Reazioni positive alla prima a Santiago del documentario “L’inizio della fine delle armi nucleari”

19.05.2019 - Santiago del Cile - Redacción Chile

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Francese, Portoghese

Reazioni positive alla prima a Santiago del documentario “L’inizio della fine delle armi nucleari”

Nel contesto del  IV Forum Umanista Latinoamericano “Construendo Convergenze”, a Santiago del Ciile, si è svolta, Venerdì 10 Maggio,  la prima mondiale del documentario “El principio del fin de las armas nucleares” (L’inizio della fine delle armi nucleari).

Il documentario riguarda gli sforzi per aggiungere al corpus del diritto internazionale un trattato che vieta le armi nucleari, conferendo loro lo stesso status di illegittimità che si applica alle armi chimiche e biologiche.  Mostra anche i ruoli chiave di varie organizzazioni come la Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari (ICAN),  che ha vinto il Premio Nobel per la pace nel 2017, e il Comitato internazionale della Croce Rossa, tra gli altri.  La storia è raccontata dalle voci di attivisti di spicco di diversi paesi e dalla presidente della conferenza negoziale del trattato.

Il documentario dura 59 minuti ed ha come regista Álvaro Orús, le cui più recenti produzioni sono  “La Renta Básica Universal e Incondicional: nuestro derecho a vivir”(Il reddito di base universale e incondizionato: il nostro diritto a vivere; sottotitolato anche in italianoa)  e “Más allá de la venganza” (oltre la vendetta) è stato prodotto per Pressenza da Tony Robinson.

Il film conduce lo spettatore attraverso una breve storia della bomba, e di come l’attivismo antinucleare che ha promosso l’eliminazione di questo tipo di armi fin dalla sua invenzione.  Spiega come l’iniziativa delle persone che ha sfidato con successo la narrazione dominante in materia di sicurezza e i passi storici compiuti dal 2010 per trasformare il trattato da sogno in realtà.  Infine, propone cosa può essere fatto da chiunque voglia aiutare l’entrata in vigore del trattato e, quindi, eliminare le armi nucleari.

 

Dopo la proiezione cilena abbiamo intervistato alcune persone che hanno assistito ed ache il regista e il produttore.  Video di: Gerardo Femina.

Si spera che il documentario si aggiunga agli sforzi degli attivisti di ICAN per far entrare in vigore quanto prima il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN).  Il materiale è offerto gratuitamente a chiunque voglia proiettarlo pubblicamente. Maggiori info: tony.robinson@pressenza.com.

La versione inglese verrà proiettata a New York il 6 giugno nell’ambito del  simposio “Prospettive dall’utopia: donne, ricchezza e armi”.

Il documentario è in traduzione e doppiaggio in italiano (N. redazione italiana).

Categorie: Cultura e Media, Pace e Disarmo, Sud America, Video
Tags: , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.