Bruna Alasia

Bruna Alasia

Bruna Alasia vive a Roma, dove si è laureata in Sociologia nel 1977. Ha pubblicato i romanzi “L’erba nasce verde”, sulla droga, e “Tre anni così”, sul movimento del ’77: digitalizzati e conservati anche nella biblioteca di Harvard. Ha lavorato al GR3 cultura della RAI, nell’ufficio stampa di vari gruppi parlamentari presso la Camera dei Deputati. Scrive per riviste Mondadori e online occupandosi di cultura e spettacolo.

15.06.2019

“A mano disarmata”, storia vera di Federica Angeli e della sua lotta alla mafia

“A mano disarmata”, storia vera di Federica Angeli e della sua lotta alla mafia

Federica Angeli è la coraggiosa giornalista di Repubblica sotto scorta dal 2013 per aver osato denunciare due capiclan mafiosi, unica persona in quarant’anni. Nata e cresciuta a Ostia, lido a trenta km da Roma, vi abita con la famiglia a due passi dai famigerati Spada. “ A mano disarmata”, diretto… »

03.06.2019

“Fiore gemello”, due veri ex migranti-attori nel dramma simbolico dei minori non accompagnati

“Fiore gemello”, due veri ex migranti-attori nel dramma simbolico dei minori non accompagnati

“Fiore Gemello”, diretto con sguardo penetrante da Laura Luchetti, racconta di due adolescenti che non hanno nessuno su cui contare. Lui è un immigrato clandestino proveniente dalla Costa d’Avorio che vive alla giornata senza un tetto, lei è in fuga da un misterioso trauma del quale non vuole parlare. Il… »

31.05.2019

Cannes 2019. “Parasite”, la Palma d’oro a un film ironico sul pericolo delle disparità globali

Cannes 2019. “Parasite”, la Palma d’oro a un film ironico sul pericolo delle disparità globali

Per la prima volta la Palma d’oro è stata assegnata a un coreano, Bong Joon-Ho, regista di “Parasite” (Parassita), in passato vincitore di molti riconoscimenti. Due anni fa il suo film Okja fu estromesso dalla competizione di Cannes dal Presidente di Giuria Pedro Almodovar, perché prodotto da Netflix e dunque… »

30.05.2019

Cannes 2019. “Il traditore”: Tommaso Buscetta, Giovanni Falcone e il Maxiprocesso alla mafia

Cannes 2019. “Il traditore”: Tommaso Buscetta, Giovanni Falcone e il Maxiprocesso alla mafia

A Cannes 72 questo film con il quale l’Italia secondo molti  ha fatto un’ottima figura non ha ricevuto nessun premio. Sappiamo tuttavia che ogni riconoscimento è sempre relativo; lo stesso Inarritu, presidente della giuria ufficiale, ha riconosciuto che essa é il giudizio di poche persone. Ai posteri l’ardua sentenza. Ne… »

29.05.2019

Cannes 2019. “Les Miserables”, la violenza della banlieue parigina e un possibile antidoto

Cannes 2019. “Les Miserables”, la violenza della banlieue parigina e un possibile antidoto

Les Misérables di Ladj Ly (Premio della giuria a Cannes 72 ex-aequo con il film brasiliano Bacurau)  è il debutto nel lungometraggio di un regista che narra ciò che ha visto nell’ambiente dove è vissuto: nato nel 1980, figlio di emigrati di origine malese, cresciuto a Montfermeil (Victor Hugo ambientò parte de… »

28.05.2019

Cannes 2019. “Sorry we missed you”, il messaggio di Ken Loach: “Precari di tutto il mondo unitevi”

Cannes 2019. “Sorry we missed you”, il messaggio di Ken Loach: “Precari di tutto il mondo unitevi”

Poco importa se con “Sorry we missed you” Ken Loach non ha ricevuto a Cannes 72 nuova conferma sul valore della sua arte, probabilmente non interessava neanche a lui. Sarebbe stato un dejà vu per lui stesso come per i giurati. Il film è di un maestro che sa unire… »

26.04.2019

25 aprile: “Marocchinate”, ovvero la vera“liberazione” è nonviolenta

25 aprile: “Marocchinate”, ovvero la vera“liberazione” è nonviolenta

“Marocchinate”, ci fa rivivere i momenti successivi allo sfondamento da parte degli alleati della linea di Montecassino, ultimo baluardo tedesco. La guerra era finita e l’Italia avrebbe dovuto essere al riparo da soprusi, ma non fu questa la realtà per le popolazioni del basso Lazio. Ricordate “La ciociara”, romanzo di… »

05.03.2019

Teatro Rebibbia. “Cento lettere. Dalle sbarre alle stelle”, detenuti-attori insegnano che un’umanità creativa è possibile

Teatro Rebibbia. “Cento lettere. Dalle sbarre alle stelle”,  detenuti-attori insegnano che un’umanità creativa è possibile

Un atto unico straordinario “Cento lettere, dalle sbarre alle stelle”, quello rappresentato a Roma nel teatro del penitenziario di Rebibbia: ha scaldato il cuore di spettatori che, pur entrando in un carcere dove si sente la segregazione dal mondo, hanno toccato con mano quale corale di creativa umanità sarebbe una… »

13.11.2018

“Styx”, metafora perfetta della responsabilità umana sulla vita altrui

“Styx”, metafora perfetta della responsabilità umana sulla vita altrui

E’ stato presentato a Roma – alla presenza del regista, l’austriaco Wolfgang Fischer, con il sostegno di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia e del distributore Paolo Minuto – il film sulla morte dei profughi che scappano dal tartaro del mondo: “ Styx” che uscirà nelle sale il 15 novembre. “Styx” ovvero… »

30.10.2018

Diritti umani. X Premio Nazionale Maria Rita Saulle a Ilaria Bresciani, Articolo21 e Pablo Salinas Cavalotti

Diritti umani. X Premio Nazionale Maria Rita Saulle a Ilaria Bresciani, Articolo21 e Pablo Salinas Cavalotti

Fondato a Roma nel 1972, l’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” ha tra le finalità quella di “promuovere e incoraggiare, in Italia e all’Estero, gli studi nelle discipline economiche e umanistiche, con particolare riferimento a quelle storico politiche e linguistiche, nonché ai problemi della società contemporanea” ispirando la propria… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.