A due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni si continua a chiedere verità

26.01.2018 - Redazione Italia

A due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni si continua a chiedere verità
(Foto di Dario Lo Scalzo)

Sotto la pioggia, in piazza Scala a Milano, per chiedere ancora una volta verità per Giulio Regeni e tutte le vittime di violazioni dei diritti umani. Un centinaio di persone si sono riunite con ombrelli, striscioni, cartelli e candele davanti a Palazzo Marino, sede del Comune, che dal marzo 2016 mostra lo striscione giallo presente in tante altre città italiane, ad ascoltare gli interventi di Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali, Alba Bonetti, vice-presidente di Amnesty International e il messaggio forte e commovente di Claudio e Paola Regeni. Un minuto di silenzio, poi la luce delle candele a illuminare la determinazione a ottenere verità e giustizia.

Qui sotto un breve video e qualche foto della fiaccolata milanese

Categorie: Diritti Umani, Europa, Fotoreportages, Video
Tags: , , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.