censura

20.05.2020

Turchia, repressione ai tempi del virus e la puzza di un nuovo colpo di Stato

Turchia, repressione ai tempi del virus e la puzza di un nuovo colpo di Stato

In Turchia, sin dai primi giorni dell’emergenza sanitaria, il governo centrale ha alzato l’asticella della repressione portando avanti una vera crociata contro le opposizioni e non solo. Ankara sembra che abbia deciso di sfruttare la pandemia per i proprio scopi politici, basati sulla cultura del governare con la paura. Indagini… »

28.04.2020

Limiti alla libertà di stampa con la scusa del Covid. Un convegno smaschera i paesi che “giocano” con i diritti

Limiti alla libertà di stampa con la scusa del Covid. Un convegno smaschera i paesi che “giocano” con i diritti

Cosa resta dell’informazione in questa emergenza? I cronisti con la mascherina e i microfoni a distanza, le conferenze stampa in streaming. E i reportage da quei “campi di battaglia” che sono diventati gli ospedali e i tentativi, purtroppo numerosi, di utilizzare l’emergenza da coronavirus per imbavagliare la stampa. Di questo… »

11.03.2020

Giornalisti in Grecia: quello che viene diffuso dai media mainstream non è giornalismo

Giornalisti in Grecia: quello che viene diffuso dai media mainstream non è giornalismo

Noi, operatori dei media, giornalisti, fotoreporter e tecnici dichiariamo che ciò che viene diffuso dalla maggior parte dei media mainstream non è giornalismo e non ha nulla a che vedere con il bene comune dell’informazione pluralistica. Si tratta di una massiccia campagna di propaganda volta a creare un consenso e… »

09.01.2020

Brasile: la censura arriva su Netflix

Brasile: la censura arriva su Netflix

Cercavano di dissuadermi, mi strattonarono, qualcuno pure minacciò di tirarmi un uovo, forse marcio. Il cinema Capranichetta esiste ancora, a due passi da Montecitorio. Era l’ultimo film di Godard, la storia del Sí, la più bella delle parole, Sí. Una ragazza di oggi, o meglio, di quegli anni, riceve la… »

12.10.2019

Ecuador: lo stato censura il programma di Pressenza “En la oreja” (All’orecchio)

Ecuador: lo stato censura il programma di Pressenza “En la oreja” (All’orecchio)

Siamo stati censurati. Mi hanno censurato. Il programma che stiamo facendo da cinque anni alla radio Pichincha Universal non può uscire per ordine del presidente Lenin Moreno. Questo affronto avviene dopo aver ordinato all’emittente di smettere di trasmettere i suoi contenuti e di limitarsi a ripetere la Radio Pubblica nazionale… »

24.04.2019

Difesa della razza o del futuro?

Difesa della razza o del futuro?

Scordarci del nostro passato per paura del futuro, o ricordarci di guardare bene in faccia il nostro passato per aver meno paura  del futuro? »

18.07.2018

Carcere, la corrispondenza del detenuto: il confine tra rieducazione e istinto di sopravvivenza

Carcere, la corrispondenza del detenuto: il confine tra rieducazione e istinto di sopravvivenza

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 28309 del 5 aprile 2018, ha ritenuto legittimo il trattenimento di una missiva indirizzata dal detenuto ad una congiunta, precisando che “sia in ragione della finalità del regime differenziato di cui all’art. 41 bis ord. pen., sia di quella della limitazione… »

13.03.2018

Rapporto Amnesty su legge antiterrorismo spagnola e censura

Rapporto Amnesty su legge antiterrorismo spagnola e censura

Un rapporto diffuso oggi da Amnesty International ha denunciato l’aumento esponenziale del numero delle persone che contravvengono alla severa normativa in vigore in Spagna, che vieta l’apologia del terrorismo e la denigrazione delle vittime del terrorismo nel contesto di un continuo attacco alla libertà d’espressione. Il rapporto, intitolato “Twitta…se hai… »

02.03.2018

Blockchain rivoluzionerà la medicina – parte prima

Blockchain rivoluzionerà la medicina – parte prima

La terza rivoluzione digitale ci libererà dalla censura. Tradotto in due parti da: Blockchain Will Upend Big Medicine di James Grundvig, pubblicato il 26/2/18 e replicato su Pressenza L’articolo originale (come pure la sua traduzione) è protetto da copyright di GreenMedInfo LLC, 2018. Può essere replicato e/o tradotto solo… »

13.12.2017

Il popolo honduregno chiede solidarietà internazionale per affrontare la dittatura

Il popolo honduregno chiede solidarietà internazionale per affrontare la dittatura

David Matamoros Batson, presidente del Tribunale Elettorale Supremo dell’Honduras, ha confermato che a seguito dello scrutinio dei 4.753 verbali in discussione il vincitore è il presidente – che in quanto tale non avrebbe potuto presentarsi alle elezioni – Juan Orlando Hernandez con il 42,95% dei voti, davanti al candidato dell’Alleanza… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.