media

La salvatrice dei media è Julia Cagé

Julia Cagé (moglie dell’economista Thomas Piketty) è l’autrice di “Salvare i media”, un saggio molto scorrevole, molto meditato e ben articolato (Bompiani, 2016, 122 pagine, euro 16). La crisi dei media non è nata ieri, anche se in questi ultimi…

Al via il crowdfunding Giornalisti nell’erba: WorldWarmWar.climatechange

Per spiegare i cambiamenti climatici con la cassetta degli attrezzi del giornalista e la voce dei giovanissimi. Per permettere a chi sarà grande nel 2050 di agire sin d’ora per avere un futuro. Per realizzare una grande giornata nazionale in…

MISNA: grande solidarietà e un appello a Papa Francesco

In due giorni sono tante e qualificate le firme per evitare la chiusura della MISNA, l’agenzia stampa missionaria che da 18 anni racconta una parte del mondo che pochi raccontano. La petizione su Change è stata lanciata poche ore dopo…

Difendere i processi di integrazione, avanzare con la democratizzazione

    Il 20 e 21 di luglio a Quito ha avuto luogo una riunione di coordinamento del Foro di Comunicazione per l’Integrazione di NuestrAmerica, spazio di convergenza di reti di comunicazione e movimenti sociali dell’America Latina e dei Caraibi,…

Compito dei media: fabbricare il consenso allo sfruttamento

La sociologa presso l’Universidad Complutense di Madrid dipana il ruolo della stampa nel capitalismo. “Che cosa è il giornalismo?” “Può esistere una stampa libera?” Con questi interrogativi come filo conduttore della sua esposizione, la sociologa e politologa Angeles Díez ha…

Ignacio Ramonet: dobbiamo essere capaci di elaborare discorsi che seducano

Pubblichiamo il testo dell’intervista a Ignacio Ramonet, realizzata a Quito, in Ecuador nell’ambito del Forum di comunicazione per l’integrazione di Nuestramerica. La discussione su Internet È una problematica nuova rispetto alla predominanza dei media che è qualcosa che cominciamo a riconoscere…

I mercanti della paura: ecco chi vende (non)soluzioni per (non)problemi

Gli strateghi del market lo sanno bene: se la gente ha paura, è assai più propensa a spendere per comprarsi la “sicurezza”. La gamma è varia: ci sono le grandi paure, come quella dei terroristi, ma ci sono anche le…

Perché cambia una notizia

Il 18 Marzo del 2015 mi è capitato di essere in viaggio mentre arrivavano le prime notizie dell’attentato a Tunisi. Così, un po’ per curiosità un po’ per “deformazione professionale”, ho seguito l’evolversi della notizia sulle principali radio italiane e…

Myanmar: in vigore la nuova legge sull’informazione

Da oggi è in vigore la nuova legge sull’informazione. La firma e promulgazione da parte del presidente Thein Sein rende affettivo uno strumento legislativo approvato dal parlamento a inizio mese, primo del genere nel paese che va recuperando certezze democratiche…

E’ on-line il numero zero di First Line Press Magazine

La redazione di First Line Press annuncia l’uscita del numero zero di First Line Press Magazine, disponibile gratuitamente, che diverrà un appuntamento mensile. Il tema di questo numero è la conflittualità. Di seguito una parte dell’editoriale per capire al meglio…

1 3 4 5 6 7