Charlie Hebdo

Je suis chrétien (et noir) – Io sono cristiano (e nero)

7 gennaio a Parigi. 18 marzo a Tunisi. 2 aprile a Garissa. Tre stragi. Stesso modo di ammazzare. Stesso modo di morire. Stesso movente terrorista. Cambiano però le reazioni. L’assalto alla sede di Charlie Hebdo (12 morti) ha provocato imponenti…

La soluzione all’aumento della violenza è la nonviolenza

“Dal momento che le forze mobilitate dal grande capitale asfissiano le masse, sorgono e si rinforzano posizioni incoerenti con l’obibettivo di sfruttare questa sofferenza, canalizzandola verso falsi colpevoli”. Ma all’interno di questo contesto oscuro e caotico, il clamore popolare si…

Je suis…un hypocrite!

Il 7 gennaio 2015 i fratelli Kouachi, sedicenti appartenenti al gruppo paramilitare Al-Qaeda, entrano nella redazione di Charlie Hebdo a Parigi e uccidono 12 persone. L’8 gennaio un altro attentatore, Amedy Coulibaly, appartenente al Califfato di Al-Baghdadi dopo aver ucciso…

Il pugno di Bergoglio

Anche il Papa è discutibile. Una sua recente frase ha suscitato polemiche ed interpretazioni diverse. Qualcuno ha detto che il richiamo al “pugno” potrebbe essere inteso come legittimazione della violenza. A me non pare. L’esegesi di un testo comincia dal…

Siamo tutti…(completare la frase)

Pressenza riporta qui il più recente articolo pubblicato da Noam Chomsky sul suo sito. Il mondo intero ha reagito con orrore al sanguinoso attacco contro il giornale satirico francese Charlie Hebdo. Sul New York Times, lo storico corrispondente dall’Europa Steven…

L’arroganza dell’Occidente e il ruolo dell’informazione libera

La manifestazione di domenica 11 gennaio 2015 a Parigi ha segnato un punto di svolta dopo l’eccidio nella redazione di Charlie Hebdo e i morti dei giorni seguenti: basta con le manifestazioni spontanee, improntate al dialogo e al rifiuto dell’odio…

“Sii Charlie anche qui”: presidente del Benin contestato in tv

Appena pochi giorni fa era stato in prima fila alla manifestazione di Parigi a sostegno della rivista Charlie Hebdo e della libertà di stampa: una volta tornato in patria, però, Thomas Boni Yayi, presidente del Benin, è stato attaccato proprio…

L’attacco a Charlie Hebdo e l’atteggiamento umanista

Membri di Convergenza delle Culture hanno consegnato personalmente questo messaggio all’ambasciatore francese a Praga. Condanniamo l’attacco terroristico alla redazione della rivista Charlie Hebdo, costato la vita a dodici persone, esprimiamo le nostre sincere condoglianze alle famiglie delle vittime e auguriamo…

Corteo di Parigi: il video in time-lapse di place de la République

Dopo l’attentato al settimanale satirico Charlie Hebdo e dopo i crudi eventi delle ore successive, l’11 gennaio si sono mobilizzate circa quattro milioni di persone sul territorio francese di cui oltre un milione e mezzo era presente a Parigi. Andando…

L’11 gennaio ero a Parigi

Di Philippe Moal. Sono partito da Meaux per partecipare alla manifestazione a Parigi. Fino alle 14 intorno alla stazione era impossibile parcheggiare, così lascio la macchina in città e la raggiungo a piedi. La stazione è piena di gente diretta…

1 2 3 4