intervento militare

04.02.2019

Jeremy Corbyn: “Il futuro del Venezuela è una questione dei venezuelani”

Jeremy Corbyn: “Il futuro del Venezuela è una questione dei venezuelani”

Il leader laburista Jeremy Corbyn ha dichiarato venerdì che l’intervento in Venezuela e la richiesta di  sanzioni contro il governo di Nicolas Maduro sono “sbagliati” e che solo i venezuelani hanno il diritto di decidere il proprio destino. “Il futuro del Venezuela è una questione dei venezuelani: la richiesta del… »

29.09.2018

Contro Trump e Salvini, il decreto Maduro: cittadinanza venezuelana a 8.300 cittadini stranieri. Anche a 56 italiani.

Contro Trump e Salvini, il decreto Maduro: cittadinanza venezuelana a 8.300 cittadini stranieri. Anche a 56 italiani.

Il discorso di Trump all’Assemblea Onu è apparso ridicolo, volgare e pericoloso. Ad accoglierlo e rilanciarlo, solo quei paesi neoliberisti dell’America Latina che stanno riportando i propri paesi e il continente nel buco nero imposto dal Fondo Monetario Internazionale. Lo stesso in cui vorrebbero gettare il Venezuela, a colpi di… »

18.09.2018

Il Gruppo Lima rifiuta qualsiasi intervento militare in Venezuela

Il Gruppo Lima rifiuta qualsiasi intervento militare in Venezuela

In una dichiarazione firmata questo sabato, 11 dei 14 paesi che compongono il Gruppo Lima affermano “la loro preoccupazione e il loro rifiuto verso qualsiasi linea d’azione o dichiarazione che implichi un intervento militare o un esercizio di violenza, minaccia o l’uso della forza in Venezuela”, secondo un comunicato… »

14.10.2016

L’Italia non assecondi i criminali della Nato nell’aggressione alla Russia

L’Italia non assecondi i criminali della Nato nell’aggressione alla Russia

La scellerata decisione di dispiegare militari italiani in Lettonia al confine con la Russia, imposta dalla Nato ed accettata supinamente dal governo italiano, costituisce una criminale follia: non solo non ha affatto fini lecitamente difensivi (posto che vi sia ancora qualcuno così stolido da credere che l’escalation bellica possa essere “difensiva” di alcunché),… »

14.09.2016

Libia: non serve invio di forze militari ma visione ampia e ricostruzione democratica

Libia: non serve invio di forze militari ma visione ampia e ricostruzione democratica

Roma, 14 settembre 2016 La Rete Italiana per il Disarmo e la Rete della Pace esprimono  forte preoccupazione sulla… »

03.08.2016

Libia, Rete Disarmo: gli interventi militari non risolveranno situazione né batteranno terrorismo

Libia, Rete Disarmo: gli interventi militari non risolveranno situazione né batteranno terrorismo

La Rete Italiana per il Disarmo chiede che l’Italia non conceda l’uso di basi e di spazio aereo per le operazioni militari in Libia. Già nel 2011 il miraggio di una soluzione armata dei problemi della regione. Il terrorismo si può veramente battere solo potenziando i processi di partecipazione… »

10.03.2016

Perché No alla guerra in Libia e alcune proposte costruttive

Perché No alla guerra in Libia e alcune proposte costruttive

I direttori di 16 riviste, laiche, religiose, missionarie, per la pace, hanno sottoscritto un editoriale comune che illustra le ragioni per un no all’intervento militare in Libia e presenta alcune proposte per un intervento umanitario e di pacificazione. Noi rappresentanti di movimenti, associazioni e gruppi del mondo della pace e… »

09.03.2016

No all’intervento militare in Libia e all’invio di armi in Medio Oriente

No all’intervento militare in Libia e all’invio di armi in Medio Oriente

Le organizzazioni della Rete Italiana per il Disarmo esprimono preoccupazione per le ipotesi di intervento militare in Libia e chiedono di sospendere immediatamente l’invio di armi e sistemi militari nella regione mediorientale. Una situazione così drammaticamente caotica e problematica non potrà mai essere risolta facendo ricorso allo strumento militare e continuando a rifornire di armi i… »

08.03.2016

No all’intervento militare in Libia

No all’intervento militare in Libia

Emergency è preoccupata dal deteriorarsi della situazione in Libia e dal susseguirsi di notizie incerte in merito a un possibile intervento militare. Si rischia di ripetere l’errore del 2011, con la guerra contro Gheddafi, che ha innescato una spirale di violenza che ha travolto la Libia e destabilizzato tutta l’area. »

01.06.2015

“Dell’elmo di Scipio s’è cinta la testa”

“Dell’elmo di Scipio s’è cinta la testa”

di Alex Zanotelli – Napoli, 15 maggio 2015 L’Alto Rappresentante della politica estera della UE, Federica Mogherini, sostenuta a spada tratta dal governo Renzi, da settimane sta premendo per ottenere dall’ONU il mandato per un’azione militare con lo scopo di distruggere i barconi degli scafisti nelle acque libiche e bloccare… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.