Evo Morales

03.03.2020

Massachusetts Institute of Technology: nessuna prova di brogli nelle elezioni boliviane

Massachusetts Institute of Technology: nessuna prova di brogli nelle elezioni boliviane

Secondo un nuovo studio del MIT (Massachusetts Institute of Technology) non sono state riscontrate prove di frode nelle elezioni boliviane del 2019, nonostante le accuse di gravi irregolarità da parte dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), che hanno portato alla cacciata di Evo Morales in un colpo di stato militare. John… »

14.01.2020

Bolivia: La CIA sta già tramando le sue frodi

Bolivia: La CIA sta già tramando le sue frodi

I legami del presidente della Corte Suprema Elettorale Salvador Romero con il Dipartimento di Stato nordamericano e con l’USAID, come pure la sua partecipazione in quanto osservatore dell’OSA, ricoprono di sospetti le elezioni del 3 maggio. Il processo elettorale può essere utilizzato per ripulire l’immagine dei settori di potere che… »

01.01.2020

Bolivia: continua la crisi diplomatica con l’Unione Europea

Bolivia: continua la crisi diplomatica con l’Unione Europea

L’Unione Europea respinge l’espulsione dell’incaricato d’affari e del console spagnolo in Bolivia, misura che considera “estrema e poco amichevole”. Su richiesta della Spagna, la delegazione dell’UE in Bolivia ha espresso ieri la sua “profonda preoccupazione” per la decisione del governo provvisorio di La Paz di dichiarare due diplomatici spagnoli “persona… »

19.12.2019

Breve storia dei golpes in America Latina

Breve storia dei golpes in America Latina

Il ruolo degli Stati uniti nel patio trasero. Il colpo di stato contro Morales in Bolivia è solo l’ultimo di una lunga serie. La destituzione con la forza di Evo Morales, è l’ultima di una lunga serie. Il conto si perde di vista perché è lungo e quasi infinito. In… »

06.12.2019

Cronaca dalla Bolivia senza stato di diritto

Cronaca dalla Bolivia senza stato di diritto

Sto scrivendo queste parole mentre parto da La Paz questa domenica 1 dicembre. Sono le 20:00, dopo aver trascorso una splendida giornata piena di emozioni e di fratellanza nella casa dei Bartolinas. Le luci di La Paz passano sotto i miei occhi e in un chiarore scopro la forma di… »

22.11.2019

Le donne indigene rispondono a Rita Segato sulla Bolivia

Le donne indigene rispondono a Rita Segato sulla Bolivia

Nei giorni passati ha fatto molto scalpore in latinoamerica una posizione presa da Rita Segato, femminista e antropologa argentina che vive in Brasile. Riportiamo questa risposta che circola in rete. E’ possibile leggere in spagnolo un articolo sulle considerazioni di Rita Segato qui. Noi warmis, zomo, donne del… »

20.11.2019

Il Partito Umanista condanna il colpo di stato perpetrato in Bolivia contro il legittimo governo di Evo Morales

Il Partito Umanista condanna il colpo di stato perpetrato in Bolivia contro il legittimo governo di Evo Morales

Di fronte alla grave situazione che in Bolivia ha portato alle dimissioni del presidente Morales e alla sua uscita dal paese sotto minaccia di morte, esprimiamo il rifiuto e la condanna del colpo di stato liberista perpetrato dall’opposizione, che con la violenza ha provocato la rottura della convivenza pacifica nel… »

17.11.2019

Licenza di uccidere in Bolivia

Licenza di uccidere in Bolivia

Si aggrava la situazione in Bolivia con l'approvazione del decreto 4078, carta bianca alle forze di polizia di poter sparare a vista sulle persone che protestano senza assunzione alcuna di responsabilità. »

15.11.2019

Donne indigene: “Non si tratta di un uomo, si tratta di un popolo”

Donne indigene: “Non si tratta di un uomo, si tratta di un popolo”

Comunicato del Movimento di donne indigene per il buon vivere sui fatti in Bolivia e Cile.  Dal Movimento delle donne indigene per il buon vivere rendiamo pubblico il nostro ripudio rabbioso e carico di dolore per tanto sangue versato, sia in Cile che in Bolivia. Rifiutiamo categoricamente il colpo di… »

15.11.2019

Bolivia: si attende il delegato ONU per tentare un dialogo

Bolivia: si attende il delegato ONU per tentare un dialogo

Mentre si contano i danni e soprattutto i morti generati dai disordini che infiammano differenti zone della Bolivia (13 a oggi, secondo un rapporto del Centro de documentacion y informacion boliviano) e mentre la situazione rimane incerta dato che in alcune zone continuano manifestazioni in gran parte pacifiche di militanti… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.