Paolo D'Aprile

Paolo D'Aprile

Nasco nel 1963... sono un uomo di mezza età! Vivo a São Paulo dal 1989 e il mio lavoro di fisioterapista mi ha portato in contatto con le situazioni estreme della città, dalle favelas ai "meninos de rua". Ho partecipato a vari progetti di inclusione attraverso l'esercizio dei diritti civili. Da grande voglio fare il calciatore, l'astronauta e il pompiere.

18.04.2021

Saõ Paulo: cronache dalla campagna “sfratti zero”

Saõ Paulo: cronache dalla campagna “sfratti zero”

In Brasile, nella favela, la campagna “sfratti zero” cerca di contrastare i tentativi della speculazione edilizia di sgomberare le povere case di lamiera di chi non ha altro posto per vivere; sgomberi per costruire nuovi quartieri residenziali. Questa la cronaca di Paolo d’Aprile dell’ultimo tentativo di sgombero di ieri, a… »

11.04.2021

Brasile: resistenza

Brasile: resistenza

La mia gente resiste. Sottoposta a sofferenze atroce per secoli di soprusi inimmaginabili sui quali si sono fondate le regole della convivenza, figlia dello stupro colonizzatore, figlia della frusta, dell’emarginazione, della negazione del diritto, la mia gente resiste. Attraverso l’organizzazione disorganizzata e caotica, saltuaria, ma allo stesso tempo capillare,… »

27.03.2021

Brasile, covid, chi raccoglie i dati della catastrofe?

Brasile, covid, chi raccoglie i dati della catastrofe?

Quando nel giugno scorso, per ordine diretta del presidente della repubblica, il ministero della salute smise di informare i dati della pandemia, venne creato un consorzio dei grandi organi di informazione, giornali e site indipendenti con la finalità di raccogliere e divulgare ogni giorno i dati forniti dalle Segreterie di… »

18.03.2021

Bolsonaro Genocida

Bolsonaro Genocida

Se il fratello del ministro della salute fosse accusato di stupro. Se da decenni il processo fosse impelagato nelle lungaggini burocratiche. Se le vittime, minorenni, lo avessero riconosciuto. Se nel momento della cattura, avesse sparato alla polizia dai muri di casa. Se fosse stato liberato il giorno successivo. Se fosse… »

13.03.2021

Brasile: Zé Gotinha diventa militarista

Brasile: Zé Gotinha diventa militarista

Erano in tanti quel giorno alla favela. L’unica stanza del posto avanzato dell’Unità Sanitaria Locale, strapiena. Finalmente qualcuno organizzò una fila, ma la parvenza di ordine durò poco: presi da una smania incontenibile, tutti volevano guardare da vicino, partecipare e soprattutto timbrarsi la mano con Pluto, Minnie, Batman, l’Uomo Ragno,… »

09.03.2021

Lula, la battaglia continua

Lula, la battaglia continua

Non è finita. Anzi, ricomincia tutto da capo. E può andare a finire anche peggio. La notizia ha colto il Brasile di sorpresa. Dopo cinque anni, dopo decine di petizioni, nessuno si aspettava più una decisione di questo tipo: i processi e le sentenze contro l’ex presidente Lula sono stati… »

07.03.2021

Brasile: Lettera Aperta all’Umanità

Brasile: Lettera Aperta all’Umanità

Viene pubblicata una Lettera Aperta all’Umanità firmata da personalità della cultura, della politica, del mondo del lavoro, da teologi e religiosi. Una lettera in cui le parole vengono pronunciate col loro nome, senza eufemismi, una lettera in cui si parla di sterminio deliberato, di camera a gas; una lettera in… »

04.03.2021

Brasile: siamprontiallamorte ?

Brasile: siamprontiallamorte ?

Ogni 40 secondi, un brasiliano muore. 1.846 persone assassinate in ventiquattro ore dall’omisione e dal boicottaggio sistematico di ogni misura preventiva. In assenza di un piano nazionale, sabotato sul nascere da parte del presidente Bolsonaro, attraverso le dimissioni forzate di due ministri della salute a distanza di un mese l’uno… »

28.02.2021

Aruká Juma: morto di covid l’ultimo membro dell’etnia juma

Aruká Juma: morto di covid l’ultimo membro dell’etnia juma

Caetano Veloso scrive e canta l’epopea di un indio. “Indio” nel senso di indigeno, natural da terra, nativo originario, erede di quegli uomini che attraversarono lo stretto di Bering e popolarono le Americhe. “Indio” perché creduti da Colombo abitanti delle Indie. »

26.02.2021

Brasile, un anno di pandemia: le parole del Presidente

Brasile, un anno di pandemia: le parole del Presidente

Rispettandone l’ordine cronologico ho trascritto alcune frasi del presidente Bolsonaro proferite nel corso del primo anno della pandemia che fino ad oggi ha provocato 251.661 vittime e 10.393.886 di contagi. https://esportes.yahoo.com/noticias/200-frases-de-bolsonaro-minimizando-a-pandemia-do-coronavirus-203647435.html Non è una situazione allarmante che ispiri particolari preoccupazioni. La questione è sovradimensionata, per quello che ne so… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.