Rete Italiana per il Disarmo

18.06.2019

Nuova nave-cargo in arrivo a Genova: gravissime le responsabilità del Governo, rinnoviamo il nostro appello ai portuali

Nuova nave-cargo in arrivo a Genova: gravissime le responsabilità del Governo, rinnoviamo il nostro appello ai portuali

E’ previsto fra due giorni – la mattina di giovedì 20 giugno – l’arrivo nel porto di Genova di un’altra nave-cargo saudita, la Bahri Jazan, con il probabile intento di imbarcare i 4 gruppi elettrogeni della Teknel che, a seguito delle mobilitazioni dei lavoratori portuali, erano stati trasferiti… »

13.06.2019

IRIAD ha presentato oggi un rapporto di ricerca sui droni

IRIAD ha presentato oggi un rapporto di ricerca sui droni

Si è tenuto oggi, 13 giugno 2019, il Convegno su “I droni armati e il nuovo volto della guerra”, durante il quale l’Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo (Iriad) ha presentato un Rapporto di Ricerca sui droni, realizzato nell’ambito delle attività dello European Forum on Armed Drones e della collaborazione con Rete… »

10.06.2019

A Roma una Conferenza internazionale per indagare l’impatto dei droni sulla guerra moderna

A Roma una Conferenza internazionale per indagare l’impatto dei droni sulla guerra moderna

L’evento del prossimo giovedì 13 giugno 2019 è co-promosso da Rete Italiana per il Disarmo, Amnesty International e Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo, e vedrà la presentazione di una ricerca sulla percezione che mass media e opinione pubblica hanno dei droni armati.  L’appuntamento è per Giovedì… »

31.05.2019

Il cargo saudita Bahri Tabuk a Cagliari: ha caricato armi?

Il cargo saudita Bahri Tabuk a Cagliari: ha caricato armi?

Stamattina attorno alle 7.30 sono stati scortati nel Porto Canale di Cagliari 4 container che sono stati poi caricati sul cargo saudita Bahri Tabuk. Il trasporto è stato fatto con uso di aziende private di sicurezza e agendo con percorsi e procedure al di fuori delle normali regole e del… »

31.05.2019

La Bahri Tabuk a Cagliari: sosta imprevista e non dichiarata per caricare bombe?

La Bahri Tabuk a Cagliari: sosta imprevista e non dichiarata per caricare bombe?

Poco dopo le 4 del mattino di venerdì 31 maggio la Bahri Tabuk è giunta nel golfo di Cagliari puntando verso il porto del capoluogo della Sardegna. E’ quindi ormai confermato che il cargo Ro-Ro con bandiera saudita farà una sosta inizialmente non dichiarata a Cagliari. La nave era partita dal porto di… »

28.05.2019

Fermare la produzione italiana di bombe che uccidono i civili in Yemen

Fermare la produzione italiana di bombe che uccidono i civili in Yemen

Fondazione Finanza Etica interviene oggi come azionista critico all’assemblea generale di Rheinmetall per chiedere chiarimenti sulla controllata RWM Italia S.p.A., che esporta bombe verso l’Arabia Saudita, alla guida della coalizione che sta intervenendo militarmente e con bombardamenti in Yemen, con numerose vittime tra i civili, in una guerra senza mandati internazionali e quindi senza… »

27.05.2019

In arrivo a Genova altre navi-cargo saudite: manteniamo alta l’attenzione nei porti ed estendiamola agli aeroporti

In arrivo a Genova altre navi-cargo saudite: manteniamo alta l’attenzione nei porti ed estendiamola agli aeroporti

La nave cargo saudita Bahri Yanbu è partita martedì scorso dal porto di Genova e, grazie alla mobilitazione dei lavoratori portuali, non ha caricato i materiali militari italiani destinati ai sauditi. Ma sono in arrivo altre navi simili della stessa compagnia:… »

20.05.2019

Chiudete i porti alle navi delle armi! Il Governo Conte non permetta l’attracco alla Bahri Yanbu

Chiudete i porti alle navi delle armi! Il Governo Conte non permetta l’attracco alla Bahri Yanbu

Chiudete i porti alle navi delle armi! Il Governo Conte non permetta l’attracco alla Bahri Yanbu. I portuali spezzini non effettuino il carico di sistemi militari “Chiudete i porti alle navi delle armi!”. E’ l’appello promosso dalle associazioni nazionali e spezzine a seguito della notizia del possibile attracco… »

13.05.2019

Export armi 2019: dimezzate autorizzazioni, costante la vendita effettiva. Destinatari di licenze sempre più fuori NATO ed EU

Export armi 2019: dimezzate autorizzazioni, costante la vendita effettiva. Destinatari di licenze sempre più fuori NATO ed EU

Finalmente pubblica la Relazione al Parlamento prevista dalla legge 185/90: l’export militare italiano si attesta su 5,2 miliardi di € di autorizzazioni e 2,5 mld€ di trasferimenti definitivi nel corso dell’anno 2018 Oltre il 70% delle licenze singole finisce a Stati non EU e non NATO: ai vertici della classifica… »

24.04.2019

La maggioranza degli italiani ancora e sempre contro le armi nucleari: 7 su 10 vorrebbero adesione a Trattato ONU

La maggioranza degli italiani ancora e sempre contro le armi nucleari: 7 su 10 vorrebbero adesione a Trattato ONU

Un nuovo sondaggio promosso nei 4 Paesi europei che ospitano testate nucleari statunitensi (Italia, Germania, Belgio, Paesi Bassi) dalla Campagna ICAN e dai suoi partner nazionali (per l’Italia da Senzatomica e Rete Italiana per il Disarmo) conferma quanto già evidenziato da precedenti indagini: 7 italiani… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.