Il Ministro dell’Interno britannico Priti Patel ha preso la sua decisione. Questa mattina ha ordinato l’estradizione di Julian Assange negli Stati Uniti.

I co-presidenti del Comitato di difesa di Assange – Noam Chomsky, Daniel Ellsberg e Alice Walker – hanno rilasciato la seguente dichiarazione in risposta alla decisione di Patel: “È un giorno triste per la democrazia occidentale. La decisione del Regno Unito di estradare Julian Assange nella nazione che ha complottato per assassinarlo – la nazione che vuole imprigionarlo per 175 anni per aver pubblicato informazioni veritiere nell’interesse pubblico – è un abominio.

Ci aspettiamo che gli autocrati più disprezzati del mondo perseguitino giornalisti, editori e informatori. Ci aspettiamo che i regimi totalitari manipolino il loro popolo e reprimano brutalmente coloro che sfidano il governo, ma non dovremmo aspettarci che le democrazie occidentali si comportino meglio?

Il governo degli Stati Uniti sostiene che la sua venerata Costituzione non protegge il tipo di giornalismo non gradito al governo e che la pubblicazione di informazioni veritiere nell’interesse pubblico è un atto sovversivo e criminale. Questo argomento è una minaccia non solo per il giornalismo, ma anche per la democrazia stessa.

Il Regno Unito ha mostrato la sua complicità in questa farsa, accettando di estradare uno straniero sulla base di accuse motivate politicamente, che crollano miseramente alla prova dei fatti”.

Noam Chomsky, Daniel Ellsberg e Alice Walker

Comunicato tratto da Assange Defence

Traduzione di Veronica Tarozzi