Rocco Artifoni

Rocco Artifoni è nato a Bergamo nel 1960. È presidente nazionale dell’Associazione per la Riduzione del Debito Pubblico (www.ardep.it) e referente per la Lombardia dell’Associazione Art. 53 (www.articolo53.it). Principali appartenenze e impegni locali (provincia di Bergamo): Consiglio Direttivo della Fondazione Serughetti La Porta (www.laportabergamo.it), Comitato provinciale per l’abolizione delle barriere architettoniche (www.diversabile.it), Coordinamento provinciale di Libera (www.liberabg.it), Comitato bergamasco per la difesa della Costituzione (www.salviamolacostituzione.bg.it), Scuola di educazione e formazione alla politica We Care (www.scuolawecare.it), Redazione della rivista L’Incontro e delle Edizioni Gruppo Aeper (www.aeper.it). Nel 2014 ha pubblicato insieme a Filippo Pizzolato “L’ABC della Costituzione” per le Edizioni Gruppo Aeper con prefazione di don Luigi Ciotti. Nel 2018, insieme a Francesco Gesualdi e Antonio De Lellis, per CADTM Italia ha pubblicato il dossier “Fisco & Debito. Gli effetti delle controriforme fiscali sul nostro debito pubblico”.

La riforma del fisco secondo il Parlamento

“Federico Caffè amava ripetere che «fare politica economica significa tre cose: analisi della realtà, rifiuto delle sue deformazioni, impiego delle nostre conoscenze per sanarle». Una citazione che si accompagna perfettamente al noto motto di Luigi Einaudi, secondo cui occorre «conoscere…

Lo scandalo dell’imposta di successione in Italia

Nell’anno 6 d.C. l’imperatore Augusto istituì la vigesima hereditatum et legatorum, la tassazione del 5% (vigesima pars) sulle successioni di ogni genere. Basterebbe questo riferimento storico per dimostrare che l’attuale imposta sulle donazioni e sulle successioni in Italia è ridicola,…

La stupidità umana e il nostro futuro

“Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi”. Se ci si sofferma a pensare a ciò che sta accadendo nel mondo è inevitabile giungere alla stessa conclusione alla quale è giunto Albert…

La sfrenata pandemia della ricchezza

Un insulto ai poveri. È ciò che viene da pensare dopo aver letto lo studio – presentato recentemente da Institute for Policy Studies (IPS) e da Americans for Tax Fairness (ATF) – che ha calcolato la variazione delle ricchezze negli…

Annullare il 25% del debito pubblico si può, ma…

Da tempo e da più parti negli ultimi mesi ha preso slancio la proposta di cancellare la parte di debito (circa il 25%) che alcuni paesi europei hanno nei confronti della Banca Centrale Europea (BCE). Questa tesi è stata sostenuta…

Il governo è sempre “tecnico”

Lo confesso: a me i governi “tecnici” non dispiacciono. Non per quello che fanno o non fanno, ma perché ci rendono presente qual è il ruolo costituzionale del governo. Un governo “tecnico” anzitutto mette in luce l’ignoranza di tutti quei…

Il pericolo del debito

Dall’Europa sarebbero in arrivo oltre 200 miliardi di euro, ma la maggior parte di questi soldi sono un prestito. Anche quelli che non sono un prestito sono una “partita di giro”. L’Italia, come ogni Stato dell’Unione, ogni anno versa un…

Il cashback e la lotteria degli scontrini

L’attuale governo sta cercando di incentivare l’uso della moneta elettronica. Si tratta di un obiettivo condivisibile, ma restano alcune perplessità. Anzitutto bisogna considerare il limite per l’uso dei contanti. Nel 2011 il governo Monti l’aveva ridotto a 1.000 euro per…

Evasione fiscale e patrimoniale equa

In Italia a fasi alterne si riapre il dibattito sul contrasto all’evasione fiscale e sulla possibilità o necessità di un’imposta patrimoniale. Sembrano due temi distinti: da una parte scovare chi viola la legge e dall’altra chiedere ai più ricchi un…

Un calcio al debito

Il debito pubblico è un peso insostenibile, un fardello da cui liberarsi, una catena da spezzare. Francesco Gesualdi e il Centro Nuovo Modello di Sviluppo da decenni sostengono questa tesi, spiegando in modo puntuale e documentato le motivazioni di questa…

1 2 3 23