Libia

24.11.2017

Contro la schiavitù dei migranti in Libia! Chiudiamo i mercati degli schiavi!

Contro la schiavitù dei migranti in Libia! Chiudiamo i mercati degli schiavi!

Attualmente, in Libia, i migranti sono venduti in veri e propri mercati di schiavi. Migliaia di uomini, donne e bambini, provenienti dall’Africa occidentale e in transito in Libia, sono venduti in questi mercati di schiavi, per poi essere sottoposti a lavoro forzato o allo sfruttamento sessuale (stupro, prostituzione forzata). Queste persone sono… »

23.11.2017

Migranti, Unione Africana: Basta abusi in Libia

Migranti, Unione Africana: Basta abusi in Libia

Dura presa di posizione dell’Unione Africana contro le violenze che subiscono i migranti in Libia: “La riduzione in schiavitù, il traffico di esseri umani, la tortura, gli stupri sono attività disumane e degradanti che si stanno compiendo ai danni dei migranti africani in Libia. L’Unione Africana condanna con forza tali… »

21.11.2017

L’inferno dei profughi in Libia: diventano un’auto-accusa le giustificazioni dell’Italia di fronte alla denuncia Onu

L’inferno dei profughi in Libia: diventano un’auto-accusa le giustificazioni dell’Italia di fronte alla denuncia Onu

“Cos’è oggi la Libia si sapeva già…”. O, ancora: “Sono cose terribili, ma in fondo già note”. E via di questo tono. E’ con dichiarazioni di questo genere che vari esponenti del Governo e del Parlamento italiano hanno reagito alla dura presa di posizione di Zeid Raad Al Hussein, il… »

17.11.2017

SOS MEDITERRANEE continuerà a salvare chi fugge dall’«inferno libico»

SOS MEDITERRANEE continuerà a salvare chi fugge dall’«inferno libico»

Palermo, 16.11.2017 – In venti mesi di missione ininterrotta in mare l’organizzazione umanitaria europea SOS MEDITERRANEE, che gestisce la nave Aquarius in partnership con Medici Senza Frontiere (MSF), ha salvato la vita di 24.388 persone in un totale di 147 operazioni di soccorso. I nostri team sono testimoni diretti della… »

16.11.2017

Libia: non tacere per non farsi complici

Libia: non tacere per non farsi complici

Il martello battuto all’asta di Tripoli per annunciare che il migrante era stato venduto per 400 dollari ci ha portato indietro di 300 anni quando sul mercato di Montgomery o di New Orleans si separavano gli uomini dalle donne, i figli dalle madri e si vendevano gli esseri umani come… »

14.11.2017

Depositato il ricorso di ASGI contro lo sviamento di 2,5 milioni di euro dal Fondo Africa

Depositato il ricorso di ASGI contro lo sviamento di 2,5 milioni di euro dal Fondo Africa

Il 14 novembre 2017, per il tramite delle avvocate Giulia Crescini e Cristina Laura Cecchini, l’ASGI ha impugnato davanti al Tribunale Amministrativo del Lazio  il Decreto 4110/47 con il quale il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale ha accordato al Ministero dell’Interno un finanziamento di 2 milioni e mezzo… »

12.11.2017

Orrori e media. Quale giustizia per i migranti?

Orrori e media. Quale giustizia per i migranti?

Ormai nessuno potrà dire “non sapevo”. I fatti sono davanti agli occhi di tutti, anche se molti cercano di nasconderli o di fornirne una interpretazione funzionale ai propri disegni politici. Si è visto chiaramente perché le ONG dovevano essere allontanate dal Mediterraneo centrale, e quando alcune sono ritornate ad operare dopo… »

11.11.2017

Il Tribunale Permanente dei Popoli convocato a Palermo sulle responsabilità del governo italiano e dell’UE nei crimini contro i migranti

Il Tribunale Permanente dei Popoli convocato a Palermo sulle responsabilità del governo italiano e dell’UE nei crimini contro i migranti

Apprendiamo che, mentre tante donne, tanti bambini e tanti uomini vengono torturati o lasciati morire nelle carceri libiche, annegano nel Mediterraneo, o raggiungono le coste italiane già senza vita, il Ministro degli Interni, Marco Minniti, viene invitato a Palermo da La Repubblica, a discutere di migrazioni e accoglienza durante una… »

11.11.2017

L’Italia è responsabile dell’azione libica nel Mar Mediterraneo

L’Italia è responsabile dell’azione libica nel Mar Mediterraneo

Quanto accaduto il 6 novembre nel Mediterraneo centrale conferma l’idea già sostenuta dall’Asgi in tante altre occasioni: la Guardia Costiera libica e le autorità libiche non sono interlocutori affidabili, né tanto meno hanno la possibilità o la volontà di effettuare operazioni di ricerca e salvataggio con le attrezzature fornite dall’Italia. »

11.10.2017

La Corte di Assise di Milano riconosce le torture nei campi di detenzione in Libia

La Corte di Assise di Milano riconosce le torture nei campi di detenzione in Libia

ASGI: sentenza storica che deve imporre un cambio rotta ai Governi italiani La sentenza del Tribunale di Milano ha visto finalmente la “verità giudiziaria” allinearsi alla “verità storica” dei fatti, con il riconoscimento delle torture e dei trattamenti inumani avvenuti in campi di detenzione in territorio… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

Sciopero femminista globale

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.