Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

26.05.2018

I luoghi della cultura e le sfide della convivenza

I luoghi della cultura e le sfide della convivenza

Uno spazio di riflessione in occasione della presentazione di “Ordalie. Memorie e Memoriali per la Pace e la Convivenza”.   Tanti segnali hanno portato la riflessione, condotta nell’ambito dell’incontro “Memorie e Memoriali per la Pace e la Convivenza”, tenuto lo scorso 23 maggio nello splendido scenario del Complesso Monumentale di… »

20.05.2018

Dal Mediterraneo ai Balcani. Memorie e Culture per la Pace e la Convivenza

Dal Mediterraneo ai Balcani. Memorie e Culture per la Pace e la Convivenza

Nel “lavoro di pace” e, nello specifico, nei processi di trasformazione del conflitto e di ri-composizione post-conflitto, il complesso delle forme e delle dinamiche che appartengono all’universo culturale assume un’importanza, sebbene spesso sottovalutata o non colta appieno, rilevante e significativa. Spesso distorta per alimentare ostilità e conflitto, la sfera culturale… »

09.03.2018

Kosovo: quando la guerra “ferma” il tempo

Kosovo: quando la guerra “ferma” il tempo

Sembra incredibile, ma le cose stanno così: tutti gli orologi attivati da rete elettrica in Europa, come ad esempio, ma non solo, gli orologi delle radio-sveglie, dei forni elettrici, del riscaldamento elettrico, sono sistematicamente in ritardo, accusano cioè un ritardo, che si è progressivamente accumulato a partire dal… »

23.02.2018

Antifascista. Užice, la prima città liberata nell’Europa in guerra

Antifascista.  Užice, la prima città liberata nell’Europa in guerra

«Repubblica di Užice» è il nome con cui viene designato il territorio liberato della Serbia occidentale, grosso modo corrispondente ai distretti di Krupanj, Čačak e, appunto, Užice, a cavallo tra la Serbia dell’ovest, la Šumadija e il Sandžak, sotto il controllo del movimento partigiano di liberazione, diretto da… »

19.02.2018

«Repubblica del Kosovo», dieci anni dopo, tra timori e aspettative

«Repubblica del Kosovo», dieci anni dopo, tra timori e aspettative

Il 17 febbraio 2018 ricorreva il decennale della dichiarazione di indipendenza unilaterale, una secessione di fatto, del Kosovo dalla Serbia, della quale costituiva provincia autonoma e dalla quale era già di fatto separato dopo la guerra del 1999. Sebbene il conflitto serbo-albanese, dopo l’aggressione della NATO… »

09.02.2018

L’Europa ha una strategia per l’allargamento

L’Europa ha una strategia per l’allargamento

Per la prima volta dopo anni, si delinea finalmente una vera e propria strategia per l’allargamento e il percorso di adesione dei Paesi dei Balcani Occidentali all’Unione Europea. La Comunicazione della Commissione Europea, licenziata lo scorso 6 febbraio, con il titolo «Una prospettiva credibile per l’allargamento ed un rinnovato impegno… »

29.01.2018

27 Gennaio, il dovere della memoria

27 Gennaio, il dovere della memoria

Il 27 gennaio è, com’è noto, la giornata dedicata alla commemorazione e, in particolare, alla memoria della Shoah; più complessivamente, alla memoria dello sterminio, perpetrato dalla furia nazista negli anni del suo dominio su gran parte dell’Europa, una delle pagine più tragiche dentro una delle stagioni più cupe della storia… »

08.12.2017

La Conferenza di Jeju e il Patrimonio Culturale Immateriale: un veicolo per la solidarietà e la pace

La Conferenza di Jeju e il Patrimonio Culturale Immateriale: un veicolo per la solidarietà e la pace

È una conferenza intergovernativa molto importante, quella in corso a Jeju, in Corea, inaugurata lo scorso 4 dicembre e in programma sino al 9 dicembre, chiamata a decidere sulla registrazione, nella lista del patrimonio mondiale UNESCO dell’umanità, di nuove espressioni socio-culturali del patrimonio immateriale. In totale trentatré elementi sono stati… »

09.11.2017

Napoli, conflitto e riconciliazione tra cinema e diritti umani

Napoli, conflitto e riconciliazione tra cinema e diritti umani

Una riflessione sui percorsi della pace e le prospettive della riconciliazione è una sfida necessaria, nel tempo della ricomparsa guerra permanente e della rinnovata minaccia nucleare. Bene ha fatto il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli a ospitare nel programma degli eventi della sua IX edizione, in corso… »

28.10.2017

Bosnia e Balcani: orizzonti della riconciliazione

Bosnia e Balcani: orizzonti della riconciliazione

Proprio in questi giorni di ottobre, ricorre il venticinquesimo anniversario di uno degli eventi più tragici e dimenticati della guerra di Bosnia, della quale ricorre il venticinquesimo dell’inizio delle ostilità, della tragedia bosniaca, della dissoluzione jugoslava. A Prozor, a metà strada tra Mostar, a sud, e Travnik, a nord,… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.