Myanmar

08.01.2018

In Myanmar al via la presidenza italiana del fondo per la pace

In Myanmar al via la presidenza italiana del fondo per la pace

“Penso che la prosecuzione del processo di pace sia cruciale per il futuro del Myanmar e che la risoluzione dei conflitti etnici, protrattisi troppo a lungo, sia essenziale per assicurare lo sviluppo di questo Paese. In tale ambito il popolo birmano è chiamato ad affrontare delle sfide di rilievo ma… »

04.12.2017

AI, Myanmar: il Consiglio Onu dei diritti umani prenda una posizione forte sui rohingya

AI, Myanmar: il Consiglio Onu dei diritti umani prenda una posizione forte sui rohingya

Alla vigilia della riunione d’emergenza convocata dal Consiglio Onu dei diritti umani su Myanmar, Amnesty International ha sollecitato una posizione forte sul drammatico peggioramento della situazione per le minoranze etniche e religiose del paese, il cui l’esercito ha lanciato una crudele campagna di pulizia… »

24.11.2017

Accordo sul rientro dei rohingya inimmaginabile fino a quando non sarà smantellato il sistema di apartheid

Accordo sul rientro dei rohingya inimmaginabile fino a quando non sarà smantellato il sistema di apartheid

Reagendo alla notizia dell’accordo raggiunto tra Myanmar e Bangladesh per il rientro di quasi un milione di rifugiati rohingya, Charmain Mohamed, direttore di Amnesty International sui diritti dei rifugiati e dei migranti, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Anche se i dettagli dell’accordo non sono stati ancora resi noti, parlare di… »

19.10.2017

Rohingya: MSF, crisi umanitaria in peggioramento. Acqua preoccupazione principale

Rohingya: MSF, crisi umanitaria in peggioramento. Acqua preoccupazione principale

La crisi umanitaria a Cox’s Bazar, in Bangladesh – dove si sono rifugiati oltre 582.000 Rohingya in fuga dalle violenze nello stato di Rakhine, in Myanmar – sta peggiorando: nei soli primi due mesi della nuova ondata di arrivi, Medici Senza Frontiere (MSF) ha assistito oltre 30.000 pazienti, un numero cinque volte… »

06.10.2017

Myanmar: i profughi non debbono essere costretti al ritorno

Myanmar: i profughi non debbono essere costretti al ritorno

La comunità internazionale deve contribuire a garantire che nessun rifugiato rohingya sia costretto a fare ritorno in Myanmar finché permarrà il rischio di gravi violazioni dei diritti umani a seguito della campagna brutale di pulizia etnica condotta dall’esercito, ha dichiarato Amnesty International. I governi del Bangladesh e di Myanmar hanno… »

23.09.2017

Myanmar: nuove immagini da terra e dal satellite confermano altri incendi nei villaggi rohingya

Myanmar: nuove immagini da terra e dal satellite confermano altri incendi nei villaggi rohingya

Amnesty International ha convalidato tre nuovi video girati negli ultimi giorni all’interno dello stato di Rakhine, nel nord di Myanmar, che mostrano ampie colonne di fumo levarsi dai villaggi abitati dai rohingya, uno dei quali già abbandonato. Da ulteriori immagini, riprese dal satellite, si vede ancora il fumo sopra a… »

22.09.2017

Rohingya: urge azione immediata per evitare un disastro di salute pubblica

Rohingya: urge azione immediata per evitare un disastro di salute pubblica

In seguito all’arrivo di centinaia di migliaia di rifugiati Rohingya in Bangladesh, urge un aumento su larga scala dell’assistenza umanitaria per evitare un disastro in termini di salute pubblica. Questo l’appello lanciato dall’organizzazione medico-umanitaria Medici Senza Frontiere (MSF).   Come conseguenza dell’ondata di violenze contro i Rohingya, in un periodo di… »

19.09.2017

Amnesty: i leaders mondiali hanno fallito la politica di accoglienza

Amnesty: i leaders mondiali hanno fallito la politica di accoglienza

Di fronte a quasi 400.000 rifugiati in fuga dalla pulizia etnica in Myanmar, i leader mondiali che si riuniscono all’Assemblea generale delle Nazioni Unite dovrebbero alzare le mani in segno di vergogna: non solo non hanno rispettato la promessa di accogliere più rifugiati ma hanno anche smantellato i loro diritti… »

19.09.2017

Le affermazioni di Aung San Su Kyi non aiuteranno a fermare l’esodo dei profughi

Le affermazioni di Aung San Su Kyi non aiuteranno a fermare l’esodo dei profughi

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) teme che il tanto acclamato discorso sullo stato della nazione da parte della Consigliera di Stato della Birmania Aung San Suu Kyi non aiuterà a fermare l’esodo dei musulmani Rohingya dal paese. Il premio Nobel per la Pace ha evitato un affronto alla comunità… »

18.09.2017

Myanmar, MSF: “Consentire subito l’accesso degli aiuti umanitari internazionali nello Stato di Rakhine”

Myanmar, MSF: “Consentire subito l’accesso degli aiuti umanitari internazionali nello Stato di Rakhine”

18 settembre 2017 –  Le organizzazioni umanitarie internazionali devono ricevere immediatamente un accesso indipendente e senza restrizioni, anche per lo staff internazionale, nello Stato di Rakhine in Myanmar, per alleviare gli enormi bisogni umanitari nell’area. È l’appello lanciato oggi dall’organizzazione medico-umanitaria internazionale Medici Senza Frontiere (MSF). La richiesta di accesso… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 07.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.