Wikileaks

14.04.2019

Mairead Maguire chiede di visitare Assange in prigione

Mairead Maguire chiede di visitare Assange in prigione

Mairead Maguire ha chiesto al Ministero degli Interni del Regno Unito il permesso di visitare il suo amico Julian Assange che quest’anno ha nominato per il Premio Nobel per la Pace. “Voglio visitare Julian per vedere che stia ricevendo cure mediche e per fargli sapere che ci… »

14.04.2019

Baltasar Garzón: “Faremo tutto il necessario per difendere i diritti di Julián Assange”

Baltasar Garzón: “Faremo tutto il necessario per difendere i diritti di Julián Assange”

Baltasar Garzón, avvocato coordinatore della difesa di Julian Assange, a Madrid, alle ore 18:00 ha dato risposta ai mezzi di comunicazione, per chiarire i dubbi sorti il giorno 13 aprile 2019 dopo la detenzione di Julian Assange all’interno dell’Ambasciata dell’Ecuador a Londra. In primo luogo, Baltasar Garzón ha mostrato la… »

12.04.2019

Consegna di Assange, vergogna nazionale ed errore storico

Consegna di Assange, vergogna nazionale ed errore storico

Guillaume Long, ex Ministro per le Relazioni Esterne in Ecuador: "La consegna di Julian Assange è una vergogna nazionale, un errore storico per l'Ecuador", certo un gravissimo segnale per la libertà a livello mondiale. »

10.04.2019

Juan Branco: Violenza politica e Gilet Gialli

Juan Branco: Violenza politica e Gilet Gialli

Juan Branco, invitato al Festival Francia America Latina (*), stabilisce un parallelismo tra il collasso politico in Brasile e la violenza in Francia. Credo che siano le immagini (ndlr: del film O Processo**) a poter fare da eco, perché possiamo vedere fino a che punto siano limitate rispetto a… »

17.01.2019

Il martirio di Assange: non se ne intravede la fine.

Il martirio di Assange: non se ne intravede la fine.

Sono passati quasi 7 anni da quando Julian Assange ha trovato asilo presso l’ambasciata ecuadoriana a Londra per sfuggire all’estradizione da parte delle autorità britanniche. Se esce da quella porta, viene immediatamente arrestato e molto probabilmente estradato negli USA, dove rischia una lunga pena detentiva o peggio. Per anni, il… »

14.01.2019

I media multinazionali calunniano WikiLeaks e Julian Assange

I media multinazionali calunniano WikiLeaks e Julian Assange

Diversi media multinazionali hanno iniziato l’anno pubblicando attacchi scurrili e derisivi contro WikiLeaks e il suo fondatore Julian Assange. Questa copertura ha il carattere di una campagna politica coordinata, con le motivazioni più sinistre. Il suo scopo è quello di legittimare la crescente persecuzione di Assange da parte dei governi… »

01.12.2018

Julian Assange con le spalle al muro

Julian Assange con le spalle al muro

di Sally Burch Il cerchio si stringe intorno al fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ancora rifugiato nell’Ambasciata dell’Ecuador a Londra. La persecuzione internazionale è in aumento e i suoi diritti vengono limitati. A metà novembre è trapelata (pare involontariamente) l’esistenza negli Stati Uniti di un’accusa sommaria contro Assange, la cui… »

10.12.2016

Assange pubblica le sue controversie con la giustizia svedese

Assange pubblica le sue controversie con la giustizia svedese

eldiario.es pubblica in esclusiva una dichiarazione completa di Julian Assange sull’interrogatorio che la procuratrice svedese gli ha fatto dopo sei anni di diniego illegittimo. Il capo di Wikileaks esibisce le prove che i rapporti sessuali con le due accusatrici erano consensuali. di Marta Peirano   Il 13 novembre la Procuratrice svedese… »

20.10.2016

Ecuador taglia internet ad Assange

Ecuador taglia internet ad Assange

Il governo dell’Ecuador ha comunicato martedì scorso di aver limitato l’accesso a parte del suo sistema di comunicazione nella sua ambasciata presso il Regno Unito al fondatore di WikiLeaks, Julian Assange. La limitazione temporanea non è dovuta a pressioni degli Stati Uniti e non impedisce all’organizzazione Wikileaks di pubblicare i suoi contenuti e di… »

13.10.2016

Nuove mail mostrano gli sforzi di Hillary Clinton per contrastare la popolarità di Bernie Sanders

Nuove mail mostrano gli sforzi di Hillary Clinton per contrastare la popolarità di Bernie  Sanders

Una nuova tranche di mail pubblicate da Wikileaks mostra il tentativo dello staff di Hillary Clinton di contrastare la popolarità di Bernie Sanders durante le primarie. Le mail provengono dall’account personale di John Podesta, presidente della campagna elettorale. In una mail, un consulente scrive a Podesta: “Il messaggio dev’essere più… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

Eventi 10 anni di Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.