Associazione per i Popoli Minacciati

L'APM dà voce alle vittime delle violazioni dei diritti umani. Assieme alle vittime, ci impegniamo per i diritti delle minoranze etniche, linguistiche e religiose minacciate e perseguitate, dei popoli senza Stato e delle comunità dei popoli indigeni. Senza condizionamenti politici o ideologici rendiamo noti crimini contro l'umanità e accusiamo i responsabili di genocidi, di esodi di massa, di repressioni, di persecuzioni e di discriminazioni. Con il nostro stato consultivo presso le Nazioni Unite abbiamo il diritto di parola alle Conferenze internazionali. In questo modo consentiamo ai rappresentanti di queste minoranze l'accesso agli organi dell'ONU. La nostra organizzazione lavora al livello internazionale: l'APM si trova in Germania, Italia (Sudtirolo), Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo e Bosnia-Herzegowina. www.gfbv.it

06.11.2017

Ashaninka dal Brasile e attivisti per i diritti umani chiedono una politica per il clima sostenibile

Ashaninka dal Brasile e attivisti per i diritti umani chiedono una politica per il clima sostenibile

Vertice sul clima di Bonn: “Indigenous Peoples – First Victims of Climate Change” In occasione dell’apertura del vertice ONU per il clima a Bonn, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha chiesto insieme a Benki Piyako, rappresentante del popolo Ashaninka del Brasile, una politica per il… »

27.10.2017

Iraq: gravi accuse di violenza sessuale contro donne kurde commesse da militari e milizie

Iraq: gravi accuse di violenza sessuale contro donne kurde commesse da militari e milizie

APM chiede indagini approfondite per le accuse di abusi In seguito alle notizie di abusi sessuali mirati di soldati e miliziani iracheni contro donne kurde, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) chiede che le gravi accuse vengano prese sul serio e indagate in modo approfondito. Secondo l’APM, gli USA e… »

02.10.2017

Referendum in Catalogna: il governo usa la violenza

Referendum in Catalogna: il governo usa la violenza

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) accusa il governo della  Spagna di aver usato metodi da dittatura militare contro i Catalani  intenzionati a votare al referendum sull’indipendenza. Il massiccio  schieramento della Guardia Civil in Catalogna e la violenza esercitata  da questa contro persone inermi non parla certo a… »

23.09.2017

Catalogna, aumentano le tensioni per il referendum per l’indipendenza. L’Europa deve mediare per una soluzione pacifica del conflitto

Catalogna, aumentano le tensioni per il referendum per l’indipendenza. L’Europa deve mediare per una soluzione pacifica del conflitto

Lo scorso mercoledì 20 settembre la polizia spagnola ha perquisito la  sede del governo catalano e arrestato almeno 12 persone. Precedentemente  la Procura Generale aveva avviato indagini contro 700 sindaci catalani  che sostenevano il referendum per l’indipendenza del 1° ottobre. L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è appellata all’Unione Europea… »

19.09.2017

Le affermazioni di Aung San Su Kyi non aiuteranno a fermare l’esodo dei profughi

Le affermazioni di Aung San Su Kyi non aiuteranno a fermare l’esodo dei profughi

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) teme che il tanto acclamato discorso sullo stato della nazione da parte della Consigliera di Stato della Birmania Aung San Suu Kyi non aiuterà a fermare l’esodo dei musulmani Rohingya dal paese. Il premio Nobel per la Pace ha evitato un affronto alla comunità… »

11.09.2017

Myanmar (Birmania): 300.000 profughi Rohingya in soli 15 giorni!

Myanmar (Birmania): 300.000 profughi Rohingya in soli 15 giorni!

L’Associazione per i popoli minacciati (APM) ha chiesto una sessione speciale del Consiglio di Sicurezza dell’ONU sulla crisi dei Rohingya. I  numeri dei rifugiati stanno letteralmente esplodendo, l’Asia sud-orientale è in tensione a causa del dramma dei profughi Rohingya. La  comunità internazionale degli stati deve agire per evitare un ancor più massiccio esodo… »

05.09.2017

La Comunità internazionale deve pretendere il rispetto dei diritti umani per i Rohingya

La Comunità internazionale deve pretendere il rispetto dei diritti umani per i Rohingya

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha accusato l’Unione Europea e gli USA di aver contribuito con il loro silenzio alla grave crisi umanitaria di cui sono vittime i Rohingya in Birmania. L’esodo di massa di oltre 90.000 persone che scappano dalla Birmania è estremamente grave ed è molto pericoloso… »

04.09.2017

In Cile una guaritrice Mapuche innocente in tribunale

In Cile una guaritrice Mapuche innocente in tribunale

In occasione della Giornata Internazionale della Donna Indigena (5 settembre), l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) vuole portare all’attenzione il caso della guaritrice Mapuche Francisca Linconao che in Cile difende i diritti del suo popolo. Nel 2009 Francisca Linconao è stata la prima donna indigena a essersi contrapposta con successo… »

22.08.2017

Siria del Nord / Turchia: cresce l’insicurezza nella regione kurda del Nord della Siria

Siria del Nord / Turchia: cresce l’insicurezza nella regione kurda del Nord della Siria

Il Consiglio di Sicurezza deve fermare l’attacco turco a Afrin, regione kurda a nord della Siria, e impedire la fuga in massa della popolazione! L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è appellata al presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite Amr Abdellatif Aboulatta affinché fermi la minaccia di… »

07.08.2017

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni: i diritti dei 6.000 popoli indigeni solo sulla carta

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni: i diritti dei 6.000 popoli indigeni solo sulla carta

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni (9 agosto), 10 anni della Dichiarazione ONU per i Popoli indigeni – I diritti dei 6.000 popoli indigeni sono ancora solo sulla carta In occasione della Giornata internazionale dei Popoli indigeni (9 agosto) e a dieci anni dalla Dichiarazione… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.