Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

28.06.2020

Lockdown e crisi della cooperazione internazionale

Lockdown e crisi della cooperazione internazionale

Uno degli effetti più paradossali e meno esplorati delle misure di lockdown, imposte nel tentativo di contenere la diffusione del contagio da coronavirus, è quello che si è scatenato sull’universo della solidarietà internazionale e, in particolare, della cooperazione internazionale. Per un verso, il mondo ha scoperto l’importanza cruciale… »

24.06.2020

Un «deal of the century» per i Balcani?

Un «deal of the century» per i Balcani?

Ci troviamo di fronte, in buona sostanza, a quella che potremmo definire una «stabilizzazione asimmetrica». In Serbia, il successo elettorale di domenica, 21 Giugno, del blocco di potere che fa riferimento all’attuale dirigenza politica, l’SNS e i suoi alleati, con a capo il presidente della repubblica, Aleksandar Vučić,… »

22.06.2020

Elezioni in Serbia: persino oltre le più ampie previsioni

Elezioni in Serbia: persino oltre le più ampie previsioni

Una recente indagine sociologica («Orientamenti sui valori degli studenti delle scuole superiori in Serbia 2019») condotta dall’Istituto per le Ricerche Sociali della Facoltà di Filosofia dell’Università di Belgrado, su un campione rappresentativo della gioventù serba, costituito da giovani studenti e studentesse delle scuole secondarie superiori, le corrispondenti in… »

08.06.2020

Nell’anniversario della «pace di Kumanovo»

Nell’anniversario della «pace di Kumanovo»

Sono passati ventuno anni. Quel 10 Giugno 1999, tutti hanno avuto una parte di ragione nel reclamare la propria “vittoria”. Senza dubbio la NATO, che poteva mettere in risalto la tempistica del ritiro delle truppe jugoslave dal Kosovo, secondo un piano che, concordato nel negoziato… »

07.06.2020

Se la Jadarite entra nella campagna elettorale…

Se la Jadarite entra nella campagna elettorale…

Non è passata sotto traccia una recente dichiarazione del presidente serbo, Aleksandar Vučić, con un richiamo ad un prezioso minerale che rende la Serbia un Paese singolare, dal punto di vista delle risorse di base. «La Serbia possiede il 10% delle riserve mondiali di litio, e se hai… »

03.06.2020

Governo Hoti, in Kosovo: un Governo del Presidente?

Governo Hoti, in Kosovo: un Governo del Presidente?

Con l’odierna votazione del Parlamento dell’auto-proclamata “Repubblica del Kosovo” si conclude (per il momento…) la lunga e travagliata crisi politica che ha segnato la regione negli ultimi mesi, dopo le elezioni politiche, la formazione (prima) e la caduta (poi) del governo Kurti, il difficile passaggio parlamentare e la decisione in… »

17.05.2020

Sarajevo antifascista

Sarajevo antifascista

«La messa, programmata nella città di Sarajevo il 16 Maggio, con l’intenzione di commemorare soldati e civili morti a Bleiburg, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, rischia di diventare una glorificazione dei sostenitori del regime fascista Ustaša, alleato dei Nazisti, complice della uccisione di centinaia di migliaia di persone. Una… »

07.05.2020

A proposito della «Dichiarazione di Zagabria»

A proposito della «Dichiarazione di Zagabria»

Dal vertice UE – Balcani, svolto in video-conferenza lo scorso 6 Maggio, sembra essere emersa una volontà condivisa tra le autorità comunitarie e le leadership dei Paesi dei Balcani Occidentali di confermare gli orientamenti strategici sin qui variamente elaborati, ma che ancora necessitavano di una registrazione sintetica, completa, a tutti… »

03.05.2020

Tito e le sue eredità: 4 Maggio 1980, quarant’anni dopo

Tito e le sue eredità: 4 Maggio 1980, quarant’anni dopo

Il 4 Maggio di quest’anno, quarantesimo della scomparsa di Tito, è senza dubbio una delle ricorrenze maggiori di questo 2020. Josip Broz «Tito», nato a Kumrovec, in Croazia, il 7 Maggio 1892, morto a Lubiana, capitale della Slovenia, appunto il 4 Maggio 1980, è la figura saliente del socialismo jugoslavo,… »

01.05.2020

Nuovo governo alle viste in Kosovo

Nuovo governo alle viste in Kosovo

Ponendo fine a una controversa crisi politica, il presidente della auto-proclamata repubblica del Kosovo, Hashim Thaçi, lo scorso 30 Aprile ha dato l’incarico ad Avdullah Hoti, espressione di uno dei due principali partiti della coalizione di governo uscente, la LDK, di formare il nuovo governo. Si tratta di… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.