregio però di accennare ad un tema importante e ci…

1 2 3