morti nel Mediterraneo

29.10.2019

Sea-Watch: nessuna discontinuità con il governo precedente

Sea-Watch: nessuna discontinuità con il governo precedente

Nessuna discontinuità: una continua presa in giro. La Guardia Costiera nega a Sea-Watch l’autorizzazione a uscire dal porto nonostante la nave sia libera sotto il profilo giuridico. Con un diniego immotivato della Prefettura di Agrigento, il Ministero dell’Interno sceglie di prolungare un pretestuoso sequestro in palese continuità con il governo… »

30.09.2019

3 ottobre, Marcia dei Nuovi Desaparecidos nell’anniversario del naufragio di Lampedusa del 2013

3 ottobre, Marcia dei Nuovi Desaparecidos nell’anniversario del naufragio di Lampedusa del 2013

Giovedì 3 ottobre 2019 dalle 18,30 alle 19,30 Piazza Scala, Milano Gli accordi di Malta del 23 settembre, prospettati come un cambiamento nelle politiche europee sulle migrazioni, in realtà ripropongono una visione ottusa e ipocrita del fenomeno migratorio e della strategia per affrontarlo: le ONG sono ancora sospette, la cosiddetta… »

26.07.2019

Decreto sicurezza bis: un attacco violento e senza precedenti alle Ong (e ai diritti umani)

Decreto sicurezza bis: un attacco violento e senza precedenti alle Ong (e ai diritti umani)

Carcere e multe fino a un milione di euro per chiudere gli occhi sulla fossa comune del Mediterraneo. Il Decreto Sicurezza Bis (entrato in vigore il 14 giugno 2019 – n.53/2019) ha subito nuovi cambiamenti. Le modifiche attuate al testo del mese scorso e approvate dalla Camera con 322… »

21.05.2019

Appello a Mattarella per fermare l’ecatombe nel Mediterraneo

Appello a Mattarella per fermare l’ecatombe nel Mediterraneo

Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, altre cento persone e varie associazioni di solidarietà chiedono al Presidente della Repubblica di intervenire per far cessare l’ecatombe nel Mediterraneo. Di seguito il testo dell’appello e le prime adesioni. Egregio Presidente della Repubblica, fermi l’ecatombe in corso nel Mediterraneo richiamando il governo al… »

04.04.2019

Sea Eye: far sbarcare profughi subito. Libia e Tunisia non sono porti sicuri

Sea Eye: far sbarcare profughi subito. Libia e Tunisia non sono porti sicuri

Il 3 aprile 2019, la nave Alan Kurdi della Ong Sea Eye ha soccorso 64 migranti. Tra loro 10 donne, 5 bambini e 1 neonato. Poche ore prima si era diffusa la notizia di un’altra imbarcazione di fortuna, con una cinquantina di persone a bordo, di cui si erano perse le tracce… »

24.01.2019

“Non siamo pesci”, un manifesto contro i morti nel Mediterraneo

“Non siamo pesci”, un manifesto contro i morti nel Mediterraneo

“Non siamo pesci”: così Fanny, fuggita da un conflitto armato in Congo e per 19 giorni a bordo della nave Sea Watch. “Non riuscirò più a parlare tra poco perché sto congelando. Fate presto”, così l’ultima telefonata giunta al numero di Alarm Phone dal barcone con circa 100 persone a… »

11.12.2018

Open Arms denuncia un nuovo atto di criminalizzazione del soccorso e della solidarietà da parte delle autorità italiane

Open Arms denuncia un nuovo atto di criminalizzazione del soccorso e della solidarietà da parte delle autorità italiane

Arrivato nel pomeriggio l’avviso della conclusione delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Ragusa a carico del Capitano e della Capo Missione della nostra imbarcazione, l’Open Arms. Nonostante il GIP di Ragusa avesse disposto a suo tempo il dissequestro della nostra nave sostenendo che l’accusa non avesse i… »

02.09.2018

L’algerino Kamel Belabed alla Marcia per i Nuovi Desaparecidos

L’algerino Kamel Belabed alla Marcia per i Nuovi Desaparecidos

Giovedì 6 settembre dalle ore 18:30 alle 19:30 Piazza della Scala, Milano Giovedì 6 settembre marcerà con noi Kamel Belabed, padre di Mérouane, giovane ragazzo algerino vittima di scomparsa forzata nel Mediterraneo nel 2007. Kamel è il portavoce del “Collectif des familles des harraga d’Annaba”, organizzazione che raccoglie i parenti… »

23.07.2018

Morti nel Mediterraneo: presidio nonviolento lunedì 23 luglio alle 18 al Viminale

Morti nel Mediterraneo: presidio nonviolento lunedì 23 luglio alle 18 al Viminale

Ieri e l’altro ieri ci siamo ritrovati in più di 100, con una convocazione girata in poche ore, per manifestare davanti al Ministero dell’Interno. Lo abbiamo fatto con le mani tinte di rosso per denunciare che non è mai stato così pericoloso attraversare il Mediterraneo come lo è ora. Oggi,… »

24.06.2018

Salvate la gente in mare – Appello alla Guardia Costiera italiana

Salvate la gente in mare – Appello alla Guardia Costiera italiana

Un appello alla Guardia Costiera italiana perché riprenda le operazioni di soccorso in mare è stato lanciato oggi e si è diffuso nei social media e via mail, coinvolgendo migliaia di persone. L’invito è quello di continuare a fare pressione, inviando il seguente testo alle mail guardiacostiera@guardiacostiera.it e guardiacostiera@mit.gov.it, di firmarlo… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 23.01.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.