#notriv

Referendum: hanno perso le istituzioni repubblicane

Non credo che abbiano vinto gli ingegneri e gli operai, come dice il presidente del consiglio Renzi. Questa è la sua ennesima facile furberia demagogica. Sono più di quarant’anni che è stato dimostrato in lungo e in largo in tutti…

Associazione Respirare: manca una settimana al referendum

Manca una settimana al referendum del 17 aprile per cercar di salvare l’ambiente marino e le coste italiane dalle pratiche inquinanti e devastanti dell’avida e proterva lobby del petrolio; e mentre non è incerto se tra i votanti prevarranno i sì…

#notriv: le iniziative contro il bavaglio in rete e fuori

I dati dell’AGCOM parlano di dati risibili relativi all’informazione sul referendum. Secondo quanto denunciano i Verdi Bonelli e Mascia, in sciopero della fame da 5 giorni, dal 31 marzo al 3 aprile, il TG1 ha dedicato alle ragioni del si…

Sì al referendum: 10 motivi più uno

  1- Perché l’estrazione del petrolio inquina e distrugge l’ambiente. La natura è un bene comune e non deve essere usata e sfruttata per gli interessi di una minoranza, con discutibili ricadute sulla collettività. 2- Perché dietro il petrolio ci…

Il Movimento Nonviolento sul referendum #notriv

Insieme alla legge di iniziativa popolare, il referendum abrogativo è lo strumento che la Costituzione (articoli 71 e 75) ha messo a disposizione dei cittadini affinché possano esercitare direttamente il ruolo del legislatore: proporre o cancellare una Legge. Nei mesi…

I climber di Greenpeace per il referendum #notriv

Un team di 10 climber di Greenpeace è entrato in azione su una delle più belle scogliere italiane, la “Montagna Spaccata”, nei pressi di Gaeta, per richiamare l’attenzione sul referendum sulle trivelle del prossimo 17 aprile. In quella data si…