Proactiva Open Arms

POA è un'organizzazione non governativa che sovrintende ai diritti umani in mare, ha iniziato i suoi lavori di salvataggio a aesbo (Grecia) nel settembre 2015, dove ha salvato migliaia di persone nel Mar Egeo. Nell'estate 2016 ha ampliato la sua missione nel Mediterraneo centrale, dove ha salvato 15.000 vite a bordo della barca a vela Astral in 4 mesi. Da quando è iniziata la missione nel Mediterraneo centrale, sono state salvate 26.500 persone, 5.000 a bordo dell’Open Arms. Tutto grazie alle donazioni della società civile.

05.12.2019

Organizzazioni in mare a Lamorgese: diritto internazionale unico Codice di Condotta possibile

Organizzazioni in mare a Lamorgese: diritto internazionale unico Codice di Condotta possibile

A tre mesi dall’insediamento del nuovo governo, le organizzazioni impegnate in attività di ricerca e soccorso in mare si rivolgono alle autorità italiane e in particolare alla Ministra dell’Interno Lamorgese per ribadire l’urgenza di ripristinare il diritto internazionale nel Mediterraneo centrale e affrontare il drammatico impatto umanitario delle politiche… »

21.11.2019

Open Arms salva 73 migranti al largo della Libia

Open Arms salva 73 migranti al largo della Libia

“Soccorsa all’alba una barca alla deriva a rischio naufragio con 73 persone a bordo: 69 uomini, 4 donne, 2 bimbi di 4 e 3 anni e 24 minori che viaggiavano soli. Casi di shock traumatico, ustioni di 2 e 3 grado, ferite da armi da fuoco, ipotermia grave, disidratazione” annuncia… »

31.10.2019

Memorandum d’intesa Italia – Libia: inaccettabile il rinnovo dell’accordo

Memorandum d’intesa Italia – Libia: inaccettabile il rinnovo dell’accordo

Il 2 novembre prossimo scadranno i termini per il rinnovo del Memorandum d’intesa Italia – Libia siglato il 2 febbraio 2017 dall’allora Ministro dell’Interno Marco Minniti. In quella data termineranno infatti i 3 mesi entro i quali l’accordo potrà essere rinnovato o eventualmente ridiscusso, come recita lo stesso articolo 8… »

25.10.2019

Ong impegnate in mare incontrano la ministra Lamorgese

Ong impegnate in mare incontrano la ministra Lamorgese

Questa mattina le organizzazioni impegnate in azioni di salvataggio nel Mediterraneo centrale hanno incontrato la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, per un primo confronto sulle attività di ricerca e soccorso. Le organizzazioni hanno apprezzato la riapertura di un dialogo con la società civile e auspicano che sia il punto di partenza… »

08.10.2019

Bozza di accordo Malta: per le ONG un testo insoddisfacente e ancora pieno di lacune

Bozza di accordo Malta: per le ONG un testo insoddisfacente e ancora pieno di lacune

E’ in corso in queste ore un incontro tra ministri degli interni europei per discutere la bozza di accordo siglata a Malta da Italia, Francia e Germania. Un testo che riteniamo ancora molto lacunoso e che presenta al suo interno diverse criticità. E’ per questo motivo che, insieme alle altre… »

07.10.2019

Oscar Camps: quello che accade nel Mediterraneo centrale è vergognoso

Oscar Camps: quello che accade nel Mediterraneo centrale è vergognoso

Oscar Camps, fondatore della ONG Open Arms, ha convocato oggi una conferenza stampa nel porto di Badalona per denunciare cosa sta accadendo in questi giorni nel Mediterraneo centrale. “Ieri sera – racconta – l’Open Arms si trovava in zona Sar maltese, dopo essere partita dal porto di Siracusa per la… »

30.08.2019

Open Arms: disposto dissequestro nostra imbarcazione, prosegue indagine per abuso d’ufficio e sequestro di persona

Open Arms: disposto dissequestro nostra imbarcazione, prosegue indagine per abuso d’ufficio e sequestro di persona

Il Gip di Agrigento,  Stefano Zammuto,  ha disposto il dissequestro della nostra imbarcazione, l’Open Arms, ritenendo di aver raccolto gli elementi necessari al proseguimento dell’indagine contro ignoti per abuso di ufficio e sequestro di persona. Il sequestro era stato richiesto dal Procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, dopo che le persone a bordo della nostra… »

19.08.2019

Open Arms: che la Spagna e l’Italia si assumano finalmente la responsabilità di fornire assistenza e un porto sicuro alle 107 persone a bordo della nostra nave

Open Arms: che la Spagna e l’Italia si assumano finalmente la responsabilità di fornire assistenza e un porto sicuro alle 107 persone a bordo della nostra nave

Tra il 1° e il 10 agosto abbiamo effettuato 3 diverse operazioni di soccorso, salvando in totale 163 persone, tra cui 2 donne in avanzato stato di gravidanza e 32 minori. Dopo aver chiesto agli stati costieri più vicini (Italia e Malta) un porto di sbarco, così come previsto dal diritto… »

16.08.2019

Migranti, appello congiunto Open Arms- Emergency

Migranti, appello congiunto Open Arms- Emergency

Da 15 giorni la nave Open Arms è in mare con 134 persone a bordo. La situazione sulla nave è drammatica: da 15 giorni donne, uomini e bambini vivono costretti in spazi ristretti nella paura e nell’incertezza di quello che succederà. Sono persone che hanno vissuto l’orrore dei campi di… »

14.08.2019

Il Tar del Lazio dà ragione a Open Arms e sospende il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane

Il Tar del Lazio dà ragione a Open Arms e sospende il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane

A seguito del ricorso presentato dai nostri legali presso il TAR del Lazio in data 13 agosto 2019, nel quale facevamo  presente la violazione delle norme di Diritto Internazionale del mare in materia di soccorso presenti all’interno del Decreto Sicurezza Bis, lo stesso oggi risponde riconoscendo la suddetta violazione, nonché la situazione… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 08.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.