Birmania

18.09.2018

Il Myanmar conferma la condanna ai reporter di Reuters

Il Myanmar conferma la condanna ai reporter di Reuters

  Sono parole dure quelle pronunciate dalla leader brimana Aung San Suu Kyi in riferimento alla conferma della condanna di Wa Lone (28) e Kyaw Soe Oo (28), giornalisti di Reuters, in seguito alle loro indagini sulle azioni del Tatmadaw nello stato del Rakhine. La Suu Kyi, intervistata al “World… »

11.08.2018

MSF: Organizzazioni umanitarie indipendenti e accesso alle cure ancora bloccati nel Rakhine settentrionale

MSF: Organizzazioni umanitarie indipendenti e accesso alle cure  ancora bloccati nel Rakhine settentrionale

 Le organizzazioni umanitarie indipendenti sono ancora fortemente ostacolate nell’accedere alle comunità vulnerabili del Rakhine settentrionale e questo solleva gravi preoccupazioni sui bisogni medici e umanitari che non vengono affrontati. Lo afferma l’organizzazione medico umanitaria Medici Senza Frontiere (MSF), che operava nell’area fino a un anno fa. »

07.07.2018

Kachin: “una crisi umanitaria dimenticata”

Kachin: “una crisi umanitaria dimenticata”

In Myanmar non si sta consumando solo il dramma dei Rohingya, il popolo “che nessuno vuole” dello stato del Rakhine, da dove nel 2012 è partita un’ondata di violenze guidata dalla popolazione (talvolta con la complicità dell’esercito), che ha fatto centinaia di vittime e… »

24.03.2018

Myanmar: solamente un’altra “Democrazia di Facciata”

Myanmar: solamente un’altra “Democrazia di Facciata”

La situazione politico-sociale del Myanmar e della crisi Rohingya rimane molto delicata e lontana da una risoluzione definitiva. La domanda più ricorrente che la comunità internazionale si sta ponendo da parecchi mesi, è: com’è possibile che Aung San Suu Kyi, icona della lotta non-violenta e premio Nobel per la Pace… »

19.03.2018

Gli schiavi del mare esistono ancora, ma qualcosa sta cambiando

Gli schiavi del mare esistono ancora, ma qualcosa sta cambiando

Sfruttamento, abusi e talvolta autentica schiavitù sono ancora una realtà di ogni giorno per decine di migliaia di lavoratori della pesca e della filiera ittica nel mondo. Ma finalmente si intravedono alcuni spiragli di cambiamento, perfino nei contesti più difficili. La Thailandia, oltre a essere il terzo esportatore mondiale di… »

16.03.2018

Scoperto il piano del governo del Myanmar: militarizzare le terre dei Rohingya

Scoperto il piano del governo del Myanmar: militarizzare le terre dei Rohingya

Sono emerse nuove sconcertanti verità sull’esodo dei Rohingya in corso dallo stato del Rakhine verso il sud del Bangladesh. Grazie ad un rapporto arrivatoci da Amnesty International, possiamo ora fare luce sul motivo che sta dietro all’escalation nel dispiego di forze militari in Birmania per cacciare la minoranza musulmana… »

13.03.2018

Amnesty: l’esercito birmano si appropria delle terre Rohingya

Amnesty: l’esercito birmano si appropria delle terre Rohingya

In un nuovo rapporto, Amnesty International ha denunciato la militarizzazione in corso a un ritmo allarmante nello stato di Rakhine, nel nord di Myanmar, dove i bulldozer radono al suolo ciò che resta dei villaggi dei rohingya dati alle fiamme mesi fa e vengono costruite nuove postazioni delle forze di… »

09.03.2018

ONU: il rimpatrio dei Rohingya è impossibile

ONU: il rimpatrio dei Rohingya è impossibile

Dopo settimane di silenzio, l’ONU ha di nuovo fatto sentire la sua voce riguardo alla situazione dei Rohingya. Lo ha fatto tramite le parole di Andrew Gilmour, sottosegretario generale alle Nazioni Unite per i Diritti Umani, il quale ha dichiarato che “l’incubo non è finito”, sottolineando poi come la pulizia… »

23.02.2018

Rohingya, MSF: “Dopo 6 mesi la fuga continua. Con l’imminente stagione delle piogge si rischia un’emergenza nell’emergenza”

Rohingya, MSF: “Dopo 6 mesi la fuga continua. Con l’imminente stagione delle piogge si rischia un’emergenza nell’emergenza”

In sei mesi, dal 25 agosto 2017 ad oggi, sono circa 700.000 i rifugiati Rohingya fuggiti dal Myammar per trovare rifugio nel distretto meridionale di Cox’s Bazar, in Bangladesh, dove vivono in campi sovraffollati e precarie condizioni igienico-sanitarie. Una fuga che continua ancora oggi, sebbene sensibilmente ridotta rispetto all’apice della… »

18.02.2018

Rohingya: Una corsa contro il tempo

Rohingya: Una corsa contro il tempo

“E’ una corsa contro il tempo”. Con queste parole Filippo Grandi, alto commissario dell’ONU per i rifugiati, ha definito la situazione dei Rohingya nei campi al confine con il Bangladesh: è infatti alle porte la stagione dei cicloni, solita sopraggiungere all’inizio di marzo, che potrebbe causare inondazioni e frane nella… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.