Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

Il Kosovo verso il Consiglio d’Europa e la partita geopolitica sul Vecchio Continente

È ufficiale la notizia della richiesta di adesione, da parte del Kosovo, al Consiglio d’Europa. Si tratta di uno degli obiettivi della dirigenza albanese kosovara, impegnata nel consolidamento della posizione del Kosovo anche attraverso l’adesione e la partecipazione a organizzazioni…

Svezia e Finlandia nella NATO?

Guardando al conflitto che oppone la Russia e la NATO in Ucraina, sono state sin qui messe in risalto diverse questioni e alcune ipotetiche conseguenze di lungo periodo che il conflitto potrebbe portare con sé. Ad esempio, un possibile rilancio…

Per il multilateralismo e la diplomazia per la pace

Si celebra il 24 aprile una ricorrenza “dimenticata” cui è bene però riservare attenzione, tanto più nel tempo della nostra attualità, nello spazio e nel tempo sfigurati dalla guerra, dal militarismo, dalle ambizioni unipolari, dalle misure coercitive unilaterali e illegittime,…

Neonazismo in Ucraina, sarebbe assurdo ignorarlo

Ha attraversato l’Atlantico, come si può constatare in questo articolo, la notizia, inizialmente riportata da Radio Canada lunedì 11 aprile, che personale militare canadese ha addestrato fin dal 2014 membri del Battaglione Azov, “noto per i suoi collegamenti con l’estrema…

Il tentativo. Memorie dei parlamenti interetnici di base in ex Jugoslavia

«L’obiettivo di questo documentario è recuperare esperienze significative realizzate nella ex Jugoslavia negli anni Novanta, dando loro un contesto. Non c’è intenzione di ricostruire il quadro storico complesso e controverso degli eventi di quegli anni». Con questa premessa si apre…

Contro le sanzioni, per i diritti. Una rassegna sul Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani

Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani, a conclusione dello svolgimento, lo scorso primo aprile, della 49. sessione ordinaria, ha adottato 35 risoluzioni; alcune di queste sono particolarmente significative, sia in relazione alla loro attualità, sia per il…

Molte conferme dalle urne in Serbia e Ungheria

Sono, in questo momento, tra i Paesi europei di cui più si è detto, circa la loro posizione rispetto al conflitto NATO-Russia in Ucraina, per i legami che esprimono con la Russia e per le critiche a vario titolo sollevate…

Di fronte alle crisi, pace con diritti e con giustizia

Il conflitto armato in corso in Ucraina, con tutto il carico di evidente drammaticità che porta con sé e con tutto il volume di risonanza mediatica da cui è accompagnato, ha riportato a tema, nuovamente e gravemente, l’annoso quesito: che…

Il 24 Marzo in una Europa ancora in guerra

Iniziava il 24 marzo 1999, esattamente 23 anni fa, l’aggressione della NATO alla allora Repubblica Federale di Jugoslavia, uno degli eventi spartiacque del nostro tempo, talmente rilevante e denso di conseguenze ed implicazioni da essere diventato un vero e proprio…

Kosovo. Le violenze del marzo 2004, l’impegno per la memoria e per la pace

Sono state commemorate a Gračanica e a Kosovska Mitrovica le vittime delle violenze del 17 marzo 2004 in Kosovo. Il 18° anniversario della violenza a sfondo etnico e di matrice etno-politica contro i serbi, in prevalenza, e contro altre comunità…

1 2 3 33