Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

Quando il turismo aggredisce il territorio

In Italia, in particolare nelle città d’arte, componente essenziale dello straordinario patrimonio storico-culturale del Paese, la questione del turismo si connette, inestricabilmente, ad altre due questioni: la tutela del patrimonio storico-artistico e la salvaguardia degli ecosistemi urbani e naturali. Nelle…

Una Giornata della pace alla vigilia delle elezioni

Incroci e scadenze del calendario civile hanno dato luogo alla significativa coincidenza per cui la Giornata internazionale della pace (21 settembre) viene a cadere praticamente alla vigilia delle Elezioni politiche in Italia (25 settembre), dopo una campagna elettorale dominata, insieme…

Il confronto sul Kosovo nel Parlamento della Serbia

Si è tenuta ieri la sessione straordinaria del Parlamento della Serbia dedicata all’illustrazione e al dibattito sulla relazione circa gli sviluppi e le prospettive del processo di dialogo con le autorità dell’autogoverno kosovaro nel periodo compreso tra il 15 giugno…

Un Report sullo Sviluppo Umano nella “età dell’incertezza”

«Per la prima volta nei 32 anni in cui l’UNDP lo ha calcolato, l’Indice di Sviluppo Umano, che misura lo stato di una nazione in relazione a salute, istruzione e tenore di vita, si è globalmente ridotto per due anni…

In occasione della Giornata mondiale dell’aiuto umanitario

Universalmente nota come la Giornata mondiale dell’aiuto umanitario, quella del 19 agosto è una data importante del calendario civile, tra i “luoghi della memoria” più significativi, non solo per il suo intrinseco valore etico, ma anche per il senso, che…

Un giorno della memoria per le popolazioni Rom

È stato osservato lo scorso 2 agosto il Giorno della Memoria dello sterminio delle popolazioni Rom, una delle giornate memoriali più significative, ma anche meno alla luce dei riflettori, del calendario civile d’Europa. È, in effetti, lo stesso sterminio delle…

Ancora tensione in Kosovo

«In base alla decisione del governo del Kosovo, vi ricordiamo che dal 1 agosto 2022, ogni persona che attraversa il confine di stato della Repubblica del Kosovo con un documento di identità rilasciato dalle autorità serbe riceverà un documento di…

Trenta luglio, l’amicizia tra i popoli e la costruzione della pace

Si celebra il 30 luglio la giornata internazionale dell’amicizia, una ricorrenza delle Nazioni Unite con la quale, come segnala la risoluzione istitutiva (risoluzione dell’Assemblea Generale 65/275 del 28 luglio 2011), si invita la comunità internazionale nella sua interezza, tutti gli…

Il nuovo concetto strategico della NATO è una rinnovata minaccia alla pace

Approvato dai capi di stato e di governo dei Paesi membri in occasione del vertice di Madrid, lo scorso 29 giugno, il nuovo concetto strategico della NATO punta a definire la nuova strategia e le rinnovate priorità di cui intende…

La nuova prospettiva dell’allargamento dell’Unione Europea

È stata pubblicata lo scorso 22 giugno la bozza di relazione della Commissione Affari Esteri del Parlamento Europeo che dovrebbe costituire la base per una raccomandazione del Parlamento stesso al Consiglio, alla Commissione Europea e all’Alto Rappresentante per la politica…

1 2 3 35