petrolio

Nigeria. La Shell dovrà finalmente risarcire le comunità devastate dal petrolio

La Shell, multinazionale britannica operante nel settore petrolifero, pagherà alle comunità contadine della Nigeria un risarcimento di 16 milioni di dollari per i danni ambientali causati dalle perdite dei suoi oleodotti nella zona sud-orientale, nel Delta del Niger, nel periodo compreso tra…

Giorgia Meloni sarebbe un nuovo Erdogan?

Una leader famosa con le sue uscite critiche e severe nei confronti di Ankara. Ossia Giorgia Meloni, forse la nuova Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana, in questi ultimi anni si è espressa sempre in una certa maniera…

Arabia Saudita, Biden incontra Mohammed Bin Salman, il mandante dell’assassinio di Kashoggi

Biden ha stretto la mano al monarca saudita e salutato Mohammed Bin Salman con il gesto del pugno, toccando quella mano sporca del sangue del giornalista Kashoggi. È il prezzo che ha pagato, con un escamotage ipocrita, per affermare l’iniziativa…

ENI: piano industriale disastroso per il clima

Movimenti, associazioni, Europa Verde e Greens presentano istanza all’OCSE “Il piano di ENI è incompatibile con la lotta all’emergenza climatica” Un gruppo di organizzazioni ecologiste, movimenti e gruppi ambientalisti, supportati dai Verdi/ALE e da Europa Verde, ha presentato oggi al…

Festa Cinema Roma 2021. “The north sea”, un disaster movie ispirato al cambiamento climatico

“Film come North Sea non hanno un intento politico – dice il regista Andreas Andersen – ma è sempre bene lasciare la sala con la sensazione di esserti divertiti, per poi riflettere sulle questioni attuali”. Spiega di essersi ispirato alla…

Colpo grosso dell’ENI in Costa d’Avorio; ma i jihadisti vogliono partecipare al banchetto

C’è festa grande al quartier generale ENI di San Donato Milanese. Per l’holding del settore energetico a capitale pubblico si prospettano affari d’oro in Costa d’Avorio dopo la scoperta di vasti giacimenti di idrocarburi in un pozzo esplorativo off-shore. Un…

Le tensioni Usa/Iran dietro il buio del Libano

Apparentemente l’Europa si è accorta da tre giorni che il Libano è rimasto al buio e le agenzie vanno battendo i tratti fondamentali della notizia: è finito il carburante, le centrali di Al-Zahrani e Deir Ammar si sono spente, tutto…

Unicredit viola la sua policy sul carbone e quintuplica investimenti in gas e petrolio. Dove sono gli impegni sul clima?

In occasione dell’assemblea degli azionisti di UniCredit, Re:Common denuncia i preoccupanti passi indietro in materia di clima compiuti di recente dall’istituto di Piazza Gae Aulenti. Nonostante una posizione sul settore del carbone riconosciuta come tra le più avanzate a livello globale, la banca…

Montenegro: Le trivelle della discordia

Come previsto, il consorzio d’imprese composto dall’italiana ENI e dalla russa Novatek ha iniziato giovedì scorso, 25 marzo, la perforazione di pozzi esplorativi a largo del Montenegro. Il primo pozzo si trova a 14 miglia nautiche dalle coste montenegrine e…

Gli indigeni Sioux marciano contro il Progetto Line 3

Più di 100 attivisti e membri delle comunità indigene colpite si sono riuniti giovedì 1° aprile nella capitale degli Stati Uniti, in segno di rifiuto agli oleodotti Dakota Access e Line 3, chiedendo al Presidente USA Joe Biden di annullarli,…

1 2 3 12