elezioni politiche

19.12.2017

Luigi Di Maio, la matematica e la propaganda

Luigi Di Maio, la matematica e la propaganda

“Se alle elezioni dovessimo ottenere il 40% potremmo governare da soli. Se non dovessimo farcela, la sera delle elezioni faremo un appello pubblico alle altre forze politiche che sono entrate in Parlamento presentando il nostro programma e la nostra squadra. E governeremo con chi ci sta”. Così Luigi Di Maio,… »

26.10.2017

Kenya. Parla Suzanne, la candidata più giovane: “Il nemico è la corruzione”

Kenya. Parla Suzanne, la candidata più giovane: “Il nemico è la corruzione”

“Entrambi i partiti più importanti del Kenya – sia di governo che all’opposizione – hanno assunto posizioni molto dure e sinceramente non so cosa aspettarmi, ma so che questo atteggiamento non fa bene a nessuno. Peraltro il vero problema del Kenya resta la corruzione”. Ne parla con l’agenzia DIRE Suzanne… »

22.10.2017

Elezioni parlamentari in Repubblica Ceca: voto di protesta, confusione e populismo

Elezioni parlamentari in Repubblica Ceca: voto di protesta, confusione e populismo

I risultati elettorali delle elezioni appena concluse, in cui hanno votato il 60,8 per cento degli aventi diritto, sono abbastanza sorprendenti. In sintesi segnano con il 29,6 percento dei voti la vittoria del partito ANO dell’imprenditore slovacco Andrej Babis, conosciuto anche come il Berlusconi ceco, la crescita di partiti populisti… »

22.03.2017

Un punto di vista più ampio sulle elezioni politiche olandesi

Un punto di vista più ampio sulle elezioni politiche olandesi

Per poter capire da un punto di vista più ampio ciò che è successo con le elezioni politiche olandesi del 15 marzo 2017 occorre tornare indietro al 2008. In quell’anno è scoppiata la crisi delle banche e anche nei Paesi Bassi tre di esse si sono trovate nella necessità di… »

20.02.2017

Italia, se il popolo diventa soltanto uno spettatore

Italia, se il popolo diventa soltanto uno spettatore

Quando si andrà al voto? Entro giugno, in autunno o nel 2018? Nelle ultime settimane sembra questa la priorità dell’agenda politica italiana. Talvolta anche problemi rilevanti per il Paese come la disoccupazione o il terremoto sono finiti in secondo piano nel confronto tra le forze politiche. Tutto sembra girare intorno… »

18.02.2017

Cronaca dalle strade dell’Ecuador sotto elezioni

Cronaca dalle strade dell’Ecuador sotto elezioni

Nonostante le impressionanti realizzazioni del decennale governo Correa e il triste ricordo dei danni provocati dalle ricette neoliberiste, la graduale disaffezione delle organizzazioni di base potrebbe costare cara al partito di governo. di Federico Larsen – Noticias de América Latina y el Caribe… »

27.10.2015

Elezioni generali in Tanzania: carpe diem!

Elezioni generali in Tanzania: carpe diem!

26/10/2015 ore 23.00 (ultima puntata delle cronache di Leopoldo Salmaso sulle elezioni in Tanzania) In un articolo precedente  ho detto che gli osservatori internazionali, UE in testa, hanno sempre accreditato le elezioni in Tanzania fra le più regolari di tutto il terzo mondo. Ascoltando le interviste di oggi agli… »

26.01.2015

Syriza: la vittoria potrebbe essere solo elettorale

Syriza: la vittoria potrebbe essere solo elettorale

Il successo di Syriza, che sembra profilarsi nelle elezioni in Grecia, viene annunciato in queste ore dai media come la vittoria di una sinistra radicale che porta avanti proposte di rottura con le politiche della Troika e del governo conservatore di Samaras, le quali hanno condotto la Grecia a una… »

27.10.2014

Ucraina: vince l’astensionismo e il boicottaggio

Ucraina: vince l’astensionismo e il boicottaggio

Mentre il Presidente uscente Poroscenko dichiara “Entro 10 giorni dobbiamo creare il miglior governo possibile per l’Ucraina. Un governo in grado di affrontare le pesanti sfide cui siamo confrontati” dichiarando così i filo-europei come vincitori i dati sull’enorme astensione spariscono dalla vista dei grandi media. Alle 16 di domenica aveva… »

27.10.2014

Elezioni presidenziali in Uruguay: è ballottaggio secondo i dati parziali

Gli uruguaiani avranno bisogno di andare alle urne ancora una volta, il prossimo 30 novembre, per eleggere il successore del Presidente José Mujica, più noto a livello internazionale come il presidente più povero del mondo oltre che per le leggi sull’aborto, il matrimonio gay e la liberalizzazione della… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.