Nord America

Indignati Usa: Occupiamo Wall Street!

Gli Indignati si preparano a scendere in piazza anche oltreoceano. Dopo Grecia, Spagna, Islanda e Israele (in Italia debutteranno il 10 settembre a Roma), il 17 settembre sarà il turno degli Stati Uniti. Il luogo scelto per la prima protesta è più che simbolico: Wall Street, la strada in cui ha sede la borsa di New York.

New York legalizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso; decine di migliaia in marcia per festeggiare

Erano migliaia i newyorkesi che domenica hanno manifestato per festeggiare la nuova legge dello stato che legalizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha approvato la legge lo scorso venerdì, poco dopo che il Senato, a maggioranza repubblicana, aveva approvato la misura con 33 voti favorevoli e 29 contrari.

Carovana messicana pacifica nell’epicentro del dolore

Città Juarez si alzò contro la violenza e l’ingiustizia all’arrivo dalla Carovana per la Pace, diretta dal poeta Sicilia, che convocò alla firma del patto cittadino per il Messico.

Messico registra un flusso nel sequestro di persone nell’epicentro del dolore, come chiamò Sicilia questa città, che li ha ricevuti con abitanti riuniti nelle vie gridando “non siamo soli”

Barack ce l’ha più grosso

L’orribile carneficina commessa in Pakistan per dare la caccia al nemico più odiato dagli Stati Uniti, si aggiunge ad una lista che inizia ad essere estremamente lunga delle atrocità perpetrate dal presidente Obama. Se la sua intenzione era diventare il maschio alfa dell’impero occidental oligocorporativista, ci è riuscito, lasciandoci tutti terrorizzati.

Sogno americano, incubo del mondo

Molte volte usiamo la parola “sogno” per riferirci ad un’aspirazione, a degli obiettivi ai quali aneliamo o a degli ideali ai quali aspiriamo che ci motivano in modo positivo. Altre volte con questa parola intendiamo indicare quello stato onirico dove si confondono realtà e fantasia ma che spesso si trasforma in incubo.

La privatizzazione del pianeta. Un mondo troppo grande per fallire?

Fin tanto che manterranno la popolazione passiva, apatica, votata al consumismo o all’odio per i più deboli, i potenti del mondo potranno a fare ciò che vogliono e a coloro che sopravvivranno a tutto questo non resterà che contemplare il catastrofico risultato.
Pubblichiamo di seguito gli atti della conferenza di Chomsky tenutasi ad Amsterdam in Marzo.

Obama dichiara finite le operazioni in Iraq

Il Presidente Barack Obama sta per dichiarare ufficialmente concluse le operazioni in Iraq a sette anni e mezzo di distanza dall’invasione delle truppe USA. Stasera Barack Obama darà l’annuncio attraverso un comunicato televisivo ufficiale direttamente dalla Sala Ovale. Ha dato un’anticipazione del suo discorso durante il weekend tramite la radio.

L’Onu diffonde il rapporto “Armonia con la Natura” su iniziativa della Bolivia

“L’era tecnologica attuale ha comportato l’impoverimento del rapporto umano con la natura.” Questa è una delle conclusioni del rapporto “Armonia con la Natura”, che il Segretario Generale presenta all’Assemblea Generale su iniziativa della Bolivia, sponsorizzata da 61 paesi e adottata per consenso, nel dicembre scorso.

La Corte Suprema Messicana conferma legge per il matrimonio omosessuale

La Corte Suprema del Messico ha confermato oggi una legge che consente i matrimoni gay, a Città del Messico, capitale della nazione. La legge è entrata in vigore a marzo dopo essere stata approvata l’anno scorso. L’attivista per i diritti dei gay del Messico, Lol Kin Castañeda, ha elogiato la sentenza della Corte Suprema.

La trappola del nucleare

La Conferenza di revisione del TNP è giunta alla quarta ed ultima settimana. A New York, parallelamente alle riunioni ufficiali delle delegazioni degli Stati membri del TNP, alcuni attivisti delle ONG si battono per gli interessi della società civile. Diane Perlman, del centro di psicologia sociale analizza il caso per favorire un mutamento di coscienze riguardo il nucleare.

1 130 131 132 133 134 136