Isis

15.06.2016

Orlando

Orlando

Un decennio fa il film di Michael Moore «Bowling for Columbine» ha evidenziato la questione delle armi in USA nel migliore e più documentato dei modi. Utilizzando una macchina fotografica e un rapporto esaustivo, esaminando fattori come povertà e disoccupazione, documentando quanto facilmente oggi un bambino può avere accesso a proiettili… »

03.06.2016

Diga di Mossul: l’Italia in Iraq

Diga di Mossul: l’Italia in Iraq

La cartina, pubblicata recentemente da LIMES, mostra la presenza delle truppe italiane vicine a Mossul e alla diga di Mossul (bandiera tricolore). In viola sonoindicati i territori controllati dal Califfato (ISIS o DAESH). L’Iraq è ancora caratterizzato da una grande conflittualità, con processi di riforma politica e militare molto complessi,… »

18.05.2016

Parte la campagna contro le sanzioni europee alla Siria

Parte la campagna contro le sanzioni europee alla Siria

«Chiediamo che le sanzioni che toccano la vita quotidiana di ogni siriano siano immediatamente abolite»: questo l’appello che religiose e religiosi siriani indirizzano ai parlamentari e ai sindaci d’Italia e d’Europa (https://bastasanzioniallasiria.wordpress.com/). In Italia, il Comitato Basta sanzioni alla Siria formato da attivisti di diversi gruppi sta… »

16.05.2016

“La festa negata” e la silenziosa tragedia degli yazidi

“La festa negata” e la silenziosa tragedia degli yazidi

Reportage dal Tempio di Lalish durante lo Jazhna Jamaye, la festività più importante degli Yazidi. Un documentario che offre uno sguardo nel profondo di questa antica e martoriata minoranza. Articolo di Nicolamaria Coppola Il mondo sembra essersi accorto degli yazidi solo… »

16.05.2016

Banca del Daesh. Attivisti proiettano la bandiera dell’Is sulla facciata dell’ambasciata saudita a Berlino

Banca del Daesh. Attivisti proiettano la bandiera dell’Is sulla facciata dell’ambasciata saudita a Berlino

Attivisti per i diritti umani hanno proiettato la bandiera del gruppo terroristico Stato Islamico con le parole “Daesh Bank” sulla facciata dell’Ambasciata dell’Arabia Saudita nella capitale tedesca, Berlino, riporta l’Independent. La protesta è stata organizzata da Oliver Bienkowski del gruppo attivista Pixel HELPER, che ha voluto sottolineare il… »

11.05.2016

Roberta Pinotti e la diga di Mossul

Roberta Pinotti e la diga di Mossul

A inizio maggio l’Isis ha lanciato un’ampia offensiva a nord di Mossul, sfondando le linee dei peshmerga curdi e avanzando di alcuni chilometri. E’ stato ucciso un militare americano e sarebbero intervenute anche truppe inglesi e italiane, oltre agli americani. L’offensiva dell’ISIS è la terza in pochi mesi. La situazione… »

08.05.2016

Mossul e la diga

Mossul e la diga

L’IS o ISIS o Daesh è la punta di diamante del terrorismo islamico. Ottiene  simpatia e sostegno da varie organizzazioni islamiste nel mondo: dal nigeriano Boko Haram all’algerino Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM). L’ ISIS sta organizzando una specie di stato, il Califfato, tra il l’Iraq occidentale e la… »

01.05.2016

Orsini e la ragnatela della morte dell’Isis

Orsini e la ragnatela della morte dell’Isis

    Lo studioso Alessandro Orsini ha pubblicato un saggio molto chiaro, denso e diretto: “ISIS. I terroristi più fortunati del mondo e tutto ciò che è stato fatto per favorirli” (Rizzoli, 2016, euro 18).   Secondo Alessandro Orsini i responsabili della mancata guerra risolutiva “contro l’Isis sono, da una… »

28.04.2016

Mons. Abou Khazen: “aiutateci a trovare una soluzione non armata”

Mons. Abou Khazen: “aiutateci a trovare una soluzione non armata”

In occasione dell’incontro “Aleppo, crocevia dell’umanità” tenutosi ieri 27 aprile 2016, all’Auditorium Pontificia Università Urbaniana e organizzato dalla Fondazione per la Sussidiarietà e dal Centro Internazionale di Comunione e Liberazione, abbiamo intervistato Mons. Georges Abou Khazen, Vicario apostolico di Aleppo dei Latini, in merito alla situazione in cui… »

11.04.2016

Turchia: non è un paese sicuro neanche per i giornalisti siriani

Turchia: non è un paese sicuro neanche per i giornalisti siriani

Mohammad Zahar Al Shurgat è l’ultima vittima di una serie di attacchi commessi contro i giornalisti siriani che vivono in Turchia. Reporter del canale televisivo Şerkat Halep Today TV, vive in Turchia da 10 mesi e produce notizie a nome delle opposizioni anti ISIS in Siria. »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.