Pace e Disarmo

13.05.2020

«Azzeriamo i fondi per nuove armi e destiniamoli a scuola e sanità»

«Azzeriamo i fondi per nuove armi e destiniamoli a scuola e sanità»

«Azzerare per un anno i fondi per nuove armi e stop alla cosiddetta “Legge Terrestre” richiesta dall’Esercito. Sarebbero più di 6 miliardi di euro risparmiati che potrebbero essere investiti per la riorganizzazione scolastica post Covid-19 e per la sanità»: questa la richiesta di Rete Disarmo, Sbilanciamoci e Rete della Pace. »

12.05.2020

Condivisone nucleare e acquisto di nuovi aerei e portaerei per armi atomiche

Condivisone nucleare e acquisto di nuovi aerei e portaerei per armi atomiche

All’interno della NATO esiste ancora la condivisione nucleare, sebbene – ai sensi dell’articolo II del Trattato di Non Proliferazione Nucleare (TNP) e dell’articolo III del Trattato della Germania del 12.9.1990 – tutti gli stati sprovvisti di armi atomiche abbiano rinunciato in maniera vincolante, per il diritto internazionale, al potere discrezionale… »

12.05.2020

Maggio di Pace

Maggio di Pace

Il Comitato Riconversione Rwm è nato il 15 maggio del 2017 e propone quest’anno il quarto appuntamento del “Maggio di Pace”, in versione online, sul web. Tre giovedì di maggio (14, 21, 28), dalle 18:00 alle 19:00, saranno dedicati ad affrontare i temi: pace, disarmo, sviluppo sostenibile e riconversione, insieme… »

08.05.2020

Scuole non portaerei

Scuole non portaerei

Lo scorso 6 maggio la portaerei Cavour ha riguadagnato il suo posto d’ormeggio nella Nuova Stazione Mar Grande presso il porto di Taranto. Sono così terminati i lavori di adattamento cominciati nell’estate 2019 presso l’Arsenale Militare Marittimo del capoluogo che hanno riguardato il ponte di volo, gli hangar, alcuni locali… »

05.05.2020

La pandemia della spesa militare

La pandemia della spesa militare

Ogni minuto si spendono nel mondo circa 4 milioni di dollari a scopo militare. Lo indicano le ultime stime del Sipri: nel 2019 la spesa militare mondiale ha quasi raggiunto i 2.000 miliardi di dollari, il più alto livello dal 1988 al netto dell’inflazione. Ciò significa che oggi si spende in armi,… »

04.05.2020

La furia del virus, la follia della guerra

La furia del virus, la follia della guerra

“Tutti noi dobbiamo affrontare un nemico comune: il COVID-19,” ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite Antònio Guterres il 23 marzo. “Al virus non interessa la nostra nazionalità, l’etnia, da che parte stiamo e quale sia la nostra religione. Colpisce tutti, senza mai fermarsi. Contemporaneamente nuovi conflitti armati dilagano… »

04.05.2020

Gli artigli dei militari italiani e Usa sulla didattica a distanza ai tempi del Coronavirus

Gli artigli dei militari italiani e Usa sulla didattica a distanza ai tempi del Coronavirus

Non sarà certo la pandemia da coronavirus a porre un freno all’invasivo processo di militarizzazione del sistema scolastico. Scuole chiuse sino alla fine dell’anno? Nessun problema: anche l’Esercito ricorrerà alla didattica a distanza per mantenere stretti i legami con istituti e studenti e portare a termine nel migliore dei modi… »

03.05.2020

Petizione di ParentsForFuture: pace per il clima

Petizione di ParentsForFuture: pace per il clima

Salute per il clima e per noi esseri umani. FightEveryCrisis – “La peste inizia con C: CO2” – disarmo per proteggere il clima Il messaggio dello sciopero globale per il clima del 24 aprile era chiaro: la protezione del clima resta attuale anche in questi tempi e sul clima non… »

03.05.2020

Covid 19: non siamo in guerra

Covid 19: non siamo in guerra

Da quando è iniziata l’epidemia da coronavirus in Italia è stata usata, soprattutto dai mass media e dai politici, una terminologia esplicitamente di tipo bellico. Non è un caso. L’immagine più diffusa degli operatori sanitari è stata quella degli “eroi”, come se fossero dei soldati impegnati in una guerra di… »

02.05.2020

Ibrahim Gökçek: “Mi aggrapperò alla vita anche in questo cammino verso la morte”

Ibrahim Gökçek: “Mi aggrapperò alla vita anche in questo cammino verso la morte”

Ibrahim Gökçek, bassista del gruppo musicale turco Grup Yorum, in sciopero della fame/morte da più di 300 giorni. Dimagrito, pesa solo 40 chili, ora è sull’orlo della morte. Tuttavia ha inviato una lettera a l’Humanité. Un appello a tutto il mondo per denunciare le accuse mosse contro di lui, spiegare… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.