Alberto Cacopardo

Nato a Palermo nel 1952, laureato al Cesare Alfieri di Firenze con Carlo Tullio Altan, Alberto Cacopardo ha un dottorato di ricerca in Antropologia dell'Università di Sassari. Leader sessantottino a sedici anni, irriducibilmente nonviolento, è stato attivo lungamente nei movimenti per la pace e in difesa della Costituzione. Tiene il blog “Politics, Poetry and Peace”, che, nonostante l'irregolarissima periodicità, ha post con oltre diecimila visite. Ha condotto per decenni ricerche etnografiche su Kafiri e dintorni in Pakistan e Afghanistan, ed ha pubblicato numerosi studi antropologici in Italia e all'estero. Insegna Antropologia dello Sviluppo all'Università di Firenze e Discipline Giuridiche ed Economiche nelle scuole superiori. Inventa e traduce poesie. Fede politica: libertà, uguaglianza, fratellanza. Religione: devoto del mistero delle cose.

L’espulsione obtorto collo dei diplomatici russi: un altro passo verso il cataclisma?

Un altro passo verso la guerra aperta, un altra mossa verso il cataclisma. L’espulsione di oltre cento diplomatici russi annunciata dagli Stati Uniti seguiti da altri venti paesi, quindici dei quali dell’Unione Europea, rappresenta, come ha dichiarato esultante il ministro…

Caso Zucca: il capo della Polizia tira fuori una grossa bugia

Oggi, 21 marzo 2018, equinozio di primavera, il capo della Polizia della Repubblica Italiana ha pronunciato una flagrante menzogna davanti alla stampa, ai media e a tutto il popolo italiano. Franco Gabrielli stava manifestando la sua alta indignazione per le…

Il cammino che inventò la libertà

Lo ha detto Prodi, è doveroso. E poi lo ha detto pure mio fratello. A due giorni dal voto non posso fare a meno di rendere noto al colto e all’inclita che cosa farò al referendum. Ebbene, sì: voterò NO.…

Quasi quasi mi metto un burkini

Se ai tempi di Berlusconi c’era chi si vergognava di essere italiano, di questi tempi, davanti a certi spettacoli, viene da vergognarsi di essere europei. Cannes, agosto 2016. Il sindaco di un comune non qualunque escogita la brillante idea di…