Russia

08.02.2018

UCRAINA: La rivoluzione raccontata da un ragazzo qualunque

UCRAINA: La rivoluzione raccontata da un ragazzo qualunque

Da SUMY, UCRAINA – 21 gennaio 2014. Stazione di Sumy, -21°C. Un ragazzo alto, molto giovane, dà un ultimo tiro alla sigaretta, attraversa di corsa i binari e sale deciso sul treno affollato, senza guardarsi indietro. Bohdan ha solo 20 anni quando decide di salire su quel treno diretto a… »

29.01.2018

120 secondi: 2 minuti, ecco quanto manca oggi all’ora del giudizio

120 secondi:  2 minuti, ecco quanto manca oggi all’ora del giudizio

Le preoccupazioni quotidiane, i problemi immediati e più vicini ci fanno dimenticare o rimuovere i pericoli che tutta l’umanità sta correndo a causa della minaccia legata alla stessa presenza delle armi nucleari e ai cambiamenti climatici che stanno modificando le condizioni di vita sul nostro pianeta. »

27.01.2018

La Corte Suprema russa sospende l’ordine di espulsione di un giornalista uzbeco

La Corte Suprema russa sospende l’ordine di espulsione di un giornalista uzbeco

Gay, attivista di Amnesty International e giornalista del quotidiano indipendente russo “Novaya Gazeta”: una miscela letale per Khudoberdi Nurmatov, meglio conosciuto come “Ali Feruz”, che dallo scorso agosto le autorità di Mosca cercano di rimandare in Uzbekistan, dopo averlo arrestato e avergli negato l’asilo politico. Nato in Russia e poi… »

24.01.2018

Con la popolazione di Afrin contro l’aggressione turca

Con la popolazione di Afrin contro l’aggressione turca

Nuove iniziative di solidarietà: Firenze, Bolzano, Trieste, Bruxelles e altre in arrivo. La brutale sequenza di attacchi dell’aviazione e dell’esercito turco contro il cantone di Afrim in Rojava, è stata definita (con macabro umorismo): “ramoscello d’ulivo”. Ma “piombo fuso” sarebbe apparso più consono, vista la preferenza per gli obiettivi civili. »

24.11.2017

Fabio Mini e le guerre di ieri, oggi e domani

Fabio Mini e le guerre di ieri, oggi e domani

L’atipico e acculturato generale Fabio Mini ha pubblicato un altro saggio molto denso e illuminante sulla trasformazione dei conflitti tra i popoli: “Che guerra sarà” (il Mulino, 2017).   La complessa e cruda materia della guerra non è cambiata nel tempo: una “miscela di violenza e inganno, forza e intelligenza,… »

08.11.2017

La Russia, i russi e Putin

La Russia, i russi e Putin

“Un secolo di Russia” è un saggio molto interessante che prende in esame la cultura, l’economia e la politica russa (Lorenzo Gianotti e Nicola Lombardozzi, Editori Riuniti, 213 pagine, euro 16).   Nel centenario della Rivoluzione Russa è sicuramente molto utile riflettere più a fondo con un libro equilibrato e… »

09.10.2017

Le possibilità della coscienza umana

Le possibilità della coscienza umana

Intervento di Fulvio De Vita,  del Centro di Studi Umanisti “Salvatore Puledda” , al  Terzo Somposio Internazionale di  Big History e Evoluzione Globale. Buongiorno a tutti. Innanzitutto un ringraziamento all’ Eurasian Center for Big History and Forecasting e all’Università Lomonosov di Mosca per averci ospitato in questo contesto così… »

28.09.2017

UE: Complesso militare-industriale al posto di una politica industriale

UE: Complesso militare-industriale al posto di una politica industriale

Nell’attuale era post-Brexit, Berlino sta verosimilmente sfruttando e tentando di riempire il vuoto strategico-militare che Londra lascerà nello scacchiere militare europeo nel 2019. Finora Regno Unito e Francia sono stati militarmente i garanti dell’Unione, in futuro il ruolo passerà all’asse franco-tedesco. »

19.09.2017

Bombardamenti USA a Raqqa. I civili che non contano

Bombardamenti USA a Raqqa. I civili che non contano

Nel governatorato di Raqqa, in Siria, molti sono i civili uccisi dalla Coalizione guidata dagli Stati uniti, nell’offensiva contro lo Stato islamico condotta insieme alle Syrian Democratic Forces (gruppi dell’opposizione armata siriana). Ma sono vittime che destano scarsa attenzione da parte di organismi internazionali e dei media, attentissimi invece alle… »

21.08.2017

Così gli Usa “rassicurano” l’Europa

Così gli Usa “rassicurano” l’Europa

Nell’anno fiscale 2018 (che inizia il 1° ottobre 2017) l’amministrazione Trump accrescerà di oltre il 40% lo stanziamento per la «Iniziativa di rassicurazione dell’Europa» (Eri), lanciata dall’amministrazione Obama dopo «la illegale invasione russa dell’Ucraina nel 2014»: lo annuncia il generale Curtis Scaparrotti, capo del Comando europeo degli Stati uniti e… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.