Patrizia Cecconi

Patrizia Cecconi

nasce e risiede a Roma. Dopo la laurea in Sociologia presso l’Università La Sapienza di Roma, tiene per alcuni anni seminari sulla comunicazione, quindi si dedica all’Economia e vince la cattedra di Economia Aziendale per l’insegnamento negli Istituti d’istruzione superiore, dove insegnerà dal 1982 per oltre vent’anni. Interessata all’ambiente e alla natura, verso il 2000 rivolge la sua attenzione allo studio sistematico della botanica e della fitoterapia ponendo sempre al centro dei suoi lavori il rapporto tra essere umano e regno vegetale, non solo dal punto di vista materiale, ma anche nell’interazione culturale tra l’ambiente e gli umani che lo abitano. Il suo interesse per l'ambiente si lega infatti alla denuncia delle violazioni dei diritti umani nel mondo e soprattutto le violazioni dei diritti del popolo palestinese. Ha curato e pubblicato articoli e libri su argomenti diversi, ma sempre focalizzati sul rispetto e la tutela del diritto universale. Uno dei suoi libri è ora in corso di traduzione in inglese e il suo contenuto riguarda la Palestina. Un suo pamphlet sulla comunicazione pro-israeliana dei media italiani è stato tradotto in spagnolo. I suoi reportages su Palestina e palestinesi sono pubblicati regolarmente in Italia in diversi giornali e riviste on line. Alcuni sono tradotti in francese e pubblicati su un sito web in lingua francese. Si occupa da molti anni di diritti umani e in particolar modo dei diritti violati del popolo palestinese. Dal 2009 fino al dicembre 2014 è stata presidente della onlus “Amici della Mezzaluna Rossa Palestinese”, associazione umanitaria laica che cura principalmente le adozioni a distanza di bambini palestinesi (resi orfani dall’IOF, l’esercito di occupazione israeliano) e la diffusione della storia e della cultura palestinese in Italia, organizzando viaggi di conoscenza in Palestina e iniziative culturali e solidali in Italia. Alla scadenza del secondo mandato ha lasciato l’incarico presso gli “Amici della Mezzaluna rossa palestinese” di cui è stata nominata presidente onorario ed attualmente presiede l’Associazione Oltre il Mare, onlus che ha come focus del proprio agire la diffusione della storia e della cultura palestinese, ma si apre a un più ampio raggio circa i diritti umani che va oltre la Palestina e riguarda l’Italia e il mondo.

10.09.2017

Empoli. Divagazioni su passato e presente

Empoli. Divagazioni su passato e presente

Quest’Italia piena di storia e di bellezza – anche di altro per la verità – ogni tanto regala sorprese inaspettate. Così, per esempio, può capitare di scoprire una piccola città ricca di storia, oltre che di opere d’arte e architetture notevoli, solo perché si è stati invitati a un convegno… »

14.07.2017

Addio Giovanni Franzoni, “cattolico marginale”

Addio Giovanni Franzoni, “cattolico marginale”

Un anno terribile questo 2017. Sembra che i “grandi vecchi” si siano dati appuntamento in un mondo migliore e uno dopo l’altro stanno lasciando questa valle. Ieri è toccato a Giovanni Franzoni, pochi giorni fa ad Ettore Masina, prima di lui a Stefano Rodotà, prima ancora a monsignor Capucci e… »

28.06.2017

Si è spento Ettore Masina, un altro vuoto incolmabile

Si è spento Ettore Masina, un altro vuoto incolmabile

Ettore Masina, giornalista, uomo politico e scrittore, fondatore di Rete Radié Resh, la rete di solidarietà attiva con il popolo palestinese ma anche con popoli dell’Africa e dell’America Latina, ci ha lasciati.  Il popolo palestinese perde un grande amico e il mondo, tutto, perde l’uomo che ha mostrato con coerenza… »

08.06.2017

Al torneo Mundialido la Palestina entra in campo

Al torneo Mundialido la Palestina entra in campo

Può un torneo di calcio diventare un’occasione di civiltà e di inclusione oltre che di divertimento e di sfida? Sì, se si tratta del Mundialido, un torneo che da 19 anni si ripropone come campionato  calcistico e, al tempo stesso, progetto di mediazione culturale che avvicina le diverse comunità migranti… »

07.06.2017

Riina, pìetas o vendetta? Perché non è questo il problema.

Riina, pìetas o vendetta? Perché non è questo il problema.

Sulla clemenza che la Corte di Cassazione propone di accordare a Riina, uno dei più sanguinari e mai pentiti delinquenti italiani, si sta scatenando un dibattito che, secondo la migliore tradizione alla Orazi e Curiazi, è presto uscito dalla dialettica del diritto e anche da quella della pìetas umana imboccando… »

17.05.2017

A Milano il festival del cinema arabo e palestinese: Al Ard, la Terra

A Milano il festival del cinema arabo e palestinese: Al Ard, la Terra

E’ arrivato anche a Milano “Al Ard doc film festival”, la rassegna di cinema del mondo arabo e palestinese giunto alla sua XIV edizione. Ogni martedì sera alle ore 20,30 fino al 6 giugno, presso la sala del Cam Garibaldi, col patrocinio del Comune di Milano, verranno proiettati film documentari… »

14.05.2017

La società civile ricorda la Nakba. Il governo italiano si prostra a Israele

La società civile ricorda la Nakba. Il governo italiano si prostra a Israele

Ci sono fatti che interrogano la coscienza di ogni democratico sincero. Anche se non riguardano direttamente il proprio paese. Per esempio, in questi giorni si sta preparando una tragedia di grandi proporzioni che potrebbe essere scongiurata. Non è soltanto una tragedia umana ma è l’ennesima prova che il Diritto universale… »

07.05.2017

L’estrema lotta per la dignità dei prigionieri politici palestinesi

L’estrema lotta per la dignità dei prigionieri politici palestinesi

La chiamavano la lady di ferro. Sembrava quasi un complimento e magari ne andava fiera. In realtà era una donna terribile e non averla definita in modo corretto ha fatto sì che non si percepisse il suo essere un’assassina. Parliamo di Margaret Thatcher, premier britannica negli anni Ottanta, la donna… »

03.05.2017

La Farnesina porge gli omaggi dell’Italia al governo di destra dello Stato di Israele

La Farnesina porge gli omaggi dell’Italia al governo di destra dello Stato di Israele

La vergogna, che dovrebbe far arrossire il popolo italiano ancora capace di provare questo sentimento, sarà sentita solo da coloro i quali, conoscendo la situazione, capiranno che gli è stata strappata la dignità di cittadini di Stato sovrano per un inchino al potere esercitato da chi ha potuto violare oltre… »

03.05.2017

Cologno Monzese. Un’esperienza bellissima che il sindaco leghista vorrebbe cancellare

Cologno Monzese. Un’esperienza bellissima che il sindaco leghista vorrebbe cancellare

Nasce undici anni fa, nei locali seminterrati di una scuola, abbandonati ai topi e al degrado, una delle esperienze più belle di convivialità attiva ed uso comune di uno spazio autogestito. Un’esperienza fatta di cultura, di solidarietà, di arte, di lavoro e persino di allegria, considerata dai fondatori del gruppo… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.