Patrizia Cecconi

Patrizia Cecconi

Patrizia Cecconi nasce a Roma dove consegue la laurea in Sociologia presso l’Università La Sapienza. Qui tiene per alcuni anni seminari sulla comunicazione. Successivamente vince la cattedra di Economia Aziendale, disciplina che insegnerà per circa venticinque anni. Interessata all’ambiente e alla natura, verso il 2000 rivolge la sua attenzione allo studio della botanica e della fitoterapia ponendo sempre al centro dei suoi lavori l’interazione culturale tra l’ambiente e gli umani che lo abitano. Ha curato e pubblicato articoli e libri su argomenti diversi. Il suo interesse particolare è rivolto alla Palestina. Dal 2009 fino al dicembre 2014 ha presieduto la onlus “Amici della Mezzaluna Rossa Palestinese” di cui ora è presidente onoraria. E' co-fondatrice della onlus Cultura è Libertà e dell’adv Oltre il Mare che attualmente presiede.

23.11.2019

Salviamo quegli alberi! Flash mob a Milano lunedì 25 novembre

Salviamo quegli alberi! Flash mob a Milano lunedì 25 novembre

Aiutateci a salvare quegli alberi! Questo non è il grido della ragazzina svedese che ci invita a proteggere l’ambiente. Non è neanche il grido che arriva dall’Amazzonia devastata dagli incendi affinché il profitto privato avanzi, anche se a danno dell’umanità. Non ci saranno indigeni-protettori-degli-alberi uccisi nel silenzio del mondo come… »

17.11.2019

“Autobiografia del Novecento” presentato a Milano

“Autobiografia del Novecento” presentato a Milano

Casa della cultura, via Borgogna 3 – Milano Giovedì 21 novembre 2019 ore 21,00 “Autobiografia del Novecento”, un singolare modo per raccontare raccontandosi. Questo il titolo del libro di Vera Pegna che verrà presentato alla Casa della Cultura di Milano giovedì 21 novembre alle ore 21,00 dall’attore, musicista e… »

14.11.2019

Deir el Balah: massacrati nel sonno

Deir el Balah: massacrati nel sonno

Deir el Balah è una cittadina e un campo profughi, uno degli otto campi profughi che si trovano in quel pezzetto di terra lungo il Mediterraneo palestinese, chiamato Striscia di Gaza, che in 360 kmq raccoglie circa due milioni di abitanti, i tre quarti dei quali sono rifugiati, ovvero… »

13.11.2019

Vietato condannare la barbarie israeliana

Vietato condannare la barbarie israeliana

Chi dà a Israele il diritto di somministrare la pena di morte ai palestinesi , senza neanche un processo e senza doverne rendere conto? E chi dà a Israele il diritto di arrestare bambini palestinesi, contro ogni norma del diritto universale? Chi dà a Israele il diritto di detenere migliaia… »

23.10.2019

A Roma i tanti volti della resistenza palestinese

A Roma i tanti volti della resistenza palestinese

In pochi giorni Roma ha offerto e sta offrendo un interessante e coinvolgente programma sulla resistenza palestinese. Dall’incontro con le tre donne di Nabi Saleh organizzato da Assopace, dove i racconti di Nariman, Bushra e Naijwa hanno fatto quasi toccare con mano la situazione in cui da anni i Comitati… »

09.10.2019

Le Comunità ebraiche esigono il bavaglio

Le Comunità ebraiche esigono il bavaglio

La paura mangia l’anima. Era il titolo di un vecchio bel film di Fassbinder, ma è un diffuso atteggiamento che da diversi anni sta connotando le Comunità ebraiche in varie città  italiane. Ma paura di che? Impressionante scoprirlo:  semplicemente paura della verità  su Israele. Ma gli ebrei italiani sono italiani… »

30.09.2019

Capodanno ebraico. Occasione di nuova, raffinata crudeltà

Capodanno ebraico. Occasione di nuova, raffinata crudeltà

Rosh HaShanà, capodanno ebraico. Una festa importante come ogni capodanno in ogni comunità umana che lo festeggi. Per gli ebrei dura tre giorni e per gli ebrei di Israele questi tre giorni di festa rappresentano un’ulteriore occasione per esercitare la loro crudeltà gratuita verso la popolazione non ebrea e in… »

29.09.2019

Storie di “mostri” con la stella di David

Storie di “mostri” con la stella di David

Una piccola storia di soprusi e di disprezzo dei diritti dal confine israelopalestinese. »

22.09.2019

Fermateli!

Fermateli!

Fermateli! Non è solo il grido – purtroppo inutile – dei palestinesi. “Fermateli” è una necessità internazionale di fermare l'assenza di ogni forma di rispetto dei diritti umani e del Diritto Internazionale nelle politiche che sta conducendo lo stato d'Israele, che vanno sempre più configurandosi in opera di genocidio. »

20.09.2019

Israele. Elezioni e nuovo governo. C’è futuro per la pace?

Israele. Elezioni e nuovo governo. C’è futuro per la pace?

Gli scenari che si prospettano a due giorni dalle elezioni – che hanno prodotto una situazione di stallo per mancanza di maggioranza assoluta sia da parte di Gantz che di Netanyahu – sono diverse, ma nessuna sembra poter fare a meno del vero ago della bilancia che è l’estremista di… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 21.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.