editoriali

Dagli accordi con i libici fuoco su migranti e pescatori

Ancora colpi di arma da fuoco contro i pescherecci siciliani operanti nelle acque internazionali del Mediterraneo centrale. Sembra che alcuni colpi abbiano raggiunto gli scafi ma non sono state diffuse riprese con foto o video, mentre i media si affrettano a precisare…

Procedimento sul caso Iuventa (con Save the Children e MSF): a Trapani un ritorno alla giurisdizione?

1. Si è svolta a Trapani sabato 21 maggio la prima delle udienze preliminari sul caso Iuventa (con Save the Children e MSF) al termine della quale il GUP (Giudice unico dell’Udienza preliminare) ha rinviato ad una serie di successive udienze…

Un’udienza preliminare che durerà a lungo

Prima udienza del procedimento preliminare “Iuventa“, in cui sono indagati 21 membri dell’equipaggio accusati di “favoreggiamento dell’ingresso illegale” di migranti in Italia. La Procura di Trapani aveva richiesto per loro il rinvio a giudizio. Da parte dei legali è stata…

Due giornate per la libertà di dissenso e il diritto d’informazione

Questo inizio settimana a Palermo si sono registrati due appuntamenti significativi che hanno visto protagonisti due personalità politiche resistenti, diversamente colpite dalle politiche repressive adottate nel sistema di potere vigente nel cd. “Occidente Libero” (definizione oggi – in tempo di…

A proposito di “Patrimoniale”: come salvare il capitalismo

Ha avuto una certa rilevanza nei media di tutto il mondo, e ha poi fatto il giro del web, l’ultimo rapporto di Oxfam , significativamente titolato “La pandemia della diseguaglianza”, in cui si sottolinea come l’emergenza sanitaria ha notevolmente accentuato…

Libia-Italia, urla dal silenzio

Dopo il fallimento del percorso di riconciliazione che avrebbe dovuto culminare con le elezioni del 24 dicembre scorso, si moltiplicano le notizie di abusi ai danni dei migranti commessi in Libia, mentre in Italia la politica sembra interessarsi soltanto dei giochi…

Emergenza-casa a Torino: sorvegliare e punire

Il fatto risale a mercoledì 23 giugno e non ha fatto notizia neppure a Torino dove è successo. Lo riassumo in estrema sintesi: alcuni attivisti del Collettivo Prendocasa sono stati malmenati mentre tentavano di avere udienza presso un qualche incaricato…