Libia

16.11.2018

Evacuazione immediata per i profughi della nave Nivin a Misurata. Il loro destino è responsabilità dell’Italia e dell’Europa

Evacuazione immediata per i profughi della nave Nivin a Misurata. Il loro destino è responsabilità dell’Italia e dell’Europa

Che cosa sceglierebbe ciascuno di noi tra la violenza che rischia di abbattersi sulle decine di persone barricate dentro la nave commerciale Nivin e la riconsegna alle carceri libiche, con la certezza di tornare a subire torture, fame, stupri, abusi che non si riesce neppure a descrivere? I 94 profughi,… »

14.11.2018

Libia, l’attivista Salem: “Niente pace se finanziate le milizie”

Libia, l’attivista Salem: “Niente pace se finanziate le milizie”

La crisi libica non solo non viene risolta, ma continua ad essere aggravata da paesi stranieri che finanziano le milizie armate. La crisi libica non solo non viene risolta, ma continua ad essere aggravata da Paesi stranieri che finanziano le milizie armate, considerandole interlocutori credibili. Ne è convinto Karim Salem,… »

13.11.2018

Conferenza Libia: l’ ONU vuole una sola Banca Centrale. Ora il petrolio finanzia la guerra civile

Conferenza Libia: l’ ONU vuole una sola Banca Centrale. Ora il petrolio finanzia la guerra civile

Cristiana Mangani sul Messaggero di martedì 13 novembre scrive che la principale questione al centro della Conferenza di Palermo sulla Libia è il piano ONU per avere una sola Banca Centrale Libica che gestisca tutte le entrate petrolifere. Quelle che arrivano dai territori amministrati da Tripoli e quelle che arrivano… »

12.11.2018

Protesta nonviolenta della Rete Restiamo Umani davanti al Viminale: Basta naufragi di Stato

Protesta nonviolenta della Rete Restiamo Umani davanti al Viminale: Basta naufragi di Stato

“Ogni giorno 8 morti in mare, drammatica conseguenza di politiche del governo sulla migrazione” Roma, 12 novembre 2018 – Stamattina davanti al Viminale una trentina di attivisti della Rete Restiamo Umani ha protestato in maniera del tutto nonviolenta per denunciare le politiche del governo Conte… »

09.11.2018

Interferenza sulla Libia: controvertice 11-13 novembre a Palermo

Interferenza sulla Libia: controvertice 11-13 novembre a Palermo

Interferenza sulla Libia Guerra – diritti – solidarietà PALERMO 11- 13 novembre Il 12 ed il 13 novembre i leader dei più importanti paesi del mondo si incontreranno con l’intento di stabilizzare la situazione in Libia. E’ successo già altre volte, tante, e tutte le volte gli… »

09.11.2018

Palermo,12 novembre, corteo: Liberiamo il Mediterraneo

Palermo,12 novembre, corteo: Liberiamo il Mediterraneo

Liberiamo il mediterraneo Palermo e’ stata scelta dal Governo penta-leghista come sede della Conferenza internazionale sulla Libia il 12 ed il 13 Novembre. E’ stata scelta Palermo per la sua collocazione al centro del Mediterraneo; un mare che, con la complicità degli ultimi governi, si e’ trasformato in una zona… »

07.11.2018

La “nostra” Africa. Missioni italiane e guerre ai migranti a sud del Mediterraneo

La “nostra” Africa. Missioni italiane e guerre ai migranti a sud del Mediterraneo

Il ridimensionamento della presenza militare in Iraq e Afghanistan e sei nuove operazioni, cinque nel continente africano e una in ambito NATO per la sorveglianza dello spazio aereo alleato. È quanto previsto dal decreto di finanziamento delle missioni internazionali delle forze armate predisposto dal governo Gentiloni-Minniti-Pinotti per il periodo compreso tra… »

07.11.2018

La “guerra” alle ong nel Mediterraneo per favorire i profitti dei traffici illeciti del “mare di mezzo”?

La “guerra” alle ong nel Mediterraneo per favorire i profitti dei traffici illeciti del “mare di mezzo”?

Oggi, 20 settembre 2018, uno degli obiettivi politici di molti governi europei sembra pienamente raggiunto: il Mediterraneo centrale è privo di presidi umanitari, di imbarcazioni destinate a prestare soccorso, di mezzi attrezzati e personale formato al fine di salvare vite umane[1] «Le ong complici degli scafisti» è stato – ed… »

01.11.2018

Mediterranea torna in mare dopo lo scalo tecnico a Palermo

Mediterranea torna in mare dopo lo scalo tecnico a Palermo

Mare Jonio dopo le 13 di oggi è salpata dal porto di Palermo per la seconda missione di monitoraggio e denuncia nelle acque internazionali tra le coste italiane e la Libia. La nave italiana della piattaforma Mediterranea, all’ancora da alcuni giorni nel porto siciliano per una sosta tecnica e di… »

06.10.2018

Mediterranea: stanotte intercettate e portate in Libia tra le 20 e le 40 persone

Mediterranea: stanotte intercettate e portate in Libia tra le 20 e le 40 persone

L’azione di monitoraggio di Mediterranea porta alla prima denuncia pubblica: stanotte intercettate e portate in Libia tra le 20 e le 40 persone Nel pomeriggio del 5 ottobre, intorno alle 18, la nave Mare Jonio di Mediterranea, nel corso delle sue attività di monitoraggio, ha ricevuto dall‘aereo… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.