Amazzonia. Brucia così

05.09.2019 - Redacción Mar del Plata

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Francese, Tedesco, Catalano

Amazzonia. Brucia così

Sergio Ciancaglini e Nacho Yuchark, inviati speciali di lavaca, stanno percorrendo da alcuni giorni i territori delle comunità indigene che stanno bruciando a causa del fuoco doloso. Boschi, animali, persone che sopportano le fiamme, il fumo e la battaglia per sopravvivere.

Campi a cui è stato dato fuoco apposta per trasformarli in pascoli o campi di soia: questo è ciò che è in gioco nei prossimi mesi, il destino di una diversità da cui dipendono le sorti del pianeta. Ciò che brucia oggi fa male ma non da tregua a chi lotta non solo per spengerlo ma anche per farci capire che da quelle ceneri deve nascere una nuova coscienza.

Piccoli fuochi che, qua e là, si moltiplicano per migliaia di ettari.

Piccole comunità, qua e là, che lottano per spegnerlo.

Si vede l’immagine che ha descritto il leader  guaraní quando, al  festival Lollapalooza, a San Paolo, avvisò dell’arrivo del disastro: «Dicono che è molta terra per pochi indios, io dico che sono pochi indios per proteggere la vita del mondo intero».

Ecco come raccontano quel che hanno visto:

«Acre puzza d’incendio. Abbiamo visitato il popolo  Huni Kuin, 11.000 persone che vivono e sopravvivono nello Stato di Acre, Amazzonia.

A 5 kilometri da Río Branco dalla strada si vedeva funo. Per un sentiero siamo arrivati ad alberi che bruciavano per un fuoco appiccato volontariamente.

Non si può dimenticare quel suono.

E quell’odore.

Gli Huni Kuin continuano e non si rassegnano. Puntano a ricostruire la foresta o almeno gli ettari che sono stati bruciati.

I fazendeiros da parte loro non si rassegnano e puntano ai pascoli o alla soia, con fuochi rapidi.

Vivere un gorno i Amazzonia insegna dove potrebbe stare il futuro e dove l’inferno.

Per lo meno per quelli che non vogliono rassegnarsi a che inferno e futuro siano la stessa cosa».

Testo di Sergio Ciancaglini e foto di  Nacho Yuchark

Traduzione dallo spagnolo di Traduttori Pressenza

Categorie: Ecologia ed Ambiente, Internazionale, Sud America
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 14.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.