Paolo D'Aprile

Paolo D'Aprile

Nasco nel 1963... sono un uomo di mezza età! Vivo a São Paulo dal 1989 e il mio lavoro di fisioterapista mi ha portato in contatto con le situazioni estreme della città, dalle favelas ai "meninos de rua". Ho partecipato a vari progetti di inclusione attraverso l'esercizio dei diritti civili. Da grande voglio fare il calciatore, l'astronauta e il pompiere.

06.09.2020

Metropoli

Metropoli

Io sono l’abisso, il negrume, la notte, il grido di un bambino, l’onda che ti affoga, l’acqua già ingoiata, i tuoi occhi sigillati, la tua mano legata, il definitivo sparo al cuore, lo schiavo fuggito, la fuga frustrata, stagno immobile,… »

28.08.2020

Sospeso dall’incarico il governatore di Rio de Janeiro, “la città più bella del mondo”

Sospeso dall’incarico il governatore di Rio de Janeiro, “la città più bella del mondo”

No, non mi basta. La sua destituzione dall’incarico non è sufficiente. Fin dalla campagna elettorale, Wilson Witzel, poi divenuto governatore di Rio de Janeiro, annunciava il suo piano di governo, più che con parole, direttamente con i fatti. E quello che lo fece conoscere al paese fu una vera e… »

26.08.2020

Brasile: Bolsonaro tra insulti e minacce 

Brasile: Bolsonaro tra insulti e minacce 

Agli amici, a chi legge. Parentesi. E adesso non venitemi a dire che il fascismo si combatte con la forza della legge, della costituzione, del parlamento, della democrazia rappresentativa, col dialogo. O fate finta di crederci, o proprio non ci credete più neanche voi, quando, giunti al massimo dell’indignazione, rispondete… »

22.08.2020

La Madonna dei Due Mondi

La Madonna dei Due Mondi

Napoli, in piazza sant’Eframo, una piccola chiesa dedicata ai santi Efebo, Fortunato e Massimo. I frati cappuccini la curano come merita di essere curato un edificio antico di secoli. Sull’altare maggiore una madonna lignea con Gesú bambino in braccio. Dicono che grazie alla sua intercessione, nel 1836 i napoletani riuscirono… »

18.08.2020

Terra Papagalli, Terra de Vera Cruz, Terra de Santa Cruz, Terra Brasilis

Terra Papagalli, Terra de Vera Cruz, Terra de Santa Cruz, Terra Brasilis

Molti furono i nomi dati alla zona torrida scoperta quasi per caso, o meglio, inventata per necessità immanente, da filosofi e navigatori spagnoli e portoghesi che contro Plinio, Aristotele e gli antichi saggi, dovettero arrendersi all’evidenza. Cristoforo Colombo non aveva alcun dubbio, il paraíso terrenal, il paradiso terrestre doveva… »

15.08.2020

Il Cammino, il Sorriso, il Dolore

Il Cammino, il Sorriso, il Dolore

Cerco di nascondere il mio dispiacere dietro un ingenuo e inutile scetticismo, faccio finta di non credere ai sondaggi che leggo stamattina, giustifico i freddi numeri e le analisi degli esperti nascondendomi in ottusi commenti da bar. Dicono che la popolarità del diretto responsabile della carneficina che ogni giorno miete… »

11.08.2020

Rapido e indolore

Rapido e indolore

Alexander von Humboldt, nei suoi infiniti studi sulla natura delle Americhe frutto di viaggi e osservazioni minuziose, non esitò a definire i brasilici come esseri umani “al livello più basso dell’abiezione animale”. Probabilmente senza conoscere le conclusioni del grande naturalista, Hegel, nei suoi corsi sulla filosofia della storia, dimostra da… »

09.08.2020

Dom Pedro Casaldáliga, un gigante della storia brasiliana

Dom Pedro Casaldáliga, un gigante della storia brasiliana

Morirò in piedi come gli alberi./Mi uccideranno in piedi./Il sole, grande testimone, metterà il suo sigillo/ sul mio corpo doppiamente consacrato./E i fiumi e il mare/ saranno il cammino/ di tutti i desideri,/ mentre la selva amata scuoterà in festa… »

08.08.2020

Brasile: 100.000 morti

Brasile: 100.000 morti

E siamo arrivati a centomila. La contabilità dell’umano soffrire, offre il suo cinico contributo al dolore della mia gente, oggi più che mai, figlia di un’epoca degenerata in cui il grido “Guai ai vinti” le viene ripetuto in faccia senza sosta dai potenti di sempre. Noi però non ce ne… »

04.08.2020

Brasile, requiem per i vivi

Brasile, requiem per i vivi

Avrei voluto aspettare ancora qualche giorno, arrivare ai cento. Novantaquattro non fa tanta impressione come cento. Un numero rotondo, bello, fatto, finito, completo. Cento, per poter scrivere un Requiem, non per i morti, ma per i vivi. Un Requiem per i vivi morti in vita, vivi che accettano di vivere come… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.