trivelle

06.06.2021

Extinction Rebellion si mobilita per dire NO alle trivellazioni

Extinction Rebellion si mobilita per dire NO alle trivellazioni

Bologna, 8 giugno 2021, alle ore 9 una delegazione della Rete Emergenza Climatica e Ambientale dell’Emilia-Romagna (RECA ER) consegnerà alla regione Emilia-Romagna il “Patto per il clima e per il lavoro”, il manifesto della transizione ecologica della Regione redatto da 76 associazioni e… »

09.04.2021

Il “Ministero della Finzione ecologica” approva 7 nuove trivelle

Il “Ministero della Finzione ecologica” approva 7 nuove trivelle

Altro che “transizione ecologica”, Il Ministro Roberto Cingolani ha firmato il rinnovo di concessioni, progetti di messa in produzione di pozzi e di perforazione, sia su piattaforma sia onshore. Tra i primi a denunciare il fatto sono stati le organizzazioni ambientaliste Re:Common e Fridays For Future che l’hanno definita “Una vergogna senza… »

07.04.2021

Montenegro: Le trivelle della discordia

Montenegro: Le trivelle della discordia

Come previsto, il consorzio d’imprese composto dall’italiana ENI e dalla russa Novatek ha iniziato giovedì scorso, 25 marzo, la perforazione di pozzi esplorativi a largo del Montenegro. Il primo pozzo si trova a 14 miglia nautiche dalle coste montenegrine e le operazioni avranno, secondo i programmi, una durata di… »

05.01.2019

Trivelle: il voltafaccia è servito

Trivelle: il voltafaccia è servito

DAL MISE TRE NUOVI PERMESSI DI RICERCA NELLO JONIO, IL CONFERIMENTO DELLA CONCESSIONE DI COLTIVAZIONE “BAGNACAVALLO” E LA PROROGA DELLA CONCESSIONE DI COLTIVAZIONE “SAN POTITO” IN EMILIA-ROMAGNA Lo abbiamo detto in tutte le salse possibili e più volte: dopo l’Accordo sull’Ilva ed il SI’ al Tap ed al Tav Terzo… »

23.02.2017

Petrolio in Basilicata: troppi rischi senza garanzie, subito una moratoria per chiudere i pozzi

Petrolio in Basilicata: troppi rischi senza garanzie, subito una moratoria per chiudere i pozzi

Facciamo appello agli organi di controllo ambientale e sanitario presenti nella Regione Basilicata affinché si accerti con urgenza lo stato e le condizioni del bacino idrico del Pertusillo (Potenza), oggetto in questi giorni della presenza di colori oscuri che non assicurano la purezza dell’acqua presente nell’invaso. Chiediamo inoltre che vengano… »

21.04.2016

Un grazie per una visione di futuro

Un grazie per una visione di futuro

L’esito del referendum sulle trivelle è ormai noto a tutti. Con il mancato raggiungimento del quorum l’ambientalismo italiano ha perso un’importante battaglia anche se forse i risultati più sorprendenti si sono avuti fuori dalla cabina elettorale. Prima negli appelli del Presidente Giorgio Napolitano e del Presidente del Consiglio  per… »

16.04.2016

Referendum, Zanotelli: “Il petrolio resti sotto terra”

Referendum, Zanotelli: “Il petrolio resti sotto terra”

Il 17 aprile dobbiamo tutti/e  prepararci ad andare a votare il nostro SI’per il Referendum, proposto da nove regioni e dai comitati No Triv . (Ricordiamoci che si tratta di un Referendum abrogativo di una legge del governo Renzi sulle trivellazioni petrolifere, per cui è da votare SI’ all’abrogazione!) La… »

14.04.2016

Referendum: Greenpeace fa votare i monumenti

Referendum: Greenpeace fa votare i monumenti

Con un’originale attività di guerrilla marketing inscenata in dieci città italiane, i volontari di Greenpeace hanno dato voce ai monumenti del Belpaese in vista del referendum del 17 aprile sulle trivelle. Un cartello con la scritta “Per fermare le trivelle io voto Sì” è apparso accanto a busti,… »

10.04.2016

#notriv: le iniziative contro il bavaglio in rete e fuori

#notriv: le iniziative contro il bavaglio in rete e fuori

I dati dell’AGCOM parlano di dati risibili relativi all’informazione sul referendum. Secondo quanto denunciano i Verdi Bonelli e Mascia, in sciopero della fame da 5 giorni, dal 31 marzo al 3 aprile, il TG1  ha dedicato alle ragioni del si e del no 55 secondi di media giornaliera. Di fronte… »

09.04.2016

Sì al referendum: 10 motivi più uno

Sì al referendum: 10 motivi più uno

  1- Perché l’estrazione del petrolio inquina e distrugge l’ambiente. La natura è un bene comune e non deve essere  usata e sfruttata per gli interessi di una minoranza, con discutibili ricadute sulla collettività. 2- Perché dietro il petrolio ci sono inevitabilmente i grandi gruppi, le multinazionali: i “poteri forti”… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.