governo bolsonaro

Popoli indigeni del Brasile. Una lotta di tutti

Tra l’8 e il 30 giugno, circa 2.000 indigeni si sono accampati a Brasilia davanti al Supremo Tribunale Federale (STF) – la più alta istanza giuridica del Brasile – per respingere l’applicazione del “marco temporal” in un caso presentato dallo…

Tribunale ordina al governo Bolsonaro di proteggere i popoli indigeni del Brasile

Lunedì 24 maggio la Corte Suprema Federale del Brasile (STF) ha ordinato al governo di Jair Bolsonaro di prendere “le misure necessarie” per proteggere le popolazioni indigene nei territori Yanomami e Mundurucu, negli Stati di Roraima, Pará, Amazonas e Mato…

I leader indigeni dell’Amazzonia: “Noi vogliamo vivere bene. E vogliamo che anche voi viviate bene”

Nonostante la concomitanza con il presidio di solidarietà con il popolo curdo, un folto pubblico ha seguito alla Camera del lavoro gli interventi dell’incontro “Amazzonia depredata. Cause, responsabilità, prospettive”. I leader indigeni con la bandiera curda Si inizia con i…

Incendi in Amazzonia, oggi proteste di Fridays for Future in Italia e nel mondo

“L’Amazzonia brucia per il profitto di pochi con l’indifferenza, anzi la complicità, del governo Bolsonaro” denuncia Fridays for Future, che ha organizzato per oggi presidi in tutta Italia – a Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari, Udine, Asti, Sassari, Firenze,…

666

666: il numero di una norma di legge voluta dal governo brasiliano. Bolsonaro, grandi colossi bancari, giudici comprati, apparati statali corrotti e deviati, tutti insieme; complici d’un criminale festino, macabro e osceno, consumato ai danni del popolo del Brasile e dell’ex presidente Lula ancora in galera.