Beirut

In Libano si ritorna a sparare

I morti sono otto, 60 i feriti. Oltre a questo, è chiaro che ammazzeranno lo stesso Tarek Bitar, se non riusciranno a farlo desistere: alcuni broker hanno aperto le scommesse sulla data. Tarek Bitar è il giovane giudice istruttore che…

Le tensioni Usa/Iran dietro il buio del Libano

Apparentemente l’Europa si è accorta da tre giorni che il Libano è rimasto al buio e le agenzie vanno battendo i tratti fondamentali della notizia: è finito il carburante, le centrali di Al-Zahrani e Deir Ammar si sono spente, tutto…

Graziella de Palo e Italo Toni: cosa resta ancora da sapere?

2 settembre 2020: 40 anni esatti da quando i due giornalisti Graziella De Paolo e Italo Toni sono stati visti per l’ultima volta, mentre salivano su una jeep. Il giorno prima erano andati all’ Ambasciata italiana a Beirut, con un’…

I siriani fra le vittime dimenticate delle esplosioni di Beirut

A dieci giorni dalla ferita mortale della capitale, il dolore dei libanesi non passa. Le due esplosioni hanno squarciato e reso inagibile uno dei porti più antichi nella storia umana. In un’atmosfera strana, la gente cerca di ritornare ad una qualche…

Beirut: bisogni medici tra feriti e sfollati mentre aumentano i casi Covid-19

A una settimana dall’esplosione di Beirut, restano enormi i bisogni degli oltre 6.000 feriti, dei 300.000 sfollati e di un’intera popolazione duramente provata, mentre aumentano i casi di Covid-19 nella capitale e in tutto il paese. I team di Medici…

Libano. Oltre la verità

Dopo le terribili esplosioni del 4 agosto al porto di Beirut, i circa 150 morti, 5.000 feriti e 300.000 case distrutte; dopo e durante il dolore e la disperazione dei sopravvissuti; dopo che molti paesi, tra cui l’Italia, e varie…

«È una strage di stato». Punto di non ritorno a Beirut

Martedì 4 agosto, ore 18:08. Una prima esplosione. Pochi istanti. Un’altra. Un’onda d’urto spaventosa, avvertita fino in Siria, a Cipro, a 200km. Un deposito contenente 2750 tonnellate di nitrato di ammonio stoccate dal 2014 nel capannone 12 al porto di…

Beirut: MSF attivata per supportare feriti e ospedali

Dopo l’esplosione avvenuta ieri a Beirut, i team di Medici Senza Frontiere (MSF) già presenti nel paese si sono attivati per supportare i feriti e gli ospedali che li stanno assistendo. “Subito dopo l’esplosione, alcuni dei nostri colleghi sono andati…

Libano, più di 110 morti e 4500 feriti, 4 ospedali fuori uso, numerosi i morti negli ospedali

Appello al Governo Italiano da Co-mai, Amsi e UMEM affinché attivi subito un corridoio Sanitario e umanitario e invii una delegazione di medici per la popolazione libanese. La Comunità del mondo arabo in Italia(Co-mai), l’associazione medici di origine straniera in Italia…

Libano: la popolazione protesta contro la classe politica e le misure di austerità

Giovedì scorso proteste spontanee anti-governative sono scoppiate in Libano in seguito alle misure di austerità approvate dal governo, e a un gran numero di nuove tasse che hanno incluso le spese sulle chiamate di WhatsApp: centinaia di migliaia di persone…

1 2