Amazzonia

30.12.2019

L’Amazzonia al punto di non ritorno

L’Amazzonia al punto di non ritorno

Vista del bacino amazzonico a nord di Manaus, Brasile. Foto scattata dalla cima di una torretta per osservazioni meteorologiche alta 50 metri; l’altezza a cui la chioma della vegetazione arriva è in genere di 35 metri. La foto è stata scattata nei primi 30 minuti dopo una precipitazione e qualche… »

18.12.2019

Pablo Fajardo nella foresta dell’Ecuador: l’avvocato, gli indigeni e la Chevron

Pablo Fajardo nella foresta dell’Ecuador: l’avvocato, gli indigeni e la Chevron

Questa è la storia di una vittoria legale trasformatasi in disfatta: pur avendo vinto un processo contro la Texaco-Chevron, l’avvocato Pablo Fajardo non ha ottenuto i risarcimenti per le vittime. Di recente però, un gruppo di indigeni in Ecuador ha evitato a monte l’insediamento della Andes Petroleum. Due casi a… »

10.12.2019

BREAKING COP25 – Extinction Rebellion e Minga in azione per l’Amazzonia: interrompiamo la distruzione!

BREAKING COP25 – Extinction Rebellion e Minga in azione per l’Amazzonia: interrompiamo la distruzione!

È tempo di #ProtectTheAmazon. Lunedì 9 dicembre Minga, l’alternativa delle popolazioni indigene alla COP25, e Rebels Beyond Borders di Extinction Rebellion hanno bloccato la strada che porta all’ingresso della COP25. Hanno anche installato una barca gialla, con le persone bloccate su di essa, in un atto di solidarietà… »

27.11.2019

Brasile: “L’allevamento illegale favorisce la distruzione della foresta amazzonica”

Brasile: “L’allevamento illegale favorisce la distruzione della foresta amazzonica”

In un nuovo rapporto, Amnesty International ha denunciato che l’allevamento di bestiame è il principale motivo di acquisizione illegale di terreni delle riserve e dei territori nativi della foresta amazzonica del Brasile. L’allevamento favorisce la deforestazione e viola i diritti dei popoli nativi e tradizionali a vivere sulla loro terra. »

27.11.2019

Solidarietà al movimento ambientalista brasiliano e alla ONG sotto attacco da parte del governo

Solidarietà al movimento ambientalista brasiliano e alla ONG sotto attacco da parte del governo

Ieri a Santarem , stato del Parà, Amazzonia brasiliana 4 giovani ambientalisti e volontari di una Brigada antincendio sono stati arrestati e imprigionati con l’accusa di aver dato fuoco alla foresta in un’area denominata Alter do Chao allo scopo di ricevere donazioni. La ONG Saude e Alegria è stata… »

18.11.2019

Amazzonia: abbiamo perso un’area equivalente a 1,4 milioni di campi di calcio

Amazzonia: abbiamo perso un’area equivalente a 1,4 milioni di campi di calcio

La deforestazione nell’Amazzonia brasiliana ha raggiunto tra agosto 2018 e luglio 2019 il tasso più alto registrato dal 2008. Ben 9.762 chilometri quadri, secondo i dati del Programma di monitoraggio satellitare della foresta amazzonica brasiliana (Prodes) dell’Istituto brasiliano di ricerche spaziali (INPE). Un indice sviluppato da questo Istituto mostra… »

02.11.2019

Ucciso un altro Guardiano della foresta amazzonica

Ucciso un altro Guardiano della foresta amazzonica

Un giovane ragazzo indigeno; un "Guardiano", custode della foresta, un protettore di Madre Terra che vegliava per il pianeta e per tutti noi »

24.10.2019

Foresta pluviale amazzonica, vicini al “punto di non ritorno”

Foresta pluviale amazzonica, vicini al “punto di non ritorno”

Recenti previsioni contenute in un rapporto economico, indicano che la foresta pluviale amazzonica potrebbe smettere di produrre abbastanza pioggia per sostenersi a partire dal 2021. »

21.10.2019

Amazzonia. Incontro con Pablo Fajardo, mercoledì 23 ottobre alla Dire

Amazzonia. Incontro con Pablo Fajardo, mercoledì 23 ottobre alla Dire

Dibattito con legale 30 mila vittime Ecuador in lotta con Chevron Far sì che Chevron Texaco risponda dei crimini commessi nell’Amazzonia ecuadoriana, terra di foreste e di fiumi avvelenata da 68 miliardi di litri di scarti petroliferi, solventi chimici e acque tossiche: è l’impegno di Pablo… »

21.10.2019

La strada brucia e noi smettiamo di mangiare pizza

La strada brucia e noi smettiamo di mangiare pizza

La dolce nipotina chiede all’anziana signora seduta sulla poltrona accanto a lei: “Nonna, come fanno i ricchi a essere ricchi? Dove li prendono i soldi?”, e la nonna risponde serafica: “Ai poveri”. Amara realtà che in quest’epoca viene confermata ogni giorno di più. Parigi, Barcellona, Algeri, Hong Kong, Quito, solo… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 23.01.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.