foresta amazzonica

Addio foresta amazzonica?

Gli ecosistemi del mondo che sostengono la vita, come la foresta pluviale amazzonica del Brasile, hanno una rapporto incompatibile con i governi di estrema destra, come quello degli Stati Uniti sotto Trump, che ha calpestato i principi dell’Agenzia Americana per…

La foresta amazzonica è stata una farmacia contro il Covid-19

Con la Dire ne parla Andi Guiquita di Confeniae. Continuare a valorizzare conoscenze ancestrali e un patrimonio naturale che è una vera “immensa farmacia”, che con la pandemia di Covid-19 “ha contribuito a salvaguardare molte vite” in aree che “sono state le ultime…

L’impegno dei nativi peruviani nel salvaguardare la foresta amazzonica: premiata Liz Chicaje

Goldman Prize per l’attivista, si è battuta per l’istituzione del Parco nazionale di Yaguas. C’è anche un’attivista nativa dell‘Amazzonia peruviana, Liz Chicaje Churay, e il suo sforzo per proteggere un tesoro di biodiversità, tra i vincitori di quest’anno del Goldman Environmental Prize, ritenuto uno…

Peru. 25 settembre giornata globale di azione per il clima

L’Assemblea per il Clima in Perù si sta preparando alla Giornata Globale di Azione per il Clima del 25 settembre. Diverse organizzazioni, come il Movimento dei Cittadini per il Cambiamento Climatico (MOCICC), invitano a partecipare a questo evento affermando, in…

Ucciso un altro Guardiano della foresta amazzonica

Un giovane ragazzo indigeno; un “Guardiano”, custode della foresta, un protettore di Madre Terra che vegliava per il pianeta e per tutti noi

Lo sciamano amazzonico Davi Kopenawa insieme a Greta tra i vincitori del Nobel alternativo

Aminatou Haidar attivista del popolo Saharawi; l’avvocatessa Guo Jianmei in difesa dei diritti delle donne cinesi ; l’attivista climatica Greta Thunberg, e il leader indigeno Davi Kopenawa, insieme all’Associazione Hutukara Yanomami, dal Brasile, premiati col Nobel alternativo per le loro lotte portate avanti con determinazione e tramite la nonviolenza.

Il fiume volante dell’Amazzonia

Il più grande fiume del pianeta Terra nasce dal cuore dell’Amazzonia, per poi scorrere libero intorno il mondo e portarci il suo respiro; al suo destino è legato anche quello della terra.

L’Amazzonia brucia, e noi la stiamo mangiando boccone per boccone

La deforestazione anzitutto parte da quello che mangiamo, ancor più che dagli incendi che rappresentano solo l’atto finale della deforestazione.

Sakura for Peace, piantare alberi in nome della Pace

Sakura for Peace è un progetto ideato da un gruppo di giovani di vari paesi che auspicano di operare attivamente per la Pace nel mondo piantando alberi – in varie parti del mondo – anche al fine di sviluppare la…

Jôenia Wapichana – La prima deputata indigena del Brasile

Una donna gentile e coraggiosa a difesa del suo popolo, della foresta amazzonica, e del futuro della Terra.

1 2